Sassari sbanca Reggio Emilia con un super Logan

I sardi grazie ad una prestazione mostruosa di Logan si aggiudicano la terza vittoria consecutiva. La squadra di Pasquini con questo successo mantiene il 5° posto. Reggio Emilia invece rimane al 2° posto, a -2 da Milano.

Sassari sbanca Reggio Emilia con un super Logan
Grissin Bon Reggio Emilia
98 102
Banco di Sardegna Sassari
Grissin Bon Reggio Emilia: Parrillo 3 (1/2 3P) Polonara 13 (3/6;1/2;4/5) Veremeenko 17 (7/11;3/3 TL) Kaukenas 15 (7/11;0/3;1/1) De Nicolao 10 (2/2;1/2;3/6) Lavrinovic 5 (1/1;3/4 TL) Aradori 25 (6/10;2/9;7/8) Silins 8 (1/2;2/3) Gentile 2 (0/2 3P;2/2 TL) Golubovic
Banco di Sardegna Sassari: Logan 37 (3/6;7/10;10/13) Devecchi 5 (1/2 3P;2/2 TL) Stipcevic 16 (2/3;2/4;6/6) Alexander 16 (4/7;0/1;8/10) Sacchetti 3 (0/2;0/2;3/3) Petway Kadji 6 (3/3) Varnado 4 (2/4) Formenti D'Ercole 3 (1/1 3P) Marconato Akognon 12 (2/3;2/7;2/2)
SCORE: 27-30; 46-52; 70-73. Tiro da 2p: Reggio Emilia (27/43) Sassari (16/28). Tiro da 3p: Reggio Emilia (7/23) Sassari (13/27). Tiri liberi: Reggio Emilia (23/29) Sassari (31/36). Rimbalzi: Reggio Emilia 30 Sassari 34

Il primo posticipo della 28ma giornata della Serie A Beko ha messo in mostra tutto lo spettacolo della pallacanestro, infatti Reggio Emilia e Sassari a prescindere dal risultato hanno divertito tutti gli appassionati della palla a spicchi. A vincere però è stata la squadra di Pasquini che deve ringraziare un David Logan in serata di grazia, infatti la guardia americana ha inanellato ben 37 punti con 7/10 da tre punti e 10/13 ai liberi. Oltre a lui però ci sono anche Alexander e Stipcevic che hanno contribuito con ben 16 punti. In doppia cifra anche Akognon con 12. Dall'altra parte prova ad opporsi allo strapotere di Logan, Pietro Aradori, che mantiene in partita la Grissin Bon con 25 punti, seguito da Veremeenko con 17, Kaukenas con 15, Polonara con 13 e De Nicolao con 10. Un successo quindi meritato da parte degli ospiti che hanno provato più volte ad allungare fin dal primo quarto, ma solo dalla seconda frazione in poi Sassari è riuscita a "fuggire". Reggio Emilia infatti nonostante le difficoltà riscontrate soprattutto nell'ultimo quarto è riuscita sempre a rimanere in partita. In particolare negli ultimi minuti la squadra sarda si era costruita un vantaggio di 11 punti, dal quale i padroni di casa sono riusciti a rientrare. La bravura del roster di Pasquini è stata quella di mantenere una prestazione costante per tutti i 40 minuti, ma anche la lucidità negli ultimi secondi della sfida. Reggio Emilia quindi torna a perdere dopo 2 vittorie consecutive, ma a livello di classifica il cambiamento per fortuna dei romagnoli è minimo.

