LegaBasket - La lotta salvezza entra nel vivo: quattro squadre per una retrocessione

La lotta per evitare la retrocessione sembrava interessare solo Vanoli Cremona e Consultinvest Pesaro, analizzando però il calendario si può notare come ci siano altre due squadre non ancora matematicamente salve che non possono tirare i remi in barca.

LegaBasket - La lotta salvezza entra nel vivo: quattro squadre per una retrocessione
Ceron in azione contro Cremona (fonte: ilrestodelcarlino.it

Cinque giornate rimaste da giocare e quattro squadre ancora impegnate nella lotta salvezza. La Consultinvest Pesaro e la Vanoli Cremona sono le due formazioni messe peggio e dopo la vittoria con sorpasso dei lombardi di domenica, l'incertezza regna sovrana. La Pasta Reggia Caserta e la MIA - Red October Cantù conservano rispettivamente due e tre vittorie di vantaggio sulle rivali, ma non possono permettersi di tirare ancora i remi in barca. Per quanto riguarda invece la Germani Basket Brescia e la Openjobmetis Varese la salvezza non è ancora matematica, ma le due importanti vittorie ottenute nel weekend (contro due squadre ora invischiate nella lotta retrocessione) hanno tolto l'acqua alla gola e permettono di guardarsi avanti verso la zona playoff che dista solo una vittoria.
Analizziamo il calendario delle prime quattro sopracitate per cercare di capire chi avrà il cammino più complicato in questo finale di stagione.

CONSULTINVEST PESARO (7-18)

Enel Basket Brindisi (fuori) ++++
Pasta Reggia Caserta (casa) ++
The FLEXX Pistoia (fuori) +++
EA7 Emporio Armani Milano (casa) +++++
Betaland Capo d'Orlando (fuori) +++

Calendario non impossibile per Pesaro, che però si trova a fronteggiare tutte squadre in lotta per qualcosa. Le due trasferte a Brindisi e Pistoia arrivano proprio nel momento peggiore, con partite estremamente importanti anche per gli avversari impegnati nella lotta playoff. Nel mezzo lo scontro salvezza contro Caserta, nel quale Pesaro dovrà cercare una vittoria per poter sperare. Avendo già vinto la gara d'andata, i giocatori di coach Leka non avranno la necessità di ribaltare scarti. Nel finale di stagione ci sarà prima lo scontro contro la corazzata Milano, oramai out dall'Eurolega e per cui concentrata solo sul campionato (per una delle prime volte da inizio stagione) e poi la complicata trasferta in terra siciliana, con Capo d'Orlando in piena lotta playoff per i piazzamenti che contano.

VANOLI CREMONA (7-18)

Germani Basket Brescia (casa) ++
Sidigas Avellino (fuori) +++++
MIA - Red October Cantù (casa) ++
Openjobmetis Varese (fuori) +++
Grissin Bon Reggio Emilia (casa) ++++

Cremona è probabilmente quella che ha il calendario più facile in questo momento. Infatti, forte dello scontro diretto a favore con Pesaro, basterà non vincere di meno e cercare di evitare una classifica avulsa a tre con la Pasta Reggia Caserta (difficile da ipotizzare prima dello scontro diretto tra le altre due contendenti). Due match in casa sulla carta non complicati con Brescia e Cantù potrebbero portare i punti necessari per la soglia salvezza. Soprattutto importante il primo contro i vicini, che hanno finito le energie e hanno faticato parecchio nelle ultime giornate (da considerare anche la stagione finita di Michele Vitali). In mezzo ci sarà la trasferta in Campania contro Avellino, che ha grossi problemi per via dell'infortunio di Kirylo Fesenko e della condizione fisica pessima di Joe Ragland, ma che comunque ha un roster di alto livello. Per finire la trasferta (non proibitiva) con Varese, che potrebbe non avere più nulla da chiedere al campionato e la partita in casa contro i confinanti di Reggio Emilia, che invece saranno implicati nella lotta posizione per i playoff e per cui facilmente non molleranno un metro.

PASTA REGGIA CASERTA (9-16)

Fiat Torino (casa) +++
Consultinvest Pesaro (fuori) +++
Enel Basket Brindisi (casa) +++
Sidigas Avellino (fuori) +++++
Banco di Sardegna Sassari (casa) ++++

La situazione in casa Caserta è peggiorata drasticamente dopo la partenza di Edgar Sosa, infatti i mugugni dei giocatori sono aumentati e nei prossimi giorni potrebbero partire sia Daniele Cinciarini (già in accordo con la Fortitudo Bologna in A2) che Marco Giuri (corteggiato dall'altra compagine di Bologna, la Virtus). La loro partenza accorcerebbe un roster già ai minimi termini, che domenica ha dovuto fare a meno anche di Josh Bostic fermato da un problema muscolare. Come risaputo la formazione campana non può nemmeno intervenire sul mercato, per via del BAT di circa di 50mila euro da saldare a Marco Mordente. Proprio per via di questo blocco sono state rimandate al mittente le offerte (presunte) delle ultime ore arrivare per Mitchell Watt. Gli impegni in casa con Torino e Brindisi nascondono numerose insidie, visto soprattutto che entrambe si sono rinforzate con due centri di alto livello (Ryan Hollins e Samardo Samuels) ed aspirano fortemente ai playoff. Nel mezzo ci sarà lo spareggio salvezza con Pesaro, nel quale si deciderà praticamente un'intera stagione (in caso di vittoria e ribaltamento del -5 dell'andata Caserta sarà praticamente salva). Il finale di stagione è durissimo con il derby ad Avellino (che dovrebbe recuperare almeno Joe Ragland per allora) e l'arrivo di Sassari, che avrà bisogno di una vittoria per il piazzamento nella zona playoff.
 

MIA - RED OCTOBER CANTU' (10-15)

Sidigas Avellino (fuori) +++++
The FLEXX Pistoia (casa) +++
Vanoli Cremona (fuori) +++
Dolomiti Energia Trento (casa) ++++
EA7 Emporio Armani Milano (fuori) +++++

Cantù ha tre vittorie di vantaggio e per cui è praticamente salva. Non bisogna però tirare i remi in barca ancora, soprattutto visto che il calendario è molto impegnativo e non prevede partite troppo semplici. Infatti ben quattro delle formazioni da incontrare sono il lotta per la zona playoff e soprattutto il derby dell'ultima giornata con Milano pare uno scoglio insormontabile nel caso la classifica si rivelasse corta ad allora. La vittoria che regala la salvezza matematica dovrà arrivare nei match casalinghi contro Pistoia o Trento, soprattutto per evitare di trasformare lo scontro contro Cremona (fuori casa) in una sfida in e out. Il prossimo match ad Avellino arriva invece proprio nel momento ideale, con gli irpini falcidiati dagli infortuni e che potrebbero fare un passo falso.