Basket, tutto facile per Milano

Nessuna problema per gli uomini di banchi che vincono in casa contro la Vanoli cremona

Basket, tutto facile per Milano
EA7 Olimpia Milano
94
61
Vanoli Cremona
Basket, tutto facile per Milano

Partita a senso unico quella di domenica al forum, match che doveva essere segnare il debutto di Daniele hackett in campionato, ma il numero 23 biancorosso era si presente in panchina ma bloccato con la gastroenterite, debutto rimandato. L’ Olimpia può allungare la striscia ad undici successi consecutivi in campionato. La Vanoli è stata imprecisa in attacco e disattenta in difesa. Asssente tra le fila di Milano anche Melli per un lieve risentimento muscolare.

Milano ritorna in campo dopo la sconfitta in eurolega, il primo canestro della gara è di Cusin ,dalla altra parte risponde gentile 2-2. L'Ea7 parte subito forte, aggressiva e con un parziale di 5 a 0 costringe Pancotto a chiamare time out a 4 minuti dal termine del primo quarto. Milano esce bene dal minuto 14-4, Brooks a suon di triple porta i suoi al massimo vantaggio  20-6. Gentile sul finire del quarto serve un assist s James e cosi si chiudono i primi dieci minuti di gioco 23-6 per i biancorossi. Solo sei punti per la Vanoli in dieci minuti che praticamente non trova mai la via del canestro. 7 punti per il capitano milanese i migliore tra i suoi. Milano continua a trovare la via del canestro anche con le seconde linee, Ferguson sblocca i suoi, ma Meacham dalla altra parte gli risponde 29-9. il massimo vantaggio è firmato dalla tripla di Cerella (36-13 al 14’) . L’unico momento di difficoltà è dato da sei punti in fila di Clark, per tornare a -13, complici anche un fallo tecnico e un antisportivo ma ci pensa Ragland con un paio di triple a ristabilire le distanze (46-32 per Milano prima dell’intervallo) .

L Olimpia inizia il terzo quarto spingendo e in men che non si dica si trova sul più 33 e ce spazio anche per angelo Gigli finora utilizzato davvero poco, ma anche per Cerella e Meacham, per concedere un pò di riposo a Gentile, Kleiza e Samuels. Il terzo quarto esplosivo di Milano e Ragland fa calare ufficialmente il sipario sulla partita (77-45). Nell’ultima frazione di gioco l’Olimpia rallenta vertiginosamente i ritmi, con Cremona che si limita a diminuire il pesante gap : Milano giocando molto anche con il secondo quintetto dimostra una netta superiorità in questa partita ma anche in tutto il campionato Il finale è 94 a 61. Mvp del matchJoe Ragland 22 punti (3/4 da 2, 5/8 da 3) e 7 assist, seguito anche da un positivo Shawn James da 11 punti e 8 rimbalzi. Ora testa a venerdì, c’è l’impegnativa trasferta di Vitoria, un crocevia fondamentale per continuare il cammino in Eurolega.