Brindisi batte Milano e si rilancia in chiave play-off

Dopo quattro sconfitte consecutive i padroni di casa tornano a vincere e lo fanno nella maniera più clamorosa in quanto fermano la capolista con una prestazione assolutamente sorprendente. MVP del match è Scott con 15 punti.

Brindisi batte Milano e si rilancia in chiave play-off
Foto: Enel Brindisi
Enel Brindisi
64 50
EA7 Emporio Armani Milano
Enel Brindisi: Scott 15 (4/6;2/3;1/2) Banks 10 (2/6;2/4) Harris 12 (3/6;2/3) Zerini 8 (1/2;2/4) Anosike 3 (1/4;1/2 TL) Di Napoli Cournooh 9 (3/7;1/3) Cardillo (0/2) Milosevic Trotter 2 (1/2;0/2) Gagic 5 (2/3;1/3 TL) Marzaioli
EA7 Emporio Armani Milano: Sanders 10 (1/6;2/6;2/2) Simon 7 (1/4;1/2;2/2) Kalnietis 7 (2/3;1/3) Mclean 1 (0/4;1/2 TL) Jenkins 3 (0/2;1/1) Macvan 5 (0/4;1/3;2/2) Vecerina Cerella 3 (0/1;1/3) Charles Magro 2 (1/1) Lafayette 12 (2/4;2/8;2/2) Ruben
SCORE: 24-10; 38-28; 52-43. Tiro da 2p: Brindisi (17/38) Milano (7/29). Tiro da 3p: Brindisi (9/19) Milano (9/26). Tiri liberi: Brindisi (3/7) Milano (9/10). Rimbalzi: Brindisi 43 Milano 28

Il posticipo della 27ma giornata di Serie A ha visto l'Enel Brindisi battere in maniera netta l'EA7 Milano. Una vittoria assolutamente meritata da parte dei pugliesi che hanno sorpreso i più quotati avversari con un ottimo ritmo in fase difensiva ed un altrettanta efficace produzione offensiva. La squadra di Repesa è incappata nella classica "giornata no", infatti nulla ha funzionato nel roster biancorosso. Persi tutti i duelli sia dal perimetro che sotto il canestro e per l'EA7 non c'è stato nulla da fare. A dire il vero per metà del primo quarto e parte del terzo gli ospiti sono anche riusciti a stare in partita ma quando Brindisi ha accelerato, per Milano si è fatta veramente dura. Con questo successo il team di Bucchi si è rimesso in corsa in chiave play-off infatti la squadra pugliese è a soli due punti da Venezia che risiede all' posto. Nonostante la brutta prestazione l'EA7 rimane salda in prima posizione insieme a Reggio Emilia. Questo però non deve essere un alibi per gli uomini di Repesa che sono ora obbligati a vincere le ultime tre partite della regular season. Scott (15), Harris (12) e Banks (10) sono i trascinatori dei padroni di casa, invece Lafayette e Sanders, con rispettivamente 12 e 10 punti, hanno provato a dare una dignità a questa pesante sconfitta. 

Cerella apre la partita con un tiro dal perimetro, poi Cournooh dall'area segna i primi 2 punti per Brindisi. Il play dell'Enel, Kalnietis e Banks aggiornano il punteggio sul 6-5 per i padroni di casa. Macvan firma il sorpasso per l'EA7 con un canestro da oltre l'arco. Banks dalla linea dei tre punti porta Brindisi sul +1. Scott piazza i piedi e realizza da oltre i 6.75 metri, Repesa per evitare una fuga dei padroni di casa chiama il time-out. In uscita dal minuto di sospensione le cose non vanno meglio infatti prima Zerini stoppa Magro e poi Cournooh sigla una nuova tripla. Il vantaggio dei padroni di casa raggiunge la doppia cifra col canestro realizzato dal perimetro da Zerini. Scott chiude il quarto con 4 punti consecutivi, fissando il punteggio sul 24-10 per l'Enel, che dopo una prima metà di frazione abbastanza equilibrata, prende il largo. 

Milano dimostra un piccolo miglioramento in fase difensiva con la stoppata di Macvan su Anosike. Harris risolve i problemi offensivi di Brindisi con una tripla, a cui fa seguito Trotter con un piazzato. Lafayette dal perimetro accorcia le distanze. Il play dell'EA7 segna ancora da oltre l'arco fissando il punteggio sul 31-17 per i padroni di casa. Jenkins continua ad accorciare le distanze andando a segno da oltre i 6.75 metri. Zerini realizza dalla linea dei tre punti costringendo Repesa a fermare il gioco. Chiudono questa frazione Sanders e Simon, i quali aggiornano il risultato sul 38-28 per i pugliesi. Secondo quarto che ha visto l'EA7 provare a rientrare ma Brindisi continua a produrre la propria pallacanestro senza mai rallentare.

Sanders e Simon segnano dal perimetro, ma Scott dall'area realizza i primi due punti del quarto per i padroni di casa. Il play brindisino si rende protagonista anche in fase difensiva con la stoppata su Sanders. Vista la situazione di stallo Repesa decide di chiamare il time-out. In uscita dal minuto di sospensione Kalnietis realizza dal perimetro fissando il punteggio sul 44-37. Banks piazza i piedi dietro la linea dei tre punti e segna il canestro che vale la doppia cifra di vantaggio per la squadra di casa. Bucchi per evitare una rimonta degli ospiti decide di fermare il gioco. Scott con una buona penetrazione a canestro chiude il quarto sul 52-43 per Brindisi, che così consolida il vantaggio accumulato nel primo tempo. 

Harris con 5 punti consecutivi e Scott con la tripla portano il vantaggio dei pugliesi sui 17 punti costringendo Repesa al time-out. Dopo ben 4 minuti Simon dall'area segna i primi 2 punti per Milano in questa frazione. Sanders realizza da oltre l'arco portando Bucchi a fermare il gioco. Banks col piazzato fissa il punteggio sul 62-48 ed il coach dell'EA7 non può far altro che optare per il minuto di sospensione. Non accade più nulla e la partita si chiude sul risultato di 64-50 per Brindisi, che così si rilancia in chiave play-off.