Basket, serie A: Milano nella tana di Torino, Reggio Emilia e Avellino a caccia

L'Olimpia vuole smaltire in casa della Fiat la delusione di Eurolega. Grissin Bon e Sidigas rispettivamente contro Cantù e Varese, aprono Pistoia-Sassari e Brescia-Capo d'Orlando.

Basket, serie A: Milano nella tana di Torino, Reggio Emilia e Avellino a caccia
Basket, serie A: Milano nella tana di Torino, Reggio Emilia e Avellino a caccia

Scocca l'ora della sesta giornata nel massimo campionato di basket. Prosegue la caccia al primo posto in classifica della EA7 Emporio Armani Milano, la quale arriva da un'altra sconfitta in campo continentale e potrebbe sfogare le proprie frustrazioni proprio in serie A. L'impegno per gli uomini di coach Repesa non sarà dei più semplici, visto che l'Olimpia sarà di scena al PalaRuffini per affrontare la rinnovata Fiat Torino. Non è iniziato nel migliore dei modi il campionato della formazione di coach Vitucci, la quale finora ha sempre fallito gli appuntamenti lontano da casa. Per questo si punterà sul calore del proprio tifo e sulla stanchezza dei meneghini, i quali a Bamberg hanno giocato un overtime e hanno profuso un grande sforzo nei minuti finali. La giornata si aprirà con un doppio anticipo serale. In campo The Flexx Pistoia e Banco di Sardegna Sassari: gli ospiti sembrano aver trovato il ritmo giusto per stazionare con continuità nelle posizioni che più competono alla formazione di coach Pasquini, mentre si attendono conferme dai toscani di coach Esposito. In contemporanea, la Germani Basket Brescia attende la visita della Betaland Capo d'Orlando. I lombardi sono pronti a puntare sull'ultimo arrivato, l'americano Burns, per allargare le rotazioni a disposizione di coach Diana e per staccarsi dall'ultima posizione in classifica. I siciliani, invece, vogliono proseguire sulla strada tracciata con la nettissima vittoria su Cantù, ma dovranno fare i conti con le assenze di Perl e Berzins.

Domenica, dopo la sfida tra Torino e Milano, sarà la volta di una delle seconde della classe, la Grissin Bon Reggio Emilia. Gli uomini di coach Menetti attendono la visita della Red October Cantù, e puntano proprio sul turno favorevole in casa quantomeno per mantenere la distanza di una sola vittoria dalla capolista Olimpia. Dall'altra parte, i brianzoli guidati da Kurtinaitis vogliono riscattare il clamoroso ko in terra siciliana per riprendere il ritmo intrapreso nelle giornate precedenti. Risponderà in contemporanea la Sidigas Avellino, la quale cercherà di mantenere la seconda posizione andando a giocare in casa della Openjobmetis Varese. I padroni di casa sono ancora alla ricerca della vera identità, e punteranno su una gara di lusso per cercare l'exploit che faccia finalmente trovare la continuità necessaria per un campionato tranquillo. Gli irpini di coach Sacripanti, invece, cercano altri due punti che renda decisamente più salda la propria posizione tra le primissime della classe in serie A. Chiude il programma tardo pomeridiano di domani il match tra Pasta Reggia Caserta e Dolomiti Energia Trentino. I campani sono usciti a testa decisamente alta dal parquet del Forum domenica scorsa, e hanno dimostrato di potersela giocare alla pari con tutti, a patto che l'intensità e il fosforo in campo siano sempre alti. Cercano di staccare in classifica proprio gli avversari di giornata, invece, gli uomini guidati da Buscaglia, i quali stanno trovando pian piano la giusta continuità anche lontano dal proprio bunker.

Il posticipo della domenica sera metterà di fronte la Consultinvest Pesaro e la Umana Reyer Venezia. Inizio di campionato decisamente complicato per i marchigiani, i quali chiudono la classifica in coabitazione con Brescia e Cremona e stanno cercando ancora la giusta amalgama, necessaria per evitare brutte sorprese a fine stagione. Vuole approfittare delle condizioni non perfette dei padroni di casa, invece, la compagine di coach De Raffaele, intenzionata a restare a contatto con l'accoppiata Avellino-Reggio Emilia al secondo posto. La sesta giornata del massimo campionato si chiuderà con il match tra Vanoli Cremona ed Enel Brindisi, in programma lunedì sera. Come detto, i lombardi sono in coda alla classifica e non hanno ancora convinto gli addetti ai lavori, complice un roster che deve ancora compattarsi per condurre questa stagione di riassestamento nel migliore dei modi. Anche i pugiesi devono ancora trovare il giusto assetto, anche perchè non è facile rendere subito efficace e facilmente applicabile lo stile di gioco imposto da Meo Sacchetti.