Finali Scudetto: l'aggressività di Sassari sul pick&roll, un'arma a doppio taglio

Uno sguardo alle conseguenze positive e negative a cui può portare questo tipo di difesa

Finali Scudetto: l'aggressività di Sassari sul pick&roll, un'arma a doppio taglio
Finali Scudetto: l'aggressività di Sassari sul pick&roll è un'arma a doppio taglio

Dopo aver analizzato nella giornata di ieri la finta 3-2 di Reggio Emilia, oggi spostiamo la nostra attenzione sulla difesa di Sassari nelle situazioni di pick&roll, ormai sempre più presenti a tutti i livelli. La strategia difensiva del Banco di Sardegna prevede l'uscita molto aggressiva del difensore del bloccante: a volte è uno show, per ostacolare il palleggiatore dando il tempo al suo difensore di recuperare, altre volte è un vero e proprio raddoppio. In quest'ultimo caso, il fatto che ci siano due difensori sul giocatore che ha usufruito del blocco vuol dire che gli altri tre difensori di Sassari dovranno gestire una situazione di 3vs4. Il motivo alla base di questa scelta difensiva è la convinzione che il raddoppio forzerà una palla persa oppure che la dinamicità dei giocatori in maglia blu permetterà loro di ruotare e recuperare le posizioni qualora la palla dovesse uscire dal raddoppio. Andiamo a vedere le due facce di questa medaglia, analizzando prima un possesso in cui Reggio trova 2 punti facili e poi uno nel quale arriva la palla persa.

Cinciarini e Cervi giocano un pick&roll, e come detto la difesa di Sassari raddoppia Cinciarini.

    

Cinciarini però, usando molto bene il piede perno, riesce a spezzare il raddoppio servendo Cervi che gli aveva portato il blocco. A questo punto Formenti si trova da solo contro Cervi (che ha la palla) e Silins, che sta per tagliare verso canestro.

Formenti reputa, giustamente, più pericoloso l'uomo con la palla e quindi fa un passo verso Cervi, che è bravo poi a pescare Silins che può andare a schiacciare senza problemi.

   

In quest'altra azione, invece, tutto va esattamente come sperato da Sassari. L'attacco di Reggio inizia con un blocco cieco portato da Chikoko, che forza il cambio tra Logan e Lawal.

Chikoko quindi porta un blocco per Kaukenas che lo sfrutta in palleggio.

A questo punto Logan, che marcava il bloccante Chikoko, raddoppia Kaukenas insieme a Kadji che sta difendendo sul lituano dall'inizio del possesso.

Dyson ruota bene andando sulla linea di passaggio per Polonara e intercetta il passaggio di Kaukenas.

   

Detto questo, coach Sacchetti comunque sempre più spesso, soprattutto nei finali di partita, sta optando per il cambio sistematico sui pick&roll contando sulla capacità dei suoi giocatori di tenere l'1vs1 anche contro giocatori di diversa stazza e rapidità. In gara 7, ma più in generale ormai nel basket moderno, molto verrà deciso dalle scelte degli attacchi e delle difese sui pick&roll.