Turkish Airlines EuroLeague - Cska super, Maccabi demolito a Mosca

De Colo e compagni, impeccabili davanti al pubblico russo, trovano la sesta vittoria casalinga europea. Gli israeliani, dopo un buon primo quarto, subiscono l'allungo degli avversari e non riescono più a rientrare

Turkish Airlines EuroLeague - Cska super, Maccabi demolito a Mosca
De Colo, Cska Mosca. Fonte foto: http://www.euroleague.net
Cska Mosca
101 86
Maccabi Tel Aviv
Cska Mosca: de colo 26, fridzon, antonov 14, korobkov 3, rodriguez 15, clyburn 5, higgins 17, kulagin, khryapa, kurbanov 7, hines 14, makiev. all: itoudis.
Maccabi Tel Aviv: thomas 14, mashour, kane 10, tyus 7, dibartolomeo, cohen 12, segev, cole 24, bolden 8, parakhouski 2, zoosman 4, jackson 5. all: spahjia.
SCORE: 1Q: 21-20; 2Q: 28-14; 3Q: 23-23; 4Q: 29-29;
ARBITRO: HIERREZUELO, DANIEL (ESP), JOVCIC, MILIVOJE (SRB), PANTHER, ANNE (GER).
NOTE: INCONTRO VALEVOLE PER LA FASE A GIRONI DELLA TURKISH AIRLINES EUROLEAGUE 2017/18. SI GIOCA ALLA MEGASPORT ARENA DI MOSCA. INIZIO ORE 18.30.

Il Cska di Mosca batte, con un’ottima prestazione collettiva e ben centouno punti segnati, il Maccabi Tel Aviv e si aggiudica la propria decima gara, su dodici disputate, nella regular season di Turkish Airlines Euroleague 2017/18. Partita ottima del francese De Colo, autore in totale di ventisei punti, cinque rimbalzi catturati e sei assist. I ragazzi di Spahjia, nonostante una mostrusa prova di Norris Cole, subiscono un maxi-parziale in apertura di secondo quarto, non riescono più a trovare il break per un rientro e tornano a perdere in coppa dopo due vittorie consecutive. Tra le file dei padroni di casa degne di nota anche le prestazioni di Rodriguez e Hines, con valutazioni complessive rispettivamente di ventuno e venti.

Itoudis schiera Rodriguez in regia con Higgins e Kurbanov sul perimetro. Antonov e Hines completano il quintetto titolare. Risponde coach Spahija con Jackson a guidare la squadra, Bolden e Parakhouski sotto canestro. Esternamente agiscono Zoosman e Thomas.

Match equilibrato e molte marcature in avvio, gli ospiti provano a rendersi subito pericolosi con le marcature di Thomas e Bolden, replicano per i russi Higgins, Kurbanov e Hines. Il primo strappo, quasi a metà periodo, provano a darlo Higgins e De Colo ma Kane tiene attaccati i suoi al punteggio con quattro punti consecutivi. Il Cska non si ferma e presto piazza un nuovo break di sei zero con Hines e De Colo protagonisti, gli israeliani non restano però a guardare e a fine quarto accorciano fino al meno uno, di Tyus, Cole e Cohen le nuove marcature (21-20).

A inizio secondo quarto i russi stringono le maglie in difesa e l’attacco ospite va in confusione, dopo il canestro di Cohen, gli uomini di Spahjia restano a guardare e Rodriguez e De Colo guidano il maxi parziale di dodici a zero del Cska. Bolden segna e prova a caricare i compagni ma la ferita è ancora aperta, di Higgins quattro dei sette nuovi punti con i quali i padroni di casa salgono sul più sedici. Negli ultimi minuti si rivede il Maccabi con le triple di Jackson e Thomas, De Colo e compagni però non lasciano nulla agli avversari e mantengono invariato il distacco ottenuto, a fine primo tempo il risultato è di 49-34.

Ancora gran ritmo e marcature a ripetizione ad inizio secondo tempo, Cole e Kane segnano otto punti e spingono il rientro ospite ma Antonov, Higgins e Clyburn replicano colpo su colpo. Gli israeliani non vogliono ancora alzare bandiera bianca e chiudono ogni azione a canestro, dall’altra parte però il Cska è impeccabile e punisce ogni imperfezione difensiva con i soliti Hines e Rodriguez. Dal più venti dei russi si sveglia Norris Cole e sono problemi per il Cska, a fine terzo quarto, l’americano, insieme a Thomas, referta nuovi punti e riporta i suoi a quindici lunghezze di distacco (72-57).

Caricati dal parziale di fine terzo quarto, gli israeliani rientrano in campo indiavolati e piazzano otto punti in pochi minuti, le due triple di Rodriguez e De Colo provano a smorzare l’entusiasmo ospite. Cole guida ancora i compagni al rientro, Kurbanov colpisce dall’arco ma con nuovi nove punti il Maccabi si porta a sole sette lunghezze. Nel momento più difficile, due triple consecutive di Rodriguez e Antonov ridanno ossigeno ai russi, gli uomini di Spahjia tentano ancora un disperato rientro ma il Cska amministra nel finale con i punti di De Colo e vince 101-86.