Basket, serie A: l'Orlandina vola, anche Varese è sconfitta

Betaland che soffre ma porta a casa la quarta vittoria consecutiva tra le mura amiche, e mantiene stabilmente una posizione tra le "magnifiche otto".

Basket, serie A: l'Orlandina vola, anche Varese è sconfitta
Basket, serie A: l'Orlandina vola, anche Varese è sconfitta

Si soffre come sempre, ma alla fine arrivano altri due punti fondamentali per la corsa della Betaland Capo d'Orlando. La formazione guidata da Gennaro Di Carlo sconfigge una mai doma Openjobmetis Varese, portando a casa la quarta vittoria consecutiva al PalaFantozzi, nonchè la quinta di un inizio di stagione clamorosa, che sta proiettando in pianta stabile i paladini nelle zone nobili della classifica. Ancora una battuta d'arresto, invece, per gli uomini guidati da coach Paolo Moretti, i quali hanno provato a riaprire nel finale una gara che però era già stata indirizzata a cavallo tra la fine del terzo e l'inizio del quarto periodo.

Delas sblocca il tabellino, poi Varese si affida al suo solito tandem per provare a mettere sotto l'Orlandina. Eyenga e Anosike sono inarrestabili nei primi possessi offensivi dei lombardi, con in mezzo la tripla di un Fitipaldo meno appariscente del solito. Poi i siciliani provano a salire di colpi con Diener e Tepic: l'americano spara la bomba del pareggio a quota 14 e quella del vantaggio, poi torna a segnare Fitipaldo. Cavaliero chiude il quarto dalla lunetta: 21-19. Bulleri pareggia e poi sorpassa, ma la Betaland dimostra di essere padrona del campo e tenta l'allungo. Gli ospiti non segnano più, mentre Tepic spara la bomba prima dei liberi di Iannuzzi che fissano il parziale sull'8-0. Poi spara da fuori anche Delas, ed è pandemonio al PalaFantozzi. Eyenga prova a tenere acceso il cerino varesino, Anosike non è più quello dominante visto in avvio, così può spiccare anche Iannuzzi. Poi la Openjobmetis ha un sussulto con Maynor e Pelle, ma il preziosissimo Tepic fissa il punteggio di metà gara sul 39-34.

Si torna dagli spogliatoi con Diener che conferma il calore delle sue mani, Eyenga risponde ma la difesa della Betaland è mostruosa per diversi minuti. Sale in cattedra Archie nella metà campo offensiva, Pelle riesce a rispondere solo dalla lunetta mentre Fitipaldo inizia a far circolare assist al bacio per i suoi compagni. La bomba di "Dom" vale il nuovo +9 Orlandina, un vantaggio che sale in doppia cifra grazie al solito Tepic. Ci pensano poi Iannuzzi e Laquintana per allargare la forbice, prima della bomba di Avramovic che chiude il quarto sul 57-47. L'ultimo periodo vede protagonista anche il rientrante Perl con quattro punti in fila. Capo sul +11 e in pieno controllo, nonostante il tentativo di rientro di Varese. Kangur a metà quarto spara la bomba del -7, i siciliani rispondono con la difesa e con la schiacciata di Archie, poi Maynor spara da fuori. Gli ospiti vanno presto in bonus, le mani calde dell'americano consentono alla Betaland di ottenere punti a cronometro fermo mentre torna a segnare anche Anosike. Iannuzzi si rivela ancora fondamentale nelle piccole cose, poi Fitipaldo esce per falli a un minuto dalla fine, dopo l'ennesima zampata di un ottimo Tepic. Nel finale Avramovic torna a sparare da tre, ma per la Openjobmetis è troppo tardi.

BETALAND CAPO D'ORLANDO - OPENJOBMETIS VARESE 76-71 (21-19, 39-34, 57-47)

CAPO D'ORLANDO - Fitipaldo 7, Diener 13, Stojanovic, Archie 16, Delas 8, Iannuzzi 11, Tepic 11, Perl 4, Laquintana 6, Nicevic ne, Zanatta ne, Galipò ne.

VARESE - Anosike 11, Maynor 13, Eyenga 19, Kangur 5, Cavaliero 3, Bulleri 8, Ferrero, Avramovic 6, Canavesi ne, Johnson ne, Pelle 6, De Vita ne.