Turkish Airlines Euroleague - La Stella Rossa espugna Valencia  inanellando la terza vittoria consecutiva (82-86)

La squadra di coach Vidorreta inanella l'ottava sconfitta di fila, infatti l'ultima vittoria risale al derby con il Malaga vinto per 91-53. Per i balcanici invece è la terza vittoria consecutiva, dopo quelle ottenute con Efes e Real Madrid. MVP del match, James Feldeine, con 26 punti.

Turkish Airlines Euroleague - La Stella Rossa espugna Valencia  inanellando la terza vittoria consecutiva (82-86)
Valencia
82 86
Stella Rossa
Valencia: Thomas 8 (1/2;2/2) Abalde 12 (2/3;2/3;2/2) Van Rossom 9 (2/2;1/2;2/2) Dubljevic 4 (2/5;0/1) Vives 3 (0/1;1/4) Martinez San Emeterio 17 (5/7;2/3;1/2) Pleiss 13 (6/9;1/3 TL) Green 10 (3/4;0/2;4/4) Doornekamp 6 (1/1;0/3;4/5)
Stella Rossa: Dangubic 9 (2/3;1/3;2/2) Davidovac 6 (0/1;2/2) Lazic 2 (0/1;2/2 TL) Antic 10 (1/2;2/4;2/4) Dobric 5 (1/1;0/1;3/4) Feldeine 26 (8/10;0/4;10/10) Jankovic 4 (2/4) Rochestie 13 (3/6;1/3;4/4) Lessort 5 (2/3;1/1 TL) Jovanovic 2 (1/1) Bjelica 4 (1/4;0/4;2/3)
SCORE: 22-26; 38-40; 63-56. Tiro da 2p: Valencia (22/34) Stella Rossa (21/36). Tiro da 3p: Valencia (8/20) Stella Rossa (6/21). Tiri liberi: Valencia (14/18) Stella Rossa (26/30). Rimbalzi: Valencia 28 Stella Rossa 26

La Stella Rossa espugna il parquet di Valencia nella dodicesima giornata della Turkish Airlines Euroleague e si rilancia prepotentemente in chiave classifica. La squadra di coach Alimpijevic, scesa in campo con Bjelica, Dangubic, Feldeine, Lessort e Rochestie, da subito dimostrazione della propria volontà di fare la partita e di voler portare a casa il successo, ma dinanzi si ritrova un roster tutt'altro che arrendevole. Infatti il Valencia, schierato sul parquet con Green, Pleiss, San Emeterio, Thomas e Vives, risponde colpo su colpo ai tentativi di allungo della squadra serba. Ne nasce così un match particolarmente equilibrato per i primi due quarti, poi in uscita dagli spogliatoi partono forte i padroni di casa, che però vengono lentamente ripresi nell'ultima frazione di gioco dai balcanici. Si arriva quindi ai minuti finali dove prevale il maggior tasso tecnico e la miglior brillantezza fisica della squadra serba, che così porta a casa la terza vittoria consecutiva. Un successo conseguito soprattutto grazie ai 26 punti di Feldeine, il quale è stato ben coadiuvato da Rochestie con 13 punti ed Antic con 10. Dall'altra parte per i valenciani non sono bastati i 17 punti di San Emeterio, i 13 di Pleiss, i 12 di Abalde, i 10 di Green ed i 4 con 10 rimbalzi di Dubljevic. Per i valenciani l'occasione del riscatto si presenta nel prossimo turno contro il Real Madrid, mentre la Stella Rossa se la vedrà con il Fenerbahce.

Pleiss e Dangubic aprono la partita con due canestri da dentro l'area, poi Green porta in vantaggio i padroni di casa con un bel jump shot. i padroni di casa approfittano dell'errato approccio dei serbi per scavare un primo solco con la tripla di Thomas, ma Rochestie ribalta subito la situazione con un canestro da oltre l'arco. I valenciani non stanno a guardare e rispondono immediatamente con il tiro dal perimetro messo a segno da Van Rossom, al quale Antic con un canestro da oltre l'arco. I padroni di casa provano a rimanere attaccati al match con i liberi messi a segno da Van Rossom, ma dall'altra parte risponde ancora Feldeine dal pitturato. Abalde col piazzato riporta a contatto Valencia, che però subisce il canestro di Jovanovic, il quale chiude questa frazione di gioco sul punteggio di 22-26.

Il secondo quarto vede la Stella Rossa partire subito forte grazie a Dobric, che prima va a segno con i liberi e successivamente realizza un canestro dal pitturato. Valencia va in confusione e ne è dimostrazione il fallo antisportivo commesso da Abalde su Lazic, il quale dalla lunetta non sbaglia. La Stella Rossa non intende rallentare e con i liberi di Dobric allunga ulteriormente, provocando così il primo time-out di Vidorreta. Dopo il minuto di sospensione i padroni di casa abbozzano una reazione con Doornekamp che stoppa Rochestie, ma prima che i valenciani possano trarre fiducia da questa giocata, Alimpijevic ferma il gioco. La pausa giova al roster serbo in quanto Dangubic con la tripla porta i suoi sulla doppia cifra di vantaggio, +11 (27-38). Un distacco immediatamente ridimensionato dalla squadra di casa, con il coach serbo costretto per questo motivo a chiamare un nuovo time-out. Il minuto di sospensione non reca i frutti sperati ai serbi, i quali subiscono la rimonta avversaria firmata da Vives e Green che con una tripla ed un piazzato siglano i cinque punti consecutivi, che servono a chiudere questa frazione di gioco sul punteggio di 38-40.

Il terzo quarto si apre con il parziale di 5-0 firmato dai valenciani con la tripla di Thomas ed il piazzato di Green, ma dall'altra parte risponde subito Lessort con un'azione da tre punti. Doornekamp riporta in vantaggio i padroni di casa con un tiro dalla media distanza, che viene subito reso inefficace dal layup messo a segno da Feldeine. Il Valencia torna avanti nel punteggio con i liberi realizzati da Green, ma nel possesso successivo Feldeine ripristina la parità (47-47) con una fantastica azione personale. I padroni di casa non demordono e ritornano in vantaggio con il canestro dal pitturato di Pleiss, il quale induce Alimpijevic a chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione la Stella Rossa torna a segnare con la tripla di Davidovac, al quale fa seguito il canestro della parità (52-52) siglato da Lessort. Una situazione di equilibrio che dura il tempo di un possesso perchè San Emeterio col piazzato riporta in vantaggio i padroni di casa, che vengono subito riagguantati da Feldeine, il quale va a segno con un bel jump shot. Valencia non ci sta e torna avanti nel punteggio con la tripla messa a segno da Abalde, al quale fa seguito il canestro realizzato da Thomas, il quale spinge i suoi fino al +7 (61-54). Un distacco immediatamente ridimensionato dal layup messo a segno da Feldeine, ma nel finale San Emeterio, dal pitturato, ristabilisce le distanze, chiudendo così la terza frazione di gioco sul punteggio di 63-56.

Pleiss e Bjelica aprono l'ultimo quarto con due canestri dal pitturato, poi San Emeterio con la tripla firma l'allungo dei padroni di casa (70-59). Notando la situazione, Alimpijevic decide subito di chiamare il time-out, che sortisce gli effetti sperati, infatti in uscita dal minuto di sospensione la Stella Rossa costruisce un parziale di 7-0 grazie ai piazzati di Antic e Feldeine ed alla tripla di Davidovac. Per fermare sul nascere la rimonta avversaria Vidorreta decide di fermare il gioco, ma dopo la pausa i serbi tornano definitivamente in partita con i canestri da dentro l'area di Feldeine ed Antic, con il centro balcanico che si rende poi autore di un tiro da oltre l'arco che vale la parità a quota 72. Una situazione di equilibrio che dura il tempo di un possesso perchè ancora Feldeine con i liberi alimenta il momento positivo degli ospiti, che vengono però fermati da Van Rossom, il quale riporta in partita i suoi con un canestro dal pitturato. La realizzazione della guardia belga risveglia i valenciani, che tornano a farsi valere anche in difesa con la stoppata di Dubljevic su Dangubic. Sul rimbalzo la palla giunge a San Emeterio, che si fa tutto il campo ed una volta giunto ai 6.75 metri lascia partire un tiro che si spegne nel fondo della retina, per il +1 Valencia (77-76). A questo punto Alimpijevic si vede costretto a fermare il gioco, ed infatti dopo la pausa la Stella Rossa ribalta la situazione con il piazzato messo a segno da Rochestie, il quale induce Vidorreta a chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione Feldeine allunga con due liberi, ed allora il coach di casa riferma il gioco. Alla ripresa ancora Rochestie punisce dalla lunetta, ma dall'altra parte risponde Abalde con una tripla. La Stella Rossa non si fa intimorire e riallunga con i liberi messi a segno da Feldeine, al quale replica Van Rossom con un piazzato. Nel finale è ancora la guardia americana della Stella Rossa (Feldeine) ad andare a segno dalla lunetta, con due liberi che valgono il successo per i serbi col punteggio di 86-82.