Serie A Beko: Reggio Emilia dà l'assalto alla vetta

La Grissin Bon falcidiata dalle assenze attende una rigenerata Capo d'Orlando: con Milano che recupererà a marzo il match con Caserta, può andare in testa da sola. Cremona e Pistoia attendono, in coda sfida Bologna-Pesaro.

Serie A Beko: Reggio Emilia dà l'assalto alla vetta
Serie A Beko: Reggio Emilia dà l'assalto alla vetta

Riparte la giostra della serie A Beko. Il massimo campionato di basket vedrà disputare oggi la quarta giornata del girone di ritorno. E lo farà con una certezza: la EA7 Emporio Armani Milano non giocherà. L'Olimpia, infatti, recupererà il prossimo 10 marzo la sfida del Mediolanum Forum contro la Pasta Reggia Caserta: il match, inizialmente previsto per oggi al PalaDesio (il palazzo di Assago è stato preso per avviare i preparativi delle Final Eight di coppa Italia), ma anche la struttura brianzola è stata dichiarata inagibile per eventi sportivi di tale portata.

Così, la Grissin Bon Reggio Emilia potrà approfittarne e provare a guadagnare la vetta solitaria della classifica. Al cospetto dei vice-campioni d'Italia si presenterà oggi la Betaland Capo d'Orlando, squadra che all'andata inflisse una severa lezione ai biancorossi ma che ora è tutta un'altra squadra, negli uomini e nel coach così come nella situazione di classifica: le fatiche europee potrebbero rendere ancor più arduo il compito per Polonara e compagni, contro un team che ha sfruttato il doppio turno casalingo ottenendo 4 punti d'oro. Il big match di giornata si giocherà al PalaRadi, dove si affronteranno Vanoli Cremona e Umana Reyer Venezia: i padroni di casa sono al terzo posto e guardano con forte interesse anche l'impegno della Reggiana, ma dovranno prima vincere contro la formazione di coach Recalcati per avere la possibilità, almeno per una settimana, di diventare capolista del massimo campionato. Capolista potrebbe diventarlo, almeno per poco più di sette ore, la Giorgio Tesi Group Pistoia, impegnata sul parquet della Sidigas Avellino nella gara che aprirà, a mezzogiorno, il programma di giornata: dal canto suo, gli irpini vogliono dare seguito all'ottimo scorcio di campionato, che li ha portati in piena zona playoff.

Giornata dedicata alla continuità per la Dolomiti Energia Trentino, che dopo il pesante blitz sul parquet di Pistoia vuole far tornare a gioire anche il pubblico amico, con la sfida che metterà di fronte Wright e compagni alla Enel Brindisi: i pugliesi vorrebbero dare seguito alla ripresa di un cammino di tutto rispetto, visto che anche loro sono reduci da un successo importante in chiave playoff, contro la Dinamo Sassari. I sardi di coach Calvani, attualmente protagonisti di un campionato anonimo dopo i fasti della scorsa stagione, hanno la forte intenzione di ripartire alle consuete velocità, e la sfida interna contro la Openjobmetis Varese sembra calzare a pennello, anche se i lombardi vorrebbero riscattare la gara persa in maniera clamorosa contro Pesaro. I nuovi innesti di Akognon e soprattutto Kadji, al ritorno in Sardegna, potrebbero essere la benzina che serve al Banco di Sardegna per una seconda parte di stagione da protagonisti.

Proprio con la Consultinvest, avversaria dei campioni in carica, entriamo in piena lotta per evitare la retrocessione: la compagine di coach Paolini ha ripreso ossigeno con il successo già citato con Varese, ma deve ora dare continuità a questa affermazione e provare ad approfittare delle difficoltà della Obiettivo Lavoro Bologna, asfaltata a Capo d'Orlando nel turno precedente e costretta a vincere per non vedere certi fantasmi. Anche perchè la Manital Torino, attualmente ultima ma con due soli punti da recuperare sul terzetto Capo d'Orlando-Pesaro-Virtus, torna a giocare al PalaRuffini contro l'Acqua Vitasnella Cantù: i recenti problemi interni - con l'ipotesi di taglio per Miller e Dawkins - vanno messi da parte almeno per quaranta minuti, quelli che serviranno alla truppa di coach Vitucci per dare la caccia a un successo prezioso.