Avellino ha ancora voglia, Pistoia in trasferta sa solo perdere

Quasi fuori da ogni discorso post season, Avellino prova a riappacificarsi col proprio pubblico e supera, dopo una gara tutt'altro che spettacolare, Pistoia. Decisivi i punti di Banks e due stoppate nel finale di Harper.

Avellino
73 69
Pistoia
Avellino : Anosike 10 (5/7, 0/2 ai liberi), Gaines 2 (1/5, 0/4, 0/2), Green 15 (1/4, 3/8, 4/6), Hanga 5 (1/2, 1/3), Banks 17 (3/5, 1/2, 8/9), Cavaliero (0/2 da 3), Trasolini 8 (4/5, 0/1, 0/2), Lechthaler 5 (2/2, 1/1 ai liberi), Harper 11 (2/6, 2/4, 1/1)
Pistoia: Brown 4 (1/3, 2/2 ai liberi), Williams 16 (5/10, 2/5), Milbourne 6 (3/8, 0/1), Filloy 11 (1/1, 3/4), Amoroso 8 (2/4, 1/5, 1/2), Magro 6 (3/4), Hall 8 (3/9, 0/2, 2/2), Easley 10 (5/7)
SCORE: 12-16, 29-21, 12-16, 20-16

La Sidigs Avellino prova a dare un senso al finale di una stagione deludente che avrebbe dovuto vederla protagonista. Contro Pistoia, gli irpini colgono la terza vittoria di un pessimo 2015, la seconda in 3 gare della gestione Frates. Per Pistoia arriva l'ennesima sconfitta esterna, che non pregiudica però la corsa alla post season. 

Nuovo starting five Frates rivoluziona il quintetto iniziale lasciando in panca  Hanga e, per la prima volta in stagione, Harper. Pistoia fa fatica a entrare in partita e, sotto 6-0, realizza il primo canestro dopo ben 6 minuti di sterilità. Il buon impatto di Easley permette agli ospiti di dare il via a una veloce rimonta, finalizzata dal canestro di Magro (11-12) su assist di Filloy. L'argentino allunga con la specialità della casa, il tiro da 3, come sempre tallone d'Achille di Avellino, e Pistoia può chiudere il primo quarto sul +5 (11-16). 

Fattore Green Riportato in Irpinia per garantire leadership a un gruppo che più volte in stagione si è sfaldato dinanzi alle prime difficoltà, Marques Green si impadronisce della gara e con triple e assist ribalta l'inerzia della gara. Le triple di Harper e Hanga consentono ai biancoverdi di toccare il +8 (36-28), ma basta che Green riprenda fiato in panchina ed ecco Pistoia rifarsi sotto con Filloy e Hall, che approfittano anche dei tanti errori al tiro di Gaines (41-37).Sundiata Gaines persiste e prende,sbagliandoli, troppi tiri anche in apertura di ripresa. Easley è il primo giocatore ad arrivare in doppia cifra, ma Pistoia fallisce un paio di ghiotte occasioni per impattare, così come Avellino (4/10 ai liberi) di allungare. Una serie di palle perse e tiri errati mette in difficoltà Frates e Moretti su chi debba chiamare prima time out, nessuno dei due lo fa e alla fine a rompere il digiuno ci pensa Amoroso con una tripla (43-42). Frates rimette in campo Harper, subito uccellato da Williams per il canestro del sorpasso e successivamente per quello del 45-49. Frates allora chiama time out, da cui Avellino esce con un canestro allo scadere di Lechthaler. Gaines si fa finalmente notare in positivo per uno scippo ai danni di Milbourne, che costringe l'ala di Pistoia al fallo antisporvito. L'ex Nets però infila uno 0/2 ai liberi che ne accentua la pessima serata. 

Banks time Avellino ormai non gioca più di squadra e anche Green si incaponisce in iniziative personali, il solo Banks riesce a essere produttivo e con 6 punti consecutivi (tripla e gioco da 3 punti) firma il nuovo vantaggio er i padroni di casa (53-51). Fardello Gaines Quel che Banks fa, è però disfatto da Gaines, che dopo l'ennesimo errore (1/9 al tiro, 0/2 ai liberi, 2 perse, -6 di valutazione) viene comunque tenuto in campo da Frates. Pistoia impatta con una schiacciata di Magro, e le due squadre vanno all'ultimo intervallo lungo sul 53 pari. 

Ultimo quarto Frates richiama finalmente in panca Gaines. Luca Lechthaler si fa apprezzare per un gioco da 3 punti e per una gran difesa su Williams. La sindrome dei liberi colpisce anche Pistoia, ma Avellino non allunga perché Green fa...il Gaines e Banks viene ben tenuto da Filloy. Gli ospiti pareggiano a quota 56 con una tripla di Williams, che poi concede il bis sempre dalla lunga distanza. Dopo un gioco da 3 punti di Harper, Frates punta nuovamente su Gaines, che ripaga con un assist fortunoso per una tripla di Green (62-59). Harper completa il parziale di 8-0 con un canestro in allontanamento di grande difficoltà, che spinge Moretti a chiamare il time out. Pistoia riapre la gara con un gran tripla di Filloy, Avellino trova 4 liberi di Banks ma non trova il canestro per chiudere l'incontro.

Tutto in 36 secondi A meno di 40 secondi dal termine, un gioco da 3 punti di Hall porta il punteggio sul 68-67. Marques Green trova il canestro del +3, Filloy quello del -1, poi Pistoia commette fallo su Green a 21 secondi dal termine. Il play fa solo 1/2. Pistoia ha la palla del pareggio, ma per 2 volte Harper riesce a respingere gli assalti al canestro di Milbourne. Green va nuovamente in lunetta a 3 secondi dal termine, questa volta fa percorso netto e finalmente chiude la partita.