Legabasket Serie A - Milano fa la tripletta: ecco Amath M'Baye

Il lungo francese arriva da Brindisi per allungare le rotazioni di mister Pianigiani. Terzo colpo di giornata dopo Goudelock e Bertans.

Legabasket Serie A - Milano fa la tripletta: ecco Amath M'Baye
Legabasket Serie A - Milano fa la tripletta: ecco Amath M'Baye

La EA7 Emporio Armani Milano decide di dare una brusca accelerata al mercato, per comporre un roster finalmente all'altezza delle proprie aspirazioni e delle richieste del nuovo coach Simone Pianigiani. In principio è stato Dairis Bertans, esterno lettone che ha nel tiro dalla lunga distanza il proprio cavallo di battaglia e che metterà queste doti a disposizione del coach toscano. A seguire è stata la volta di Andrew Goudelock, vero e proprio fiore all'occhiello finora della campagna di rafforzamento della compagine meneghina e giocatore che con ogni probabilità sarà il leader dell'Olimpia soprattutto sul piano realizzativo. Il terzo colpo di giornata, messo a segno dal sodalizio del presidente Livio Proli è un acquisto 'made in Italy', soprattutto per la provenienza del giocatore in termini di ultima esperienza in carriera. Stiamo parlando di Amath M'Baye, ala di nazionalità francese ma di origini senegalesi che nella scorsa stagione ha fatto grandi cose con la canotta della Enel Brindisi, sotto la guida oculata di un ottimo coach come Meo Sacchetti.

Per M'Baye si tratterà dunque della seconda stagione consecutiva nel nostro campionato, avendo debuttato con la formazione pugliese proprio nel campionato appena concluso. Ma procediamo con ordine e andiamo ad elencare le sue esperienze in carriera, partendo dall'età giovanile di un ragazzo nato nel 1989 a Bordeaux. Si è trasferito negli Stati Uniti nel 2008 per frequentare la Stoneridge Prