Serie A Beko, Avellino batte Reggio Emilia e riapre la serie

La squadra di Sacripanti gioca benissimo e dalla seconda metà del 3° quarto effettua lo strappo decisivo che gli permette di portare a casa questa importantissima vittoria. MVP del match Buva con 21 punti.

Serie A Beko, Avellino batte Reggio Emilia e riapre la serie
Gazzettadireggio.it
Sidigas Avellino
89 75
Grissin Bon Reggio Emilia
Sidigas Avellino: Nunnally 20 (5/9;2/4;4/4) Acker 5 (2/2;0/1;1/1) Leunen 9 (2/2;1/2;2/2) Buva 21 (7/8;7/8 TL) Ragland 17 (5/9;1/3;4/5) Norcino Severini (0/1 3P) Veikalas (0/2 3P) Green (0/1) Pini 2 (1/1;0/1) Cervi 15 (5/11;5/7 TL) Parlato
Grissin Bon Reggio Emilia: Aradori 7 (3/7;0/2;1/1) Kaukenas 11 (5/9;0/2;1/1) Polonara 8 (4/5;0/4) Gentile 12 (2/2;2/4;2/2) De Nicolao 8 (2/4;1/3;1/2) Della Valle 10 (2/4;2/5;0/2) Needham 5 (0/1;1/2;2/2) Silins 2 (1/2;0/1) Lavrinovic 10 (1/2;2/3;2/2) Parrillo (0/1 3P) Golubovic 2 (1/1)
SCORE: 19-22; 41-37; 66-52. Tiro da 2p: Avellino (27/43) Reggio Emilia (21/37). Tiro da 3p: Avellino (4/14) Reggio Emilia (8/27). Tiri liberi: Avellino (23/27) Reggio Emilia (9/12). Rimbalzi: Avellino 38 Reggio Emilia 27

La Sidigas Avellino con una prestazione spettacolare batte la Grissin Bon Reggio Emilia riaprendo i discorsi della semifinale Scudetto, infatti ora gli emiliani conducono per 2-1 con gara-4 da giocare ancora nella città campana. La partita si è mantenuta per ben 25 minuti sui binari dell'equilibrio con le due squadre che hanno messo in mostra tutta la propria forza offensiva, badando poco alla fase difensiva. Infatti mentre gli irpini sono stati bravi nel far girare palla e nello sfruttare la maggior fisicità nel pitturato, Reggio ha provato a ad allargare le linee di difesa della squadra avversaria punendo con continue penetrazioni a canestro.

La Grissin Bon però in questa sfida è stata tradita nel tiro dal perimetro e quindi Avellino dalla seconda metà del 3° quarto ha cominciato ad accelerare costringendo gli emiliani a prendere tiri forzati. Da qui il vantaggio di 14 punti costruito già alla fine dei 30 minuti, infatti nell'ultima frazione Avellino è stata brava nel contenere la reazione di Reggio Emilia portando a casa la vittoria. La chiave del match è stata nella scelta di Sacripanti di chiudere le linee d'accesso al canestro lasciando alla Grissin Bon il tiro dalla lunga distanza, che come detto in precedenza non ha favorito il roster di Menetti, il quale al contrario non è stato bravo nel trovare le adeguate contromisure.

Questo successo può essere vitale se Avellino ripeterà questo tipo di prestazione anche nella prossima sfida. La Sidigas ha conquistato questa vittoria grazie ai 21 punti di Buva, 20 di Nunnally, 17 di Ragland e 15 di Cervi. Dall'altra parte Reggio viene trascinata da Gentile con 12 punti, Kaukenas con 11, Della Valle e Lavrinovic con 10.

Lavrinovic apre subito il parziale con una tripla, poi Acker col piazzato segna i primi due punti della partita per gli irpini. Cervi firma il sorpasso sfruttando un ottimo assist di Nunnally, ma De Nicolao pareggia dalla lunetta. Leunen piazza i piedi dietro la linea dei tre punti portando avanti la Sidigas, De Nicolao però non è da meno segnando la parità. Cervi dal pitturato aggiorna il tabellino in favore dei padroni di casa ma Lavrinovic dal perimetro sigla il +1 per la Grissin Bon. Nunnally serve un assist a Leunen che segna da dentro l'area, ma Lavrinovic non sbaglia dal pitturato. L'ala irpina ( Nunnally ) realizza da oltre l'arco portando Avellino sul +2, poi Buva stoppa Kaukenas difendendo il vantaggio, però Polonara con una schiacciata riporta il match in parità.

Nunnally e Kaukenas aggiornano il tabellino fissando il punteggio sul 18-18. La Sidigas si dimostra molto forte in difesa con la stoppata di Pini su Aradori, poi Buva porta avanti i padroni di casa dalla lunetta, ma nel finale Needham fa 2/2 ai liberi e Polonara chiude il quarto con un piazzato. Al termine dei primi 10 minuti il risultato recita Avellino 19 Reggio Emilia 22.

Buva con un appoggio a tabellone e Golubovic con una schiacciata mantengono inalterate le distanze ad inizio della seconda frazione. Sulla tripla di Della Valle, Sacripanti si vede costretto a chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione Buva realizza 4 liberi consecutivi riportando a contatto Avellino e per questo Menetti decide di fermare il gioco. Leunen facendo 2/2 dalla lunetta riporta il match in parità, ma Kaukenas col piazzato firma il +2 per la Grissin Bon. Nunnally piazza i piedi dalla linea dei tre punti fissando il risultato sul 32-31 per la Sidigas, poi Buva con 4 punti consecutivi difende il vantaggio dai canestri di Kaukenas e Gentile.

Polonara con la schiacciata segna il +1 per gli emiliani, ma Cervi con tre liberi ed un semplice appoggio a tabellone porta Avellino sulle quattro lunghezze di vantaggio. Menetti prova a sistemare la situazione in casa Grissin Bon chiamando il time-out, ma è ancora il centro irpino ( Cervi ) a rendersi protagonista con una stoppata su Aradori, chiudendo il primo tempo sul 41-37 per la Sidigas.

Kaukenas segna subito con un piazzato ma Acker con un'azione da tre punti allunga per Avellino. Gli irpini cominciano a prendere il largo realizzando da oltre l'arco con Ragland, poi Cervi sigilla il vantaggio con una schiacciata (50-45). Dopo i canestri di Buva e Nunnally, Menetti chiama il time-out. Dopo il minuto di sospensione è ancora Avellino a segnare con Buva e Nunnally portando le lunghezze di vantaggio degli irpini oltre la doppia cifra (59-47), poi Needham con una tripla accorcia le distanze. Polonara con una schiacciata prova a mantenere viva la fase offensiva della Grissin Bon, ma Nunnally fa 2/2 ai liberi chiudendo la frazione sul 66-52 per i padroni di casa. Terzo quarto che ha testimoniato, dopo un iniziale equilibrio, un predominio della Sidigas che ha sfruttato soprattutto la maggior fisicità sotto canestro.

Ragland dalla lunetta e Kaukenas con un'ottima penetrazione a canestro aggiornando immediatamente il tabellino. Gentile con la tripla riporta la Grissin Bon sui 10 punti di svantaggio (70-60). Ancora il play emiliano ferma un break di 6-0 in favore degli irpini con un tiro da oltre l'arco. Nunnally schiaccia il +14 (79-65), poi sull'appoggio a tabellone di Cervi, Menetti decide di fermare il gioco.

Dopo il minuto di sospensione Polonara stoppa proprio il centro avversario ( Cervi ) e Della Valle ne approfitta subito per accorciare le distanze con una tripla. Nel finale Aradori e Buva chiudono la partita dalla lunetta, fissando il risultato finale sull'89-75 per la Sidigas.