Serie A Beko - Presentata la nuova proprietà della Juvecaserta

E’ la Fortune Investment and Consulting, società facente parte di un gruppo che si occupa del campo finanziario, ad aver acquisito il 62% della Juvecaserta.

Serie A Beko - Presentata la nuova proprietà della Juvecaserta
Presentata la nuova proprietà della Juvecaserta.

Il futuro della Juvecaserta si chiama Fortune Investment and Consulting ltd, società inglese con sede a Londra, con capitale sociale di oltre 3 miliardi di sterline, facente parte di un gruppo che si occupa del campo finanziario ed investimenti multinazionali, che ha acquisito il 62% della Juvecaserta. Alla conferenza stampa di presentazione presso lo JuveCasertaStore erano presenti Raffaele Iavazzi (a cui rimane il 38% della Juvecaserta), Francesco Fulco, il dottor Alessandro Rauccio (rappresentante legale della società) e il nuovo general manager della Juvecaserta Gino Guastaferro.

Iavazzi: “Dopo la mia conferenza del Palamaggiò dello scorso maggio, ora sono qui a parlare di basket e Juvecaserta e se siamo qui è anche un pò merito mio. Dalle delusioni sono ripartito e c’ho creduto fino alla fine. Il tempo dirà tutto e le soddisfazioni arriveranno dal campo. Ringrazio pubblicamente il dottor Fulco che rappresenta Fortune Investment and Consulting che è un fondo: lui è casertano ed ha scelto la Juvecaserta. Abbiamo immaginato uno staff con Gino Guastaferro che ha carta bianca sul budget e le operazioni, farà il roster insieme allo staff e gestirà la stagione. Mi sono fatto carico dell’onere di iscrivere la squadra, adesso sono più tranquillo con questo partner. La parte amministrativa non cambierà fino al bilancio del 30 giugno. Adesso abbiamo creato anche il movimento femminile, con le Pantere su cui sognamo di fare la B. Del budget parleremo settimana prossima e lo comunicheremo al gm. I paletti sono gli stessi: il titolo sportivo resta a Caserta e resta il diritto di prelazione sulla rivendita. Chi viene al palazzetto deve tifare e non contestare; serve l’aiuto del pubblico, serve il sesto uomo. Non vogliamo gente che rema contro. Giocheremo ancora al Palamaggiò, nonostante c’è stato un altro furto di rame che abbiamo rimesso a posto stamattina. Confermati Pasta Reggia e Ferrarelle. La campagna abbonamenti verrà lanciata dopo la costruzione della squadra come lo scorso anno. E’ giusto che sia così perchè la gente saprà chi vestirà la canotta. Faremo una foresteria perchè abbiamo già tre ragazzi che vengono da fuori; il settore giovanile ha una sua identità.”

Guastaferro: “Stiamo lavorando per allestire la squadra e siamo a buon punto, dietro indicazioni della proprietà ho dato delle forbici d’azione. Una cosa è operare sul mercato con un budget da 1, 10 e 20: questo non ha fermato il nostro lavoro sul roster. Qualunque sia il budget, i soldi non si butteranno. Una parte della budget sarà un fondo di riserva per operare se servirà durante la stagione. Nevola sarà il DS. L’arrivo di Cefarelli va nell’orbita della scelta di casertani. E’ giovane, è emergente, deve guadagnarsi lo spazio: ci siamo premuniti in caso di infortuni con delle clausole. Johnson? Potrebbe trovare spazio, ha l’ok dei tifosi e della società ma ora non posso parlare di questo, io sono "innamorato" dei ragazzi giovani. Faremo il 3+4+5″.

Francesco Fulco: “La condizione di far restare Iavazzi è quella che volevamo e quindi avrà un peso e ci sarà ancora. Mi hanno chiesto perchè l’ho fatto: sono un casertano acquisito, ma mi sento casertano. Visto che la Fortune Investment and Consulting aveva la possibilità di investire, abbiamo scelto una società di serie A. Per me è fondamentale fare un bel settore giovanile, se vogliamo fare il bene della città dobbiamo puntare forte sul settore giovanile. Siamo aperti alla collaborazione con qualsiasi società. La serie A è un biglietto da visita, puntiamo forte sul vivaio. Le spese del settore giovanile sono a carico nostro, vogliamo rifare campi e strutture, per questo abbiamo sposato il progetto Caserta. Il sogno è una polisportiva con scherma, pallavolo ed altre discipline perchè possiamo fare grandi cose insieme. Gli obiettivi della prossima stagione ci sono e ci affidiamo al gm. Bisognerà indovinare le scelte. La Juvecaserta è la storia della città: mi sono trasferito qui per motivi lavorativi. Era nel 1991 e la cosa mi colpì molto. Poi è arrivata questa possibilità che arriva dal sindaco Marino, avevamo in mente un progetto sportivo. I vertici hanno detto sì ed eccoci qui a collaborare con Iavazzi. Lavoriamo per dare il massimo.”

Rauccio: “L’idea di Fulco mi ha spronato a fare qualcosa per il sociale che è il mio amore. Grazie a Fulco ho conosciuto Iavazzi e siamo subito entrati in sintonia. Abbiamo dato subito l’assenso per fare un buon campionato ed essere parte di questa avventura. E’ un’avventura positiva, vediamo in futuro cosa succederà. Speriamo di iniziare bene. La Fortune Investment and Consulting fa parte di un gruppo di società in campo finanziario, noi facciamo consulenza a grosse aziende e privati: nella nostra consulenza troviamo la strada per espanderci nel mercato internazionale”.