Serie A2 - La stagione riparte dalla Supercoppa

Per la prima volta quattro squadre si contenderanno la Supercoppa LNP: Treviso, Scafati, Fortitudo e Mantova pronte ad alzare il primo trofeo stagionale a Casalecchio il 23 e 24 Settembre.

Serie A2 - La stagione riparte dalla Supercoppa
Serie A2: Si riparte dalla Supercoppa

Riparte da Bologna la stagione 2016/2017 con quattro squadre che si giocheranno al prima edizione della Citroën Supercoppa LNP. Quattro le partecipanti: Fortitudo Bologna, finalista dei playoff, De'Longhi Treviso, vincitrice della stagione regolare e miglior semifinalista, Givova Scafati, vincitrice della Coppa Italia LNP e Dinamica Generale Mantova, finalista sempre di coppa.

IL PROGRAMMA

Il venerdì si giocheranno le due semifinali: alle 18.30 ci sarà un remake del primo turno di Coppa Italia della scorsa stagione tra Scafati e Treviso. Alle 21.00 ci sarà invece Fortitudo - Mantova. In programma sabato 24 le due finali, 3°-4° posto ore 16.00 mentre la finale per assegnare il trofeo si giocherà alle ore 19.00.

La manifestazione è ospitata a Casalecchio di Reno, alla Unipol Arena, 'casa' della Virtus Bologna. Saranno disponibili le dirette tv nella piattaforma a pagamento LNP TV mentre le differite delle quattro gare andranno in onda nel canale 'TRC Bologna' numero 185 del DTT.

LE PARTECIPANTI

GIVOVA SCAFATIScafati arriva qui quasi a sorpresa. In estate patron Longobardi aveva deciso di abbandonare l'impegno con il basket e, dopo aver avanzato l'idea di cedere il titolo sportivo ha fatto un passo indietro decidendo, almeno per questa stagione, di continuare con il basket a Scafati. La Givova ha cambiato molto dalla scorsa stagione: fuori entrambi gli usa Simmons e Mayo, il primo volato nella A belga, il secondo nella BBL tedesca a Bonn. Atterrati all'ombra del Vesuvio Chase Fischer dall'NCAA e Derek Williams da Bratislava.

Lasciano la squadra anche il trio Loschi Portannese Spizzichini, uno dei pacchetti di italiani migliori dell'ultima stagione di A2 rimpiazzati da Marco Santiangeli arrivato direttamente da Jesi dove giocava dal 2009 con una media di 9.7 punti a gara e Tommaso Fantoni, giocatore che arriva dall'Auxilium Torino. In panchina c'è Zare Markovski, arrivato in settimana dopo le dimissioni di coach Zanchi.

DE'LONGHI TREVISO La De'Longhi arriva a questo appuntamento dopo aver chiuso una pre-season con più bassi per alti. 3 vittorie su 7 amichevoli è il conteggio finale di una squadra che sembra ancora non essere ancora ben rodata dopo vari nuovi innesti che ancora non hanno convinto del tutto. Anche per Treviso cambiati due USA, Marshawn Powell è volato in Germania mentre Abbott non è stato riconfermato. Sono arrivati DeCosey da Temple alla sua prima esperienza fuori dal College e Perry, ex Imola, dopo una stagione in Giappone chiusa con 17+8 di media.

Anche capitan Fabi ha salutato il Palaverde, al suo posto l'ex Agrigento Andrea Saccaggi che ha chiuso l'ultima stagione con la Moncada con oltre 14 punti di media. Riconfermato il blocco italiani Fantinelli, Rinaldi, Moretti, Ancellotti e Negri con i primi 3 corteggiati da altre squadre ma che alla fine hanno deciso di rimanere sotto la guida del confermatissimo Stefano Pillastrini. Treviso arriva a questo appuntamento priva di De Zardo, infortunatosi in allenamento martedì e che sarà costretto a saltare gran parte della stagione per la rottura del crociato e con l'altro under Barbante che non dovrebbe avere minuti a disposizione per alcuni problemi fisici che lo hanno tenuto fermo anche nella amichevoli prestagione.

FORTITUDO KONTATTO BOLOGNA - La Fortitudo arriva ai nastri di partenza di questa stagione dopo la straordinaria finale promozione dello scorso anno e con una piazza che è stata capace di staccare oltre 4500 abbonamenti in pochi mesi. Si gioca a Bologna quindi un fattore in più per la F che sembra essere la favorita tra le quattro per portarsi a casa questo trofeo. Anche in questo caso lasciano la squadra di due USA Ed Daniel andato in Israele e Jonte Flowers alla quale è stato deciso di non rinnovare il contratto dopo l'infortunio che lo aveva tenuto fuori per gran parte dei playoff della scorsa stagione.

Atterrati a sostituirli Justin Knox, ultima stagione in Turchia con 15 punti e 8.8 rimbalzi di media e l'ex Siena Chris Roberts, tesserato in extremis dalla Fortitudo solamente nella giornata di martedì dopo un periodo di prova. Gli altri acquisti per coach Boniciolli sono stati l'ex Torino Stefano Mancinelli, un colpaccio per la categoria, Ruzzier playmaker visto l'ultima stagione a Venezia e Gandini, arrivato a sostituire il partente Amoroso.


DINAMICA GENERALE MANTOVAMantova invece si presenta a Bologna come la squadra più rinnovata delle 4. Confermati solamente coach Martelossi, il capitano Gergati ed Alessandro Amici. I due USA scelti sono stati LaMarshall Corbett, ex Treviso e Jesi, reduce da una prima parte della stagione alla De'Longhi prima di essere stato tagliato per essere stato trovato positivo alla cannabis dopo un controllo antidoping e un finale a Jesi, che grazie ad oltre 20 di media nei playout ha contribuito alla salvezza dell'Aurora, e DeAndre Daniels, ala grande reduce da una stagione in D-League.

A fine agosto è nato un piccolo 'caso' Pinkston che doveva essere inizialmente uno degli USA della Dinamica, ma mai arrivato a Mantova per alcuni problemi fisici e tagliato dopo 3 settimane. A sostuire i partenti Gandini, Di Bella, Ndoja, e Moraschini sono arrivati sotto la guida di Martelossi: Francesco Candussi (Pesaro), Luca Vencato (Casalpusterlengo), Sylvere Bryan (Roseto) e Andrea Casella (Omegna).

ANALISI

Treviso, visti i problemi interni degli ultimi giorni per Scafati con le dimissioni di Zanchi e con Markovski che ha avuto solamente tre giorni per lavorare, dovrebbe partire leggermente favorita nonostante l'anno scorso fu la Givova a spuntarla a Rimini per i quarti di Coppa Italia. Per la seconda semifinale la Fortitudo parte senza dubbio con i favori del pronostico dettato anche dal fatto di giocare nella propria città. Nella scorsa stagione fu però Mantova a portare a casa 4 punti contro la Fortitudo passando sia in casa che a Rimini (non al Paladozza).

Entrambe sono partite aperte dove nessuna parte con un grande vantaggio rispetto alle altre, è una partita secca e tutto può succedere. Chi metterà in bacheca la prima Supercoppa LNP?