Lega basket, Brindisi asfalta Cremona in trasferta

Cremona conferma la propria crisi inanellando la quinta sconfitta consecutiva. La Vanoli soccombe dinanzi alla maggior vivacità della squadra ospite che viene trascinata da un M'baye in serata di grazia, infatti l'ala francese dell'Enel realizza ben 27 punti.

Lega basket, Brindisi asfalta Cremona in trasferta
Vanoli Cremona - Enel Brindisi. Fonte: albarsport.com
Vanoli Cremona
69 84
Enel Brindisi
Vanoli Cremona: Thomas 12 (4/7;1/3;1/3) Amato 8 (1/2;2/3) Mian 8 (1/3;2/7) Biligha 11 (4/8;3/6 TL) Turner 15 (3/5;2/12;3/3) York 2 (1/2;0/1) Thomas Omar 2 (1/3;0/1) Gaspardo 11 (4/6;1/3) Wojciechowski Holloway (0/3)
Enel Brindisi: Joseph 13 (2/3;3/5) Carter Robert 5 (1/4;1/2) Donzelli 3 (0/2;1/1) Scott 16 (5/11;2/4) Goss 11 (1/2;3/9) Agbelese 6 (3/3;0/1 TL) Spanghero 3 (0/2;1/4) Invidia Cardillo English (0/3;0/3) Sgobba M'baye 27 (10/13;1/4;4/5)
SCORE: 17-16; 33-38; 52-49. Tiro da 2p: Cremona (19/39) Brindisi (22/43). Tiro da 3p: Cremona (8/30) Brindisi (12/32). Tiri liberi: Cremona (7/12) Brindisi (4/6). Rimbalzi: Cremona 45 Brindisi 41

Il posticipo che chiude la sesta giornata della Serie A di basket si conclude con la vittoria netta dell'Enel Brindisi sul parquet della Vanoli Cremona.

Pancotto per questa sfida sceglie un quintetto piuttosto fisico con Holloway in cabina di regia, Turner e Thomas Omar ai suoi fianchi, TaShawn Thomas e Biligha sotto le plance. Sacchetti invece si affida a Goss nel ruolo di play, affiancato da Scott e Cardillo, M'baye in aiuto ad Agbelese nel pitturato. La partita non inizia su ritmi molto alti, infatti si registrano tanti errori in fase offensiva, con le difese che riescono a lavorare in maniera efficace sia all'interno che fuori area. Le soluzioni in attacco delle due compagini sono forzate e quindi ne fuoriesce un primo quarto non di altissimo livello conclusosi con il vantaggio della Vanoli di un solo punto. Nella seconda frazione persiste l'equilibrio ma i padroni di casa continuano a palesare limiti sia nel possesso che nelle marcature dal perimetro. Brindisi prova ad approfittarne sfruttando la fisicità e la tecnica di M'baye che trascina i suoi in vantaggio all'intervallo.

Nel secondo tempo la Vanoli attua una reazione più di nervi che tecnico - tattica. Brindisi non sta a guardare e risponde colpo su colpo, chiudendo così la terza frazione sotto di sole tre lunghezze. Nell'ultimo quarto l'Enel alza i ritmi del proprio gioco e per i lombardi non c'è più nulla da fare. Per Brindisi è la seconda vittoria consecutiva dopo quella ottenuta nel turno precedente contro Torino, mentre Cremona non sa più vincere infatti l'unico successo risale alla 2a giornata contro Pistoia. Nella prossima giornata la Vanoli andrà a Capo d'Orlando, mentre l'Enel attenderà tra le proprie mura Brescia.

gazzetta.it

                                                       LA GARA

1° QUARTO

Biligha ed Agbelese aprono lo score con una schiacciata a testa, poi Goss dal perimetro porta in vantaggio Brindisi. Thomas, prima con una schiacciata e poi con un piazzato, risponde ai liberi messi a segno da M'Baye, conservando il +1 per i padroni di casa. Scott attacca il canestro e viene stoppato da York, poi M'Baye con un tiro da oltre l'arco porta avanti i pugliesi. Thomas va a segno con la tripla e la Vanoli torna in vantaggio di un punto, che viene difeso fino alla sirena del primo quarto, che recita questo risultato: Cremona 17 Brindisi 16.

2° QUARTO

Gaspardo con 5 punti consecutivi firma subito l'allungo per i padroni di casa e Sacchetti per evitare la fuga dei lombardi chiama il time-out. Il minuto di sospensione non porta effetti positivi, infatti Mian sigilla il +9 con una tripla. Dopo due minuti e mezzo va a segno Brindisi con un canestro dal perimetro realizzato da Carter Robert. Amato con un "jump shot" porta la Vanoli sulla doppia cifra di vantaggio ed il coach dei pugliesi non può far altro che fermare nuovamente il gioco.

Alla ripresa Gaspardo con una buona penetrazione a canestro continua ad allungare in favore dei lombardi, ma Goss con una tripla prova ad accorciare le distanze. M'Baye va a segno con un'azione da tre punti e Pancotto si vede costretto a chiamare il time-out. Il minuto di sospensione favorisce i pugliesi che firmano il sorpasso con la tripla di Scott, il quale porta il coach della Vanoli a fermare ancora il gioco. Nel finale Biligha dalla lunetta e Scott con il piazzato fissano il punteggio all'intervallo sul 38-33 per l'Enel Brindisi.

 ‏@LegaBasketA
‏@LegaBasketA

3° QUARTO

La squadra pugliese parte forte in uscita dagli spogliatoi infatti Scott allunga subito con un tiro da dentro l'area, poi Agbelese stoppa Holloway, costringendo Pancotto a chiamare il time-out. La Vanoli va a segno dopo due minuti con una buona penetrazione a canestro di Turner, che poi accorcia ulteriormente le distanze con la tripla del -6 (46-40). Sacchetti, per evitare la parità, ferma il gioco. Alla ripresa Gaspardo e Biligha con due schiacciate riportano la Vanoli a contatto, poi Amato con la tripla fissa il punteggio sul 47-47. M'Baye con il "jump shot" riporta avanti l'Enel, ma Turner con 5 punti consecutivi sigilla il risultato al termine dei 30 minuti sul 52-49 in favore della Vanoli Cremona.

4° QUARTO

Gaspardo apre l'ultima frazione con un canestro da dentro l'area, ma Spanghero, Goss e Joseph ribaltano il risultato con tre triple consecutive. L'ala dei pugliesi (Joseph) va ancora a segno dal perimetro e dopo l'appoggio a canestro di Agbelese, Pancotto è costretto a chiamare il time-out. Thomas interrompe il parziale di 13-0 in favore degli ospiti con una schiacciata, poi Spanghero assiste perfettamente M'Baye che schiaccia il +11 (58-69).

Il coach della Vanoli ferma il gioco per provare il forcing finale, che si spegne sulla nuova tripla messa a segno da Joseph. Scott ed Amato aggiornano il proprio tabellino realizzando da oltre l'arco, poi Biligha stoppa Scott evitando così un passivo più pesante. Mian non sbaglia da oltre i 6.75 metri, ma a chiudere la partita ci pensano Goss e Turner con due "jump shot" e Donzelli con un canestro dal perimetro, che vale l'84-69 finale in favore di Brindisi.