LegaBasket Serie A - Cremona espugna Pesaro e torna a sperare nella salvezza (63-73)

La Vanoli stende Pesaro e ribalta il -2 subito all’andata.

LegaBasket Serie A - Cremona espugna Pesaro e torna a sperare nella salvezza (63-73)
Pesaro
63 73
Cremona
Pesaro: Hazell 3, Gazzotti, Cassese n.e, Thornton 11, Jasaitis 2, Clarke 19, Ceron 6, Bocconcelli n.e, Jones 18, Serpilli n.e, Nnoko 4, Zavackas n.e All. Leka Spiro
Cremona: Johnson-Odom 10, Mian 3, Gaspardo 4, Harris 10, Carlino 2, Wojciechowski 10, Biligha 2, Turner 20, Thomas 12, Ibarra n.e All. Lepore Paolo
SCORE: 1Q: 17-14; 2Q: 16-16; 3Q: 14-20; 4Q: 16-23.
ARBITRO: Tolga Sahin, Dino Seghetti, Fabrizio Paglialunga.
NOTE: INCONTRO VALEVOLE PER LA venticinquesima GIORNATA DI LEGABASKET SERIE A 2016/17. SI GIOCA ALL’adriatic arena di pesaro. Inizio ore 12.00.

La sfida salvezza la vince meritatamente la Vanoli Cremona che espugna l'Adriatic Arena per 73-63. La squadra di coach Lepore ribalta anche il -2 dell'andata. Rammarico per Pesaro che nel corso della partita ha toccato anche i 10 punti di vantaggio.

LA CRONACA

Leka schiera Clarke playmaker con Jones ala forte e Nnoko centro. Sul perimetro agiscono Thornton e Hazel. Il coach cremonese Lepore risponde con Johnson-Odom in regia, Turner e Harris esterni. Completano il quintetto titolare Thomas e Biligha.

La prima fiammata del match è della Vanoli, Turner e Thomas refertano i primi cinque punti e si portano subito avanti. Thornton accenna una reazione per i padroni di casa ma Harris e Biligha spingono i lombardi sul +6. Il rientro di Pesaro non tarda ad arrivare, Clarke segna quattro dei sei punti consecutivi della Consultinvest e la gara torna in parità. Il palazzetto si scalda, l’inerzia passa in favore dei marchigiani: Jones e Clarke, dall’arco, firmano il primo vantaggio, Johnson-Odom replica due volte ma il canestro di Ceron nel finale porta sul 17-14.

La bomba di Thornton apre il secondo periodo di gioco, Turner non si fa intimorire e risponde con la stessa arma, Gaspardo segna dal campo e accorcia ulteriormente le distanze. A metà quarto si sveglia Jarrod Jones e sono dolori per la difesa ospite, l’ala americana segna nove punti in pochi minuti e allarga notevolmente lo scarto. L’unico a replicare è ancora Gaspardo ma, col canestro di Clarke, Pesaro è sul +10 e Lepore è costretto al time-out. Al rientro in campo il più motivato è Turner, Nnoko segna in schiacciata ma nove punti, con due triple, della guardia di Cremona riportano gli ospiti sul -3 (33-30).

Ancora una tripla della Consultivest ad inizio secondo tempo, a metterla a segno questa volta è Hazell. Gli ospiti non stanno a guardare, Biligha e Thomas segnano quattro punti rientrando nel punteggio, Jones replica ma ancora Thomas e Turner trovano la parità. Cremona gioca ancora meglio, due canestri dall’arco di Harris e Mian gelano il palazzetto, Jasaitis e Thornton rispondono due volte. Nel finale del quarto Wojciechowski segna indisturbato nel pitturato, Clarke fa due su due in lunetta, la tripla di Turner sulla sirena consente agli ospiti di rimanere in vantaggio (47-50).

La tensione è alta ad inizio ultimo quarto, per più di due minuti non si segna. Johnson-Odom segna, subisce fallo e trasforma il libero, Jones replica ma gli ospiti infilano altri quattro punti e allungano. Ceron e Clarke accorciano e danno una speranza a Pesaro ma in uscita dal time-out di Lepore Thomas e compagni respingono ancora il rientro con cinque punti consecutivi. Nel finale della gara i soliti Clarke e Jones provano disperatamente ad accorciare, Cremona difende meglio e trova poca opposizione in attacco, Harris e compagni infilano un nuovo break di 0-5 e chiudono definitivamente la gara. All’Adriatic Arena di Pesaro la Vanoli Cremona vince 63-73.