Serie A Beko, la dodicesima giornata: big match Milano-Brindisi, Reggio per la fuga

Impegno sulla carta piuttosto agevole per due delle cinque capoliste: Reggio Emilia e Pistoia se la vedranno contro Caserta e Bologna, in difficoltà, mentre da prendere con le pinze la sfida di Cremona, dove la Vanoli affronterà Avellino. Trento andrà a Cantù, dove hanno lasciato il presidente Cremascoli e coach Corbani. Chiude il quadro la sfida del Forum tra Milano e la Enel di Piero Bucchi.

Serie A Beko, la dodicesima giornata: big match Milano-Brindisi, Reggio per la fuga
Serie A Beko, la dodicesima giornata: big match Milano-Brindisi, Reggio per la fuga

Settimana di mini-rivoluzioni in Serie A, con il mercato che l'ha fatta da padrone visto lo scarso impegno mentale delle compagini italiane nelle competizioni europee, che avevano il rispettivo destino praticamente già segnato. Milano si è tuffata su Mantas Kalnietis, playmaker dello Zalgiris e della Lituania giustiziera dell'Italia ad EuroBasket 2015; Kangur è tornato a Varese, che ha deciso di rifondare a metà torneo il proprio roster; Pesaro ha firmato Shepherd dopo l'esordio, più che positivo di Daye; infine, a Cantù, lo scossone dopo la sconfitta interna contro Cremona con l'addio del presidente Cremascoli, che si è dimessa, e l'esonero di coach Corbani dopo un inizio con più bassi che alti. 

Proprio da Cantù ripartirà il dodicesimo capitolo del campionato di basket di Serie A, con l'Acqua Vitasnella che ospita una delle cinque capoliste: contro la Dolomiti Energia Trentino di Buscaglia in panchina ci sarà Sergey Bazarevich, scelto dal nuovo presidente Dmitry Gerasimenko. In attesa dell'ufficialità del ritorno di Kyle Johnson, Abass e compagni dovranno cercare di cementare il gruppo nello spogliatoio e provare a mettere i bastoni tra le ruote a Poeta e compagni: impresa difficile ma non impossibile per una squadra che prima di perdere da Cremona aveva espugnato Venezia. 

Il laguna si aprirà, virtualmente ed all'unisono con ben cinque campi, il programma della domenica pomeriggio, finalmente completo in tutte le sue sfide (fatta eccezione per anticipo e posticipo). La Reyer di Recalcati, torna al Taliercio in cerca di riscatto dopo due sconfitte di seguito che hanno condizionato il cammino dei veneti, insidiati adesso all'ottavo posto dalla rimonta di Avellino. Di fronte a Goss e compagni la Openjobmetis Varese, che si è rifatta il look dopo la rescissione con Ukic ed il ritorno di Kangur tra le altre cose. Chi sta provando a rialzarsi, dopo un periodo in chiaro-scuro è la Dinamo Sassari di Calvani. Sardi che, dopo il successo esterno, saranno impegnati in un'altra trasferta insidiosa, in casa della Manital Torino di coach Vitucci, all'esordio sulla panchina dei piemontesi dopo aver sostituito Bechi. 

L'ultima sfida nel nord Italia vedrà impegnata, davanti al pubblico amico, la sorprendente Vanoli Cremona di Cesare Pancotto arrivata a sette successi consecutivi. Al cospetto della capolista, che viaggia a gonfie vele, una delle squadre più in forma del campionato, la Sidagas Avellino. Gli irpini di Sacripanti hanno vinto le ultime due sfide, a Varese e contro Torino, e dopo gli arrivi di Green e Ragland sognano l'aggancio all'ottavo posto, ultimo disponibile per cullare i sogni di Coppa Italia: il duo di piccoli sembra essere perfetto per completare il roster dei campani, forti già delle presenze di Nunnally, Buva e Leunen. 

Dal nord al sud, passando per l'Emilia Romagna, dove a Bologna e Reggio Emilia arrivano Pistoia e Caserta. Nel capoluogo romagnolo sarà impegnata un'altra capolista, la Giorgio Tesi Group Pistoia di Enzo Esposito, sopravvissuta nell'ultimo turno (ma in generale in quest'ultimo mese) alla sfida contro Varese tra le mura amiche: i toscani dovranno testare le velleità di rimonta della Obiettivo Lavoro che non vince dall'ultima sfida casalinga contro Avellino. Reggio Emilia è, probabilmente, la squadra che gioca meglio di tutto il lotto e, davanti al pubblico reggiano, vuole festeggiare il Natale con un bel successo contro la Pasta Reggia Caserta di Dell'Agnello, confermando la prestazione strabiliante di Brindisi. Chiude il quadro pomeridiano la sfida tra Capo d'Orlando e Pesaro, con Daye che dopo l'ottimo esordio vuole infliggere il sesto stop di seguito ai siciliani. Orlandina che si presenta però con il roster al completo e dopo la sconfitta di Milano cerca di dare una sterzata al periodo negativo. 

Infine, al Forum di Assago, il big match di giornata, con l'Olimpia Milano reduce dalla bruttissima figura in Eurolega contro i francesi del Limoges. Repesa ha bacchettato i suoi nel post gara, sottolineando la mancanza di rispetto nei confronti del pubblico che ha sostenuto e sosterrà domenica i milanesi. Milano che però resiste in vetta alla classifica del campionato e, dopo aver battuto Capo d'Orlando domenica scorsa, vuole bissare il successo contro la Enel Brindisi dell'ex di giornata Piero Bucchi. Pugliesi che non vengono da un buon periodo di forma, culminato nell'ultima settimana con l'eliminazione dall'EuroCup e, soprattutto dalla brutta sconfitta interna contro Reggio Emilia. 

Il programma completo della dodicesima giornata (20/12)

12.00 Acqua Vitasnella Cantù - Dolomiti Energia Trentino 
18.15 Grissin Bon Reggio Emilia - Pasta Reggia Caserta
18.15 Umana Reyer Venezia - Openjobmetis Varese
18.15 Obiettivo Lavoro Bologna - Giorgio Tesi Group Pistoia 
18.15 Vanoli Cremona - Sidigas Avellino 
18.15 Betaland Capo d'Orlando - Consultinvest Pesaro
18.15 Manital Torino - Banco di Sardegna Sassari 
20.45 EA7 Emporio Armani Milano - Enel Brindisi 

La classifica 

1.  Grissin Bon Reggio Emilia 16 8/3
2.  Vanoli Cremona 16 8/3
3.  Dolomiti Energia Trentino 16 8/3
4.  EA7 Emporio Armani Milano 16 8/3
5.  Giorgio Tesi Group Pistoia 16 8/3
6.  Banco di Sardegna Sassari 14 7/4
7.  Enel Brindisi 12 6/5
8.  Umana Reyer Venezia 12 6/5
9.  Sidigas Avellino 10 5/6
10.  Pasta Reggia Caserta 8 4/7
11.  Acqua Vitasnella Cantù 8 4/7
12.  Openjobmetis Varese 8 4/7
13.  Betaland Capo d'Orlando 8 4/7
14.  Consultinvest Pesaro 6 3/8
15.  Obiettivo Lavoro Bologna 6 3/8
16.  Manital Torino 4 2/9