Legabasket Serie A - Milano vince il big match contro Venezia e conquista il primo posto matemtico (88-80)

L'Olimpia torna a giocare da Olimpia e batte l'Umana conquistando il primo posto matematico

Legabasket Serie A - Milano vince il big match contro Venezia e conquista il primo posto matemtico (88-80)
EA7 Milano
88 80
Umana Reyer Venezia
EA7 Milano: Hickman 7, Macvan 20, Tarczewski 11, Cinciarini 9 Sanders 12, Abass 7, Toffali, Pascolo 14, Raduljica 11, Fontecchio, Mclean 6, Simon 4
Umana Reyer Venezia : Tonut 10, Ress0 , Filloy11 , Ejim 7Mcgee 0, Batista 12, Bramos 8, Visconti, Peric 17, Stone 3, Viggiano 0 , Haynes 12
SCORE: 1° Quarto: 20-25 2° Quarto: 40-41 3° Quarto: 64-61 4° Quarto: 88-80

L'EA7 Milano, dopo due sconfitte consecutive, torna a vincere: al Forum finisce 88-80 contro l'Umana Venezia. Nonostante un'ottima Reyer, i campioni d'Italia tornano a giocare come ci avevano abituati qualche mese fa, facendo divertire il proprio pubblico e trovando un successo meritato. Con questa vittoria le scarpette rosse conquistano il primo posto aritmetico con quattro giornate d'anticipo. 

LA CRONACA

I quintetti

EA7 Milano: Hickman, Macvan, Tarczewski, Cinciarini, Sanders

Umana Reyer Venezia: Haynes, Peric, Bramos, Batista, McGee

1° Quarto

Milano inizia subito forte, sembra un'altra squadra rispetto a quella che è scesa in campo venerdì contro il Kazan: buone percentuali al tiro, ottima concentrazione in attacco, ma soprattutto in difesa. Dall'altra parte l'unico che riesce a trovare la via del canestro è Batista, con De Raffaele costretto a fermare il gioco a metà frazione (14-6).

Haynes e Peric provano a dare la scossa a Venezia con due triple, ma l'Olimpia con le giocate di Tarczewski sotto canestro e un paio di contropiedi prova a scappare (20-12). I laguanari piazzano un 6-0 di parziale ed arriva immediato il minuto chiamato da Repesa (20-18).

Il tecnico dell'EA7 inserisce Simon e Mclean, ma Venezia prima impatta sul 20 pari e poi trova il primo vantaggio della partita (20-25). 13-0 di parziale per l'Umana che chiude in avanti il primo quarto 20-25. 

2° Quarto 

Venezia continua da dove si era fermata nel primo quarto, pronti - via due triple, con Repesa, infuriato con i suoi, costretto a chiamare subito time out (20-31).  Pascolo, Mclean e Cinciarini provano a dare la scossa all'Olimpia (28-33). Milano, poco alla volta, continua a recuperare punti su Venezia, che, dopo i primi minuti sprint, cala d'intensità (31-34). 

L'EA7, dopo molti minuti in totale black out, si riprende e prima con una tripla pazzesca di Sanders e successivamente con Hickman ritrova il vantaggio 40-39, con 20 ad 8 di parziale. Venezia sul finire del primo periodo trova altri due punti e chiude in avanti anche il secondo quarto. 41-40 in favore dell'Umana.

3° Quarto

Milano con Tarczewski ed Abass impatta sul 49 pari. Cinque punti di fila di Tonut ridanno ossigeno alla Reyer e, complice un fallo tecnico fischiato a Sanders per proteste, ritorna avanti (53-55). Macvan, sfidato al tiro, risponde subito alla tripla di Filloy (56-58).

I padroni di casa provano a passare a zona, ma l'Umana, molto lucida in attacco riesce ad attaccare senza grosse difficoltà e torna sul più 5 (56-61). Arriva il time out chiamato da Jasmin Repesa. Milano però non ci sta e a sua volta piazza un 8-0 di parziale rimettendo la testa avanti sul finire del terzo quarto (64-61).

4° Quarto

L'EA7 inizia al meglio quest'ultima frazione, con Venezia che prova a rimanere aggrappata ai padroni di casa (70-66).  Una tripla dall'angolo di Hickman costringe De Raffaele al minuto (73-68). L'Umana, con le ultime energie rimaste, trova qualche canestro per rientrare negli ultimi minuti (76-71), ma l'Olimpia riesce a domare Venezia.