Veremeenko e Varnado aprono immediatamente il parziale con due semplici appoggi a canestro. Reggio si dimostra da subito solida in difesa con la stoppata di Polonara su Akognon, poi Logan dalla linea dei tre punti porta in vantaggio i sassaresi. L'ala degli emiliani ( Polonara ) segna dal perimetro fissando il risultato sul 7-5. Akognon ferma la fuga dei padroni di casa con una tripla, poi Varnado firma il sorpasso dal pitturato. Aradori prima col piazzato sigla il +1 per la Grissin Bon e poi realizza il libero seguente al tecnico fischiato ad Akognon, che aveva protestato per un fallo assegnatogli. Logan ferma il parziale di 8-0 in favore degli emiliani con un canestro da oltre l'arco. La stessa guardia ospite si fa stoppare da Gentile, poi D'Ercole dal perimetro accorcia le distanze. Logan attacca il canestro e porta in vantaggio Sassari, ma De Nicolao con la tripla impatta a quota 20. La squadra di Pasquini allunga sul 20-26 con il libero e la realizzazione dal perimetro di Logan e la schiacciata di Alexander. La guardia sassarese continua a segnare da oltre l'arco, ma dall'altra parte Aradori non è da meno e accorcia con una tripla. Alexander e Silins chiudono il quarto sul 27-30 per gli ospiti, ma la partita si mantiene sostanzialmente equilibrata.

Alexander inizia la seconda frazione facendosi stoppare da Lavrinovic, poi segna due liberi dalla lunetta così come Devecchi. Kaukenas realizza i primi due punti in questo quarto per la Grissin Bon con un piazzato. Sul 2/2 dalla lunetta di Alexander, Menetti chiama il time-out. Il minuto di sospensione non porta i suoi frutti in quanto il centro sassarese schiaccia il +8 (32-40). Kaukenas sigla da dentro l'area e Pasquini decide di fermare il gioco. Stipcevic e Parrillo realizzano dal perimetro mantenendo inalterate le distanze. Il coach degli ospiti vedendo che i suoi non riescono a costruire una solida fuga decide di chiamare un nuovo time-out. Logan allunga con un canestro da oltre l'arco (44-48). La guardia sassarese chiude il quarto con due liberi fissando il risultato sul 46-52. Partita che procede a strappi con Sassari che cerca di allungare e Reggio che prova sempre a rientrare.

Kaukenas e Kadji segnano da dentro l'area i primi canestri della frazione. Veremeenko accorcia le distanze con una schiacciata (54-58). Il centro emiliano subisce fallo da Kadji, ne nasce un parapiglia che comporta un tecnico nei confronti dello stesso giocatore della Grissin Bon, poi dalla lunetta Logan non sbaglia. La guardia dei sassaresi segna da oltre i 6.75 metri, a seguirlo c'è Akognon col piazzato, il quale fissa il risultato sul 60-68. Silins piazza i piedi dietro la linea dei tre punti e porta i padroni di casa a sole quattro lunghezze di svantaggio. L'ala emiliana stoppa Sacchetti, poi Aradori con una buona penetrazione in area firma la parità (70-70), costringendo Pasquini al time-out. Alexander e Stipcevic dalla lunetta chiudono il quarto sul 70-73 per Sassari che parte in vantaggio in vista dell'ultima frazione.

Alexander con un'azione da tre punti e Silins con la tripla realizzano i primi canestri del 4° quarto. Devecchi segna dal perimetro, poi Stipcevic sigla dall'area portando Menetti a fermare il gioco. Il minuto di sospensione non ha effetti in quanto Stipcevic con la tripla porta il vantaggio dei sassaresi sulla doppia cifra (+11, 73-84). Aradori piazza i piedi dietro la linea da tre punti provando ad accorciare, ma la stessa guardia si fa successivamente stoppare da Alexander. Akognon e Logan continuano a martellare da oltre i 6.75 metri fissando il risultato sull'82-93. Polonara schiaccia il -7 (88-95), poi Lavrinovic stoppa Akognon provando a far rientrare a contatto la Grissin Bon. Grazie ad un parziale di 10-0, costruito soprattutto da Aradori, i padroni di casa si portano sul -1 (94-95) e Pasquini decide di fermare il gioco. In uscita dal minuto di sospensione Alexander realizza un'azione da tre punti, portando Menetti a chiamare il time-out. Aradori attacca il canestro, ma Stipcevic fa 2/2 dalla lunetta ed il coach di casa deve nuovamente fermare il gioco. Kaukenas col piazzato riduce a due le lunghezze di svantaggio e Pasquini opta per il minuto di sospensione. La partita si chiude sui due liberi messi a segno da Stipcevic, il quale fissa il risultato finale sul 98-102 per Sassari.