Prospetti Lega A2: considerazioni generali e analisi sulla Pallacanestro Trieste 2004

Una recente statistica ha dimostrato che l'A2 italiana è tra le leghe che danno maggior spazio ai giocatori under 21 in giro per l'Europa. Andiamo a vedere perché.

Prospetti Lega A2: considerazioni generali e analisi sulla Pallacanestro Trieste 2004
Prospetti Lega A2: considerazioni generali e analisi sulla Pallacanestro Trieste 2004

Da questa stagione la Federazione ha deciso di accorpare i vecchi gironi Gold e Silver della lega A2 e dividerli ancora in gironi Est e Ovest. La A2 è la categoria che presenta le condizioni ideali per i ragazzi "under" di farsi le ossa cestisticamente per poter competere un domani a livelli molto più alti. La seconda categoria italiana, infatti, è seconda per giocatori nati dopo il Gennaio 1994, che abbiano giocato almeno 12 minuti a partita e che abbiano referto almeno la metà delle partite recenti.

Vediamo ora di soffermarci su una squadra che da anni ormai fa degli under il suo blocco principale: la Pallacanestro Trieste 2004. Città di storia e cultura cestistica, Trieste è un luogo unico dove poter crescere e farsi notare. Negli ultimi anni, la squadra giuliana ha sfornato vari talenti, vedi tra tutti Tonut e Ruzzier che ora militano in A1 alla Reyer Venezia, per finire inoltre con Candussi, Coronica e ora Landi, Pipitone e Bossi

La squadra quest'anno non sta riuscendo, per il momento, a mantenere le medie dello scorso anno vista la perdita di una sicurezza offensiva come Tonut, senza dimenticarci dell'americano Holloway, ma con questi nuovi giovani innesti ha molti margini di miglioramento.

Aristide Landi: Non è la prima stagione in A2 per lui dato che l’anno scorso ha vestito la maglia di Mantova con ottimi risultati che gli sono valsi la possibilità di una vetrina ancora più importante e con un ruolo da protagonista all’interno del roster triestino. Lungo forte fisicamente, deve ancora migliorare per quanto riguarda la presenza a rimbalzo e l’abilità di passaggi.

Vincenzo Pipitone: Ha partecipato a tutte le selezioni giovanili azzurre e si è messo in particolare evidenza nella passata stagione, la seconda a Ferrara, quando nella serie playoff contro Trieste ha raddoppiato le sue statistiche. Quest'anno non sta mantenendo molto le aspettative che si avevano su di lui ad inizio stagione ma c'è ancora tempo per migliorare e ambire a palcoscenici più alti.

Stefano Bossi: Play cresciuto cestisticamente a Trieste e tornato alla base dopo due stagioni da protagonista a Trapani in A2 Gold. Ci sono ancora degli aspetti da migliorare, uno su tutti il tiro dal perimetro ancora non abbastanza solido. Altro numero da aumentare è quello degli assist, quasi in pari con quello delle palle perse, statisica che per un playmaker è tutto.

Nonostante le difficoltà di inizio stagione, la Pallacanestro Trieste 2004 ha fatto l’en-plein nelle votazioni per la composizione dei roster che si affronteranno all’All Star Game 2016. Stefano Bossi, Aristide Landi e Vincenzo Pipitone sono stati infatti inseriti nella lista dei partecipanti all’evento in programma al Modigliani Forum il prossimo 9 gennaio. Questo risultato non può essere che motivo d'orgoglio per la società e uno sprone per i giocatori di rimettersi in gioco e migliorare ancora.