Legabasket Serie A, seconda di ritorno: Venezia a Capo d'Orlando, Milano ospite di Avellino

La Betaland cerca contro l'Umana Reyer l'ottava vittoria casalinga consecutiva, l'Olimpia a questo punto cerca la fuga ma in Irpinia sarà dura.

Legabasket Serie A, seconda di ritorno: Venezia a Capo d'Orlando, Milano ospite di Avellino
Legabasket Serie A, seconda di ritorno: Venezia a Capo d'Orlando, Milano ospite di Avellino

Entra nel vivo in maniera definitiva il girone di ritorno nel campionato di serie A, con la seconda giornata che si gioca nelle giornate di domani e di lunedì. Si parte al PalaFantozzi, dove la Betaland Capo d'Orlando attende la visita della Umana Reyer Venezia. Per la compagine siciliana c'è la volontà di proseguire la clamorosa striscia positiva davanti al pubblico amico, con sette vittorie consecutive di cui la prima arrivata proprio dopo la sconfitta dell'andata al Taliercio. Dall'altra parte i lagunari vogliono confermare la loro seconda posizione in solitaria in classifica, una situazione favorevole anche perchè il calendario di questo weekend potrebbe favorire anche un eventuale allungo sulle immediate inseguitrici. Prima fra tutte la Sidigas Avellino, che invece chiuderà la diciassetesima giornata con la super-sfida di lunedì sera al Pala DelMauro contro la EA7 Emporio Armani Milano. La capolista, nonchè campione d'Italia in carica, sembra aver svoltato soprattutto sul piano psicologico, come si è visto nelle quattro gare vinte in fila tra campionato ed Eurolega, prima del ko ottenuto in extremis contro il grande Real Madrid. Un avversario, per gli uomini di coach Sacripanti, che di per sè è già molto complicato, e che dunque presenta ulteriori difficoltà proprio in base agli opposti stati mentali, visto che gli irpini non stanno vivendo la loro miglior fase della stagione.

Esaurita la questione relativa alla lotta di testa, il proseguio del campionato diventa fondamentale per la Grissin Bon Reggio Emilia e per il Banco di Sardegna Sassari, protagoniste di una delle sfide più importanti del turno. Entrambe appaiate al quarto posto, con un grande distacco da recuperare sulle prime tre ma anche con il rischio di farsi risucchiare in basso in caso di sconfitta. Un'occasione per gli uomini di Menetti, che accolgono il nuovo arrivato Reynolds, ma anche per gli ospiti, approfittando di un momento non brillantissimo degli emiliani. In tal senso, da seguire con attenzione anche la sfida tra Pasta Reggia Caserta e Openjobmetis Varese. Il ritorno in casa Juve di Linton Johnson potrebbe restituire entusiasmo e brillantezza al roster allenato da coach Dell'Agnello, in virtù di una classifica che è stata fantastica in avvio di stagione ma che ora rischia di vedere i campani fuori dalla zona playoff. Dall'altra parte c'è la compagine lombarda che vuole celebrare al meglio Daniele Cavaliero, il quale diventerà il terzo giocatore con il maggior numero di presenze in serie A, ma al tempo stesso si cercherà un successo che faccia quantomeno staccare dall'ultimo posto in classifica la formazione lombarda. Non sarà facile espugnare il parquet del PalaMaggiò, ma le difficoltà emerse durante la sfida di domenica scorsa contro Reggio Emilia potrebbero affliggere ancora Caserta.

Spera in questo senso anche la Germani Basket Brescia, che dopo un grande girone di andata vuole ripartire forte in un derby tutto da vivere. Si gioca al Pianella contro la Red October Cantù, squadra che a sua volta vuole rilanciarsi verso zone di classifica un po' più congeniali alle aspettative di inizio stagione. È anche il confronto tra una squadra che ha provato ad investire forte per allestire un grande gruppo, e una che ha provato a ripartire dalla rosa che ha contribuito alla storica promozione dell'anno scorso ma che ha trovato in Burns un'aggiunta a dir poco fondamentale per i successi stagionali. Anche la The Flexx Pistoia cerca di ripartire nel migliore dei modi, con i playoff che sono diventati all'improvviso un obiettivo ampiamente alla portata. I toscani di coach Esposito andranno a fare visita alla Enel Brindisi, squadra che ancora non riesce a trovare la giusta quadratura e soprattutto il ritmo necessario per risalire rapidamente la china. Due punti separano le due squadre, la partita si preannuncia divertente anche perchè i pugliesi ultimamente hanno dato l'impressione di giocare meglio lontano dal PalaPentassuglia.

Chi invece vuole provare a staccarsi dalla zona rossa della classifica è la Vanoli Cremona, che sembra essere uscita bene dalla fase piuttosto imbarazzante del cambio in panchina. Coach Lepore prepara la sfida interna contro la Dolomiti Energia Trentino, che con ogni probabilità è la formazione più deludente di questa prima parte di stagione. Non è ancora arrivato l'atteso cambio di marcia tra i ragazzi guidati da Buscaglia, mentre in casa lombarda c'è tutta la volontà di portare a casa una vittoria che dia forse la scossa definitiva in una lotta per la salvezza che si è fatta serrata. Lotta per la salvezza che torna a coinvolgere anche la Consultinvest Pesaro, che nell'ultima gara che andremo ad analizzare ospiterà alla Adriatic Arena la Fiat Torino. Nell'ultimo incontro casalingo i marchigiani hanno ottenuto una vittoria pesante contro Capo d'Orlando, e l'intenzione di Harrow e compagni è quella di ottenere un altro successo che consenta quantomeno di mantenere il margine di sicurezza dall'ultimo posto in classifica, attualmente lontano due punti. In casa piemontese, invece, si cerca un successo che faccia mantenere agli uomini di coach Vitucci il contatto con le posizioni che potrebbero valere il pass per i playoff.