Legabasket Serie A: Venezia a Milano per l'impresa, Trento-Sassari e Reggio Emilia-Varese caldissime

Umana Reyer al Forum per rosicchiare altri punti alla capolista, Avellino riceve Cantù e attende buone notizie sui match delle rivali. Interessante anche Pistoia-Capo d'Orlando.

Legabasket Serie A: Venezia a Milano per l'impresa, Trento-Sassari e Reggio Emilia-Varese caldissime
Legabasket Serie A: Venezia a Milano per l'impresa, Trento-Sassari e Reggio Emilia-Varese caldissime

Dopo la chiusura della regular season di Eurolega che ci ha regalato le solite grandi emozioni, il basket nostrano si rituffa nel campionato con la ventiseiesima giornata. Quintultimo turno in cui si potrebbe addirittura riaprire - e sarebbe clamoroso - la lotta per il primo posto in classifica. Sì, perchè al Mediolanum Forum si affrontano la EA7 Emporio Armani Milano e la Umana Reyer Venezia. La formazione di coach Repesa è reduce da un doppio scivolone piuttosto netto, contro Trento e Unics Kazan, in cui sono venuti a galla una volta di più i limiti caratteriali e soprattutto atletici di una squadra che cala in maniera vistosa nella seconda parte delle gare. A questo punto, gli uomini guidati da De Raffaele si sentono legittimati a tentare il colpaccio, forti di una condizione mentale alle stelle dopo il proseguio della corsa in Champions League e dopo la vittoria su Avellino che ha portato i lagunari ad appena sei lunghezze di ritardo dalla vetta. Vincere oggi vorrebbe dire riaprire tutto. La giornata, in attesa del big match di Assago, si aprirà con la sfida tra Dolomiti Energia Trentino e Banco di Sardegna Sassari. Una partita decisamente interessante, considerando che si sfidano la quarta e la quinta forza del campionato (quest'ultima comunque inserita in un terzetto). La formazione di coach Buscaglia conta di proseguire lo stato di forma che l'ha resa una delle migliori formazioni dall'inizio del girone di ritorno, con tanto di scalata della classifica fino alla Top Four, ma i trentini devono fare i conti con i lunghi stop di Marble e Baldi Rossi, due degli elementi più in forma della squadra. Dall'altra parte i sardi di coach Pasquini hanno invece nel mirino la terza vittoria consecutiva e il conseguente aggancio ai rivali di giornata a quota 30 punti, ma anche in questo caso l'infermeria non sorride, visto lo stop di un mese per Trevor Lacey.

Trento si affida a Flaccadori per combattere l'emergenza
Trento si affida a Flaccadori per combattere l'emergenza

Chi conta di proseguire la propria corsa è la Grissin Bon Reggio Emilia, la quale si è messa alle spalle il periodo negativo a cavallo tra febbraio e inizio marzo e ora mette nuovamente nel mirino le prime quattro posizioni della classifica, che varrebbero almeno un turno di playoff col fattore campo favorevole. Gli uomini di coach Menetti attendono la Openjobmetis Varese, squadra che si è ormai messa al sicuro sul fronte della salvezza e ora potrebbe guardare al finale di stagione con la possibilità di inserirsi a sorpresa nella corsa per un posto ai playoff. Della Valle e compagni vogliono proseguire sulla falsariga delle ultime belle partite portate a casa, ma ci sarà da superare un ostacolo in forma e soprattutto pronto a scendere in campo senza assilli di classifica, e quindi con la forza dei nervi distesi per un girone di ritorno fin qui molto positivo. Tra le altre cose, si affronteranno le ultime due formazioni che hanno sconfitto la Betaland Capo d'Orlando, altra squadra ormai pienamente coinvolta nella lotta per la miglior posizione possibile nella griglia di post-season. I siciliani andranno a giocare sul parquet della The Flexx Pistoia nel posticipo serale di domani sera, e al cospetto della truppa di coach Di Carlo si presenterà un'altra formazione in forma, capace di scalare la classifica nell'ultimo mese, fino a presentarsi all'ottavo posto in vista di questo rush finale. Ad avere maggiore bisogno di vincere sono gli uomini di coach Esposito (ex di turno avendo praticamente chiuso la carriera in Sicilia), ma gli ospiti con i recuperi di Nicevic e Berzins puntano a ritrovare la vittoria che manca da tre gare.

In tutto questo, c'è una Sidigas Avellino che si trova quasi in una terra di mezzo. Quasi troppo lontana per poter competere per le prime due posizioni della classifica - anche se lo scontro diretto del Forum potrebbe portare dei vantaggi - e al tempo stesso non troppo distante dalle formazioni che inseguono, e che potrebbero dunque rosicchiare punti importanti e complicare i piani playoff degli irpini. Al PalaDelMauro arriva però la Red October Cantù, squadra senza troppi assilli di classifica vista l'ottima striscia di risultati ottenuti sotto la guida di Carlo Recalcati, che ha messo ormai al sicuro la formazione lombarda. Proprio lo status di squadra con i nervi decisamente distesi potrebbe consentire a Johnson-Odom e compagni di disputare una partita fastidiosa per gli uomini guidati da Pino Sacripanti, i quali non hanno però alternative alla vittoria. Chi potrebbe non essere del tutto al sicuro, considerando gli ultimi eventi e le distanze in classifica, è la Pasta Reggia Caserta, che ha l'assoluto bisogno di vincere davanti al proprio pubblico contro la Fiat Torino. Per gli uomini guidati da coach Dell'Agnello è una partita da non sbagliare, visto che l'ultimo posto in classifica dista solamente quattro punti, e un'altra sconfitta potrebbe veder avvicinare pericolosamente chi sta dietro. Partita fondamentale anche per la compagine guidata da Frank Vitucci, attualmente attaccata al trenino che insegue l'ottavo posto e che potrebbe sfruttare i problemi e le difficoltà della Juve per ottenere un successo importante in chiave playoff.

Washington e la Fiat Torino cercano il blitz a Caserta
Washington e la Fiat Torino cercano il blitz a Caserta

Enel Brindisi e Consultinvest Pesaro riassumono, invece, le due grandi battaglie in atto nel nostro campionato, in vista delle ultime sei giornate: ovvero la corsa per la qualificazione ai playoff e la lotta per non retrocedere. È molto vicina a cogliere un piazzamento tra le prime otto la formazione di coach Meo Sacchetti, che in una sfida sulla carta abbordabile cerca un successo che mantenga alta la pressione sulle altre squadre che si giocano gli ultimi pass per la post-season, oltre a provare a sfruttare il fattore campo che ha spesso dato soddisfazioni ai pugliesi. Dall'altra parte, invece, la compagine marchigiana cerca un blitz esterno che sulla carta è difficile ma non impossibile, per cercare di non veder scappare via i rivali diretti per evitare la caduta in serie A2. A proposito dei rivali di Pesaro, la Vanoli Cremona proverà a propria volta a sfruttare il turno casalingo che la vedrà impegnata nel derby lombardo contro la Germani Basket Brescia. Una partita che la formazione guidata da Franco Lepore non può permettersi di sbagliare, visto che proprio dagli impegni in programma al PalaRadi passano gran parte delle chances di salvezza della compagine gialloblu, visto il rendimento decisamente deficitario fatto segnare lontano da casa. Tra le fila degli uomini di coach Diana, invece, serpeggia maggiore serenità dopo un paio di risultati che hanno bloccato l'emorragia di punti e di vittorie. Moss e compagni cercano dunque un blitz che possa anche riaprire la corsa verso un posto ai playoff, che attualmente distano due punti e che dunque, con sei gare ancora da giocare, restano ampiamente alla portata.