Nuovo accordo tra Pallacanestro Trieste e la fondazione Ananian

Dopo il main sponsor Alma-Agenzia per il Lavoro, ecco la nuova partnership con la fondazione filantropica triestina

Nuovo accordo tra Pallacanestro Trieste e la fondazione Ananian
Nuovo accordo tra Pallacanestro Trieste e la fondazione Ananian

La Pallacanestro Trieste 2004 – targata Alma-Agenzia per il Lavoro – ha un nuovo amico: è la Fondazione Filantropica Ananian, nata dalla volontà testamentaria di Gregorio Ananian, benefattore armeno vissuto a Trieste e deceduto nel 1865. La sua finalità primaria è sostenere i giovani negli studi universitari, post-laurea e musicali, aiutando gli stessi a realizzare le proprie aspirazioni nella costruzione di una società che cresce e che si sviluppa a partire dalla conoscenza, dalla cultura e dai valori positivi propri dello scambio di idee.

Nel 2015 la Fondazione ha destinato quasi 250mila euro mediante 5 bandi specifici, supportando al tempo stesso una serie di lodevoli iniziative e coinvolgendo quasi 200 diversi giovani nel sostegno dei loro progetti. Nel 2016 la Fondazione Filantropica Ananian si propone non solo di potenziare ulteriormente le borse di studio, ma anche di sviluppare nuovi strumenti di coinvolgimento, nel campo degli studi avanzati, dell’arte, della conoscenza e dello sport.  “Proprio per questo crediamo nella partnership con la Pallacanestro Trieste 2004 – afferma il presidente Giovanni Damiani – una società che ha dimostrato in questi anni di credere e scommettere come nessuna sui giovani, creando un modello in cui non si ha paura di dare responsabilità da subito a persone che altrove starebbero forse in panchina a guardare giocatori più esperti. Ci pare una metafora di come si possa vincere, anche con dei budget spesso limitati, non solo nello sport ma anche in tanti settori di una società come la nostra, che appare troppo spesso ingessata e incapace di dare opportunità.”

La Fondazione Ananian vuole essere vicina alla realtà cestistica biancorossa, portando i giovani ad avvicinarsi e ad amare questo bellissimo sport. Per questo motivo, lungo tutto il corso del girone di ritorno, al palazzo dello sport “Cesare Rubini” saranno sempre riservati 20 posti, dedicati a progetti di coinvolgimento sociale che possano portare al “PalaTrieste” persone sempre nuove. “Inoltre – continua Damiani – stiamo valutando assieme alla società la possibilità di creare delle borse di studio, come avviene in altri paesi, che aiutino i giocatori dei settori giovanili a continuare a studiare e a fare sport ad alto livello. Credo che presto potremo dare belle notizie in tal senso, vista l’ottima collaborazione che si è venuta a creare.”

“Essendo la nostra una società che già da tempo opera molto sul lato sociale, abbiamo sposato con profondo entusiasmo ed estrema soddisfazione questa nuova partnership con la Fondazione Ananian” spiega Mario Ghiacci, Presidente di Pallacanestro Trieste 2004. “Dare la giusta visibilità a una realtà come questa, eccellenza radicata già da tempo nella nostra città, diventa un ulteriore modo per calamitare l’interesse dei giovani triestini verso la palla a spicchi biancorossa, in un ambito giovanile a noi caro che da sempre è il fulcro più importante su cui si sviluppa la nostra attività”.