Cremona supera Trento e sale al 2° posto

La squadra di Pancotto porta a casa un successo fondamentale per la classifica. Il roster di Buscaglia invece deve rimproverarsi sullo scellerato 2° quarto, dopodichè la squadra di casa ha provato lentamente a rientrare ma la compagine lombarda è riuscita a difendere il vantaggio fino alla fine

Cremona supera Trento e sale al 2° posto
Dolomiti Energia Trentino
71 78
Vanoli Cremona
Dolomiti Energia Trentino: Baldi Rossi 11 (3/4;1/4;2/4) Poeta (0/3 3P) Sanders 4 (1/2;0/1;2/6) Lechthaler (0/1) Flaccadori 7 (1/3;0/2;5/5) Forray 16 (4/5;2/5;2/3) Sutton 6 (1/4;0/1;4/4) Pascolo 13 (4/7;1/1;2/4) Lofberg Wright 14 (6/14;0/4;2/4)
Vanoli Cremona: Gaspardo 9 (3/3;1/3) Turner 12 (3/8;2/5) Biligha 7 (1/5;1/1;2/2) Mian 17 (1/3;5/6) Mcgee 11 (2/5;2/2;1/2) Washington 3 (1/3;1/2 TL) Dragovic 6 (3/3;0/3) Cazzolato Cusin 2 (0/2;2/2 TL) Vitali 11 (2/4;2/3;1/2)
SCORE: 24-17; 33-50; 53-59. Tiri da 2p: Trento (20/40) Cremona (16/36). Tiri da 3p: Trento (4/21) Cremona (13/23). Tiri liberi: Trento (19/30) Cremona (7/10). Rimbalzi: Trento 35 Cremona 36

Il primo posticipo della 17a giornata della Serie A vede Cremona superare nettamente Trento. Il punteggio non deve ingannare in quanto la squadra lombarda, eccetto il primo quarto, ha sempre tenuto in mano le redini del match. In particolar modo è stata la seconda frazione a fare la differenza, con la Vanoli che realizza ben 33 punti, mentre Trento ne segna solo 9. Decisive le triple di Mian che in 10 minuti fa 5/5 da oltre l'arco. Nel secondo tempo la squadra di Buscaglia prova a rientrare e ci riesce pure, dato che la Dolomiti Energia si porta a soli 4 punti di distanza. La parità però non viene mai raggiunta in quanto la Vanoli è sempre brava a scappare. Meritò di ciò anche i time-out strategici chiamati da Pancotto, che è stato capace di fermare il gioco nei momenti migliori degli avversari che hanno coinciso con  quelli peggiori del suo roster. Nel complesso quindi 30 minuti abbastanza equilibrati, se si esclude la seconda frazione. Per Trento è la seconda sconfitta consecutiva, mentre per la Vanoli è la terza vittoria di fila. I top scorer dell'incontro sono: Forray (16), Wright (14), Pascolo (13) e Baldi Rossi (11) per i padroni di casa; Mian (17), Turner (12), Vitali e Mcgee (11) per Cremona.

Sutton parte subito con due triple consecutive, poi Washington apre il parziale di Cremona con un piazzato. Turner e Pascolo realizzano da oltre l'arco fissando il risultato sul 9-5. Sul nuovo canestro dall'area messo a segno dall'ala trentina ( Pascolo ), Pancotto chiama il time-out. Gaspardo con cinque punti consecutivi riporta la Vanoli a -6 (20-14). Chiude la prima frazione il tiro da tre punti di Biligha. Trento conduce meritatamente per 24-17, ma la squadra lombarda riesce a rimanere attaccata alla partita.

Con i tre punti di Mcgee e il tiro di Turner, Cremona ritorna a due punti dalla parità. La squadra di Pancotto lavora bene in difesa con la stoppata di Biligha su Lechthaler. Sanders firma i primi due punti in questo quarto per i padroni di casa, ma Mcgee e Turner realizzano il sorpasso. Mian con due triple consecutive prova l'allungo, infatti il roster lombardo si porta a 7 lunghezze di vantaggio. Wright prova ad accorciare con un appoggio a canestro, ma la guardia cremonese ( Mian ) punisce i padroni di casa da oltre l'arco, costringendo Buscaglia a fermare il gioco. In uscita dal minuto di sospensione è ancora Mian a far male con un tiro da tre punti. Sanders stoppa Cusin ma Turner realizza da oltre i 6.75 metri. Il secondo quarto si chiude sulla tripla di Mian (5/5) e il canestro di Dragovic (33-50). Parziale di 9-33 in questa seconda frazione a favore della Vanoli che ha fatto la differenza da oltre l'arco. Trento è mancata nella metà campo offensiva dove non si sono registrate la stessa velocità e concretezza di gioco viste nel primo quarto.

 Pascolo e Dragovic realizzano i primi canestri del secondo tempo. Il 6-2 a favore di Trento, porta Pancotto a chiamare il time-out. In uscita dal minuto di sospensione Wright stoppa Mcgee fermando la fuga della Vanoli. Forray con cinque punti consecutivi riporta i padroni di casa sotto la doppia cifra di svantaggio. La Vanoli torna a correre con la stoppata di Gaspardo su Sutton, che poi con un piazzato fissa il punteggio sul 44-55. Con la tripla di Baldi Rossi e i 4 punti consecutivi di Wright, Trento torna in partita. Pancotto ferma il gioco per risolvere i problemi della sua squadra. In uscita dal minuto di sospensione Biligha e Vitali ( schiacciata ) tornano a segnare. Baldi Rossi segna dalla lunetta e chiude il quarto sul 53-59. Una terza frazione che ha dimostrato una Dolomiti Energia Trentino in netta ripresa, ma la Vanoli non demorde e mantiene il vantaggio.

Gli ultimi 10 minuti vedono i lombardi partire fortissimo con il canestro dall'area di Mian e la tripla di Vitali. Dall'altra parte Sutton accorcia subito le distanze (55-64). Vitali riporta il vantaggio oltre la doppia cifra, ma Washington rovina tutto facendosi fischiare un tecnico. Sutton segna dalla lunetta, ma Gaspardo replica con un piazzato. Difese ferree con le stoppate di Sutton su Vitali e Cusin sulla stessa ala trentina. Wright e Baldi Rossi provano a riportare il match in equilibrio ma Cusin con i liberi ristabilisce le distanze. Il canestro da oltre l'arco di Vitali costringe Buscaglia a chiamare il time-out. In uscita dal minuto di sospensione ottima penetrazione a canestro di Forray che fissa il punteggio sul 64-73. Wright stoppa Turner e Baldi Rossi realizza dall'area. A poco più di due minuti dal termine il coach di casa opta per il minuto di sospensione. Mcgee realizza da oltre i 6.75 metri ma Forray mantiene in partita Trento. Buscaglia ferma nuovamente il gioco per organizzare le ultime azioni offensive e recuperare i 7 punti di svantaggio. La partita finisce sul 71-78 in favore della Vanoli Cremona.