Legabasket Serie A: Milano per far quaranta, Avellino-Sassari big match

L'Olimpia attende Cremona per infilare la ventesima vittoria stagione. Al PalaDelMauro Pasquini sfida Sacripanti, Venezia riceve Torino e la sorprendente Orlandina sfiderà una Caserta in crisi.

Legabasket Serie A: Milano per far quaranta, Avellino-Sassari big match
Legabasket Serie A: Milano per far quaranta, Avellino-Sassari big match

Riparte la corsa nel massimo campionato di basket, con la ventitreesima giornata di regular season che proietterà verso una nuova lotta tra diverse formazioni per assicurarsi le migliori posizioni possibili. Una lotta che non riguarda la EA7 Emporio Armani Milano, la quale potrebbe nel giro di pochi giorni assicurarsi addirittura il primato matematico della classifica in vista dei playoff. La formazione di coach Repesa attende l'arrivo al Forum della Vanoli Cremona, sulla scorta dell'ottima reazione - soprattutto sul piano nervoso - vista nella seconda metà della gara contro la Stella Rossa. D'altro canto, gli uomini di coach Lepore arrivano ad Assago senza troppe pretese in merito al risultato finale, ma comunque con la voglia di dare un segnale nella corsa verso la salvezza. Un vero e proprio scontro diretto, invece, avrà luogo questa sera al PalaDelMauro. Di fronte la Sidigas Avellino e il Banco di Sardegna Sassari, ovvero una delle due seconde forze della classifica e una delle due compagini assestate al quinto posto in classifica. Solo quattro punti dividono queste due ottime squadre, con Sacripanti che vuole vedere una conferma rispetto al blitz di sette giorni fa in quel di Reggio Emilia, e al tempo stesso Pasquini si aspetta un pronto riscatto dopo la sconfitta casalinga per mano della capolista Olimpia.

Nell'altro anticipo di questa sera, la Dolomiti Energia Trentino cerca punti preziosi in chiave playoff contro la The Flexx Pistoia. Una partita che la compagine di coach Buscaglia non può permettersi di fallire, soprattutto dopo la sconfitta forse inaspettata sul parquet di Torino. Flaccadori e compagni cercheranno quei punti che mancano per agganciare le prime quattro posizioni della classifica, che rappresentano la zona dove i trentini devono assestarsi per avere un buon sorteggio ai playoff, ma i toscani sentono l'odore dell'ottavo posto, che attualmente dista appena due punti, e proveranno dunque il blitz nella gara più a Nord del campionato. A proposito di posizioni più che nobili della classifica, cerca punti d'oro anche la Umana Reyer Venezia, che affronterà davanti al proprio pubblico proprio la Fiat Torino. La compagine di coach Vitucci ha ritrovato quella zona playoff che è obiettivo dichiarato dall'inizio della stagione, e con l'annuncio dell'ingaggio di un giocatore di caratura come Hollins possono anche cercare un finale di regular season con il botto. Di fronte ai piemontesi, però, ci sarà una delle seconde forze della classifica, che proverà ad approfittare del turno interno per agganciare quota 30 punti in classifica e magari sperare di restare da sola nella posizione alle spalle della primatista milanese.

Venezia attende Torino: un'istantanea della gara di andata
Venezia attende Torino: un'istantanea della gara di andata

Partita da non fallire anche per la Betaland Capo d'Orlando, che dopo aver ottenuto a Cremona la terza vittoria esterna consecutiva proverà a portare a casa altri tre punti nella sfida interna contro la Pasta Reggia Caserta. Coach Di Carlo ha invitato i giocatori e la piazza siciliana a non sottovalutare l'impegno, che all'andata poteva essere visto esattamente all'opposto visto il grande inizio di stagione della Juve, che ora invece versa in condizioni totalmente diverse. L'addio non senza polemiche di Edgar Sosa, la posizione ancora scricchiolante di coach Dell'Agnello e altre problematiche interne - che almeno a mezzo stampa sono state smentite - rendono decisamente complicato l'impegno al PalaFantozzi per la formazione campana. In cerca di un evidente riscatto, invece, la Grissin Bon Reggio Emilia, che attualmente si trova ai margini della zona playoff con un ottavo che è chiaramente un risultato inferiore rispetto alle aspettative di inizio stagione. Si va a giocare sul parquet della Consultinvest Pesaro, altra squadra che cerca punti per allontanare l'ultima posizione (attualmente è +2 sulla Vanoli), ma le motivazioni e il maggior tasso tecnico della formazione di coach Menetti potrebbero valere più della condizione di squadra con l'acqua alla gola, che riguarda i marchigiani.

Red October Cantù ed Enel Brindisi finiranno una di fronte all'altra al Pianella, per quella che sarà la terza recita di Carlo Recalcati sulla panchina della formazione lombarda. Finora l'ex coach della Nazionale ha saputo solo vincere da quando è tornato all'opera, e ora cercherà un tris che potrebbe valere tantissimo in ottica salvezza, considerando anche gli impegni piuttosto duri delle rivali. Dall'altra parte, però, c'è un'altra vecchia volpe della panchina come Meo Sacchetti, il quale in attesa dell'arrivo sotto canestro di Samardo Samuels cercherà un blitz esterno che possa anche riaprire la questione relativa alla qualificazione ai playoff, visto che l'ottava posizione è lì a portata di mano e potrebbe anche essere agganciata domani sera in caso di vittoria. Chiudiamo il nostro giro d'Italia numero 23 di questa bellissima regular season con il posticipo di domani sera. Di fronte la Germani Basket Brescia e la Openjobmetis Varese, per un inedito derby lombardo in massima serie che oppone la grande sorpresa e una delusione piuttosto evidente. La formazione di coach Diana sta forse vivendo una fase di appagamento che si è concretizzata con un paio di risultati negativi che l'hanno tirata fuori dalla zona playoff. Davanti ai propri tifosi, però, Moss e compagni cercano una vittoria contro i biancorossi, che a propria volta vorranno quantomeno tenere lontano l'ultima posizione delle stesse quattro lunghezze attualmente presenti in classifica.