LegaBasket Serie A - Reggio Emilia aggiunge il rookie Jalen Reynolds

Dopo una prima parte di stagione eccezionale in A2 con Recanati, l'americano ha ufficialmente firmato con Reggio Emilia, che ha versato un buyout alla squadra marchigiana.

LegaBasket Serie A - Reggio Emilia aggiunge il rookie Jalen Reynolds
LegaBasket - Reggio Emilia aggiunge il rookie Jalen Reynolds

Pallacanestro Reggiana ha trovato l'accordo con US Basket Recanati per l'acquisizione dei diritti del centro statunitense Jalen Dior Reynolds. Il giocatore si unirà alla formazione di A1 immediatamente, a fronte di un buyout pagato a Recanati, attualmente in difficoltà in A2, che probabilmente verrà reimpiegato per acquisire Francesco Infante da Forlì e firmare il sostituto di Reynolds. Recanati aveva già messo sotto contratto un terzo americano Erik Rush, che però doveva in teoria sostituire Travis Bader dato in partenza.

Il 25enne prodotto di Xavier è nel suo anno da rookie ma ha saputo farsi immediatamente notare, con una prima parte di stagione da dominatore in A2. 18.1 i punti di media che con i 12.1 rimbalzi a partita l'hanno collocato in testa della classifica per valutazione della lega. Da sottolineare anche le ottime percentuali al tiro visto il 62% da 2 e il 77% dalla lunetta.

Ecco le parole dei protagonisti, rilasciate insieme al comunicato ufficiale sul sito di Reggio Emilia.

Alessandro Frosini, DS Pallacanestro Reggiana: “Abbiamo individuato in Reynolds l’atleta con le giuste caratteristiche per integrare il nostro reparto lunghi. Cercavamo un elemento che potesse dare fisicità, atletismo e presenza in area, in modo da poter contare su due centri puri. Jalen ha dimostrato al suo primo anno tra i professionisti di poter essere molto efficace in Serie A2, ora per lui la Serie A sarà un bel banco di prova, per crescere ancora ma soprattutto per aiutare la nostra squadra in questa seconda parte di stagione”.

Jalen Reynolds: “Sono grato alla Pallacanestro Reggiana per la grande opportunità che mi è stata concessa, così come a Recanati per questi mesi trascorsi insieme. Non vedo l’ora di poter essere a disposizione del Coach e di aiutare i miei compagni. Darò tutto me stesso aiutando la squadra nel modo che più mi si addice, cioè con fisicità su entrambi i lati del campo”.