Guida Vavel Legabasket 2016/17: Enel Brindisi

Finita l'era Bucchi, Brindisi riparte da coach Sacchetti e da un gruppo di giovani, talentuosi giocatori

Guida Vavel Legabasket 2016/17: Enel Brindisi
Enel Brindisi

Salutato Piero Bucchi, Brindisi ha scelto di affidarsi a un altro navigato coach come Meo Sacchetti. L'esperienza dell'artefice dello scudetto di Sassari servirà a plasmare e a trarre il meglio da un gruppo abbastanza giovane, in cui spiaccano un paio di interessanti individualità ma in cui ci sono forse troppi rookie.

La stella AJ English a Iona  faceva canestro con disarmante facilità. Rimasto deluso dal draft, è sbarcato in Italia, paese che il padre conosce bene per averci giocato 4 stagioni. Dopo Dyson e Banks, Brindisi può aver trovato un altro bomber.

Il gioco sarà nelle mani di Nic Moore, play che sa costruire e realizzare in prima persona. Il confermato Scott farà da collante col reparto lunghi, nel quale cercano conferme Kris Joseph e soprattutto Amath M'Baye, lungo che ha dominato in Giappone . 

Danny Agbelese 1990, 206 cm, Centro Ultima stagione tra Grecia e Spagna, dove ha iniziato in LEB con Ourense (9.3 punti e 6.4 rimbalzi), per poi finire la stagione al piano superiore a San Sebastian (4.2 punti, 4.1 rimbalzi)

.

Durand Scott, 1990, 196 cm, Guardia/Ala Confermato, l'anno scorso 13.3 punti e 4.8 rimbalzi, con un high di 22 punti contro Bologna.

Robert Carter, 1994, 206 cm, Ala/Centro Un rookie uscito da Maryland (12.6 punti e 6.9 rimbalzi), con un discreto tiro dalla lunga distanza

AJ English 1992, 193 cm, Guardia Figlio d'arte, il padre - omonimo - ha giocato in NBA con Washington e in Italia con Roma, Trieste, Forlì e Pistoia. Il giovane AJ è un rookie, uscito dal college di Iona con 22.6 punti di media, il 37% dalla lunga distanza e un high di 46 punti. Non viene scelto al draft, ed è incluso da Sports Illustrated tra i 10 migliori giocatori non selezionati

.

Marco Cardillo, 1985, 196 cm, Ala Confermato, la scorsa stagione un punto di media.

Nic Moore, 1992, 175 cm, Play Rookie uscito da Southern Methodist University, college di Dallas, con 15.8 punti e 5.4 assist di media, e un buon 40% nel tiro da 3.

Daniel Donzelli, 1996, 200 cm, Guardia In arrivo da Casalpusterlengo, dove nella scorsa stagione ha giocato poco e segnato pochissimo.

Amath M'Baye, 1989, 206 cm, Ala Star del campionato giapponese, dove la scorsa stagione realizza 16.4 punti di media con 5.9 (era arrivato a 23.8 e 8.4 l'anno precedente) con i Mitsubishi Diamond Dolphins

.

Kris Joseph, 1988, 201 cm, Ala Il college a Syracuse, qualche comparsata in NBA con i Celtics, poi Francia, dove nella scorsa stagione gioca a Orleans (9.5 punti e 4.1 rimbalzi di media)

Giorgio Sgobba, 1992, 201 cm, Guardia Una scommessa in arrivo dalla Serie B, dove a Monsummano ha chiuso la stagione con 19.3 punti di media e un high di 33 punti.

Marco Spanghero, 1991, 186 cm, Play/Guardia In arrivo da Verona, dove ha chiuso la scorsa stagione in A2 con 7.2 punti di media (24 di high), basse percentuali al tiro (sotto il 35%) ma col 95.7 dalla lunetta (22/23)

.

Coach: Meo Sacchetti (1953) Comincia ad allenare a Torino nel 1997, vive gli anni più belli a Sassari, dove arriva nel 2009/10 e vince un incredibile scudetto nel 2014/15. Esonerato la scorsa stagione proprio dai sardi

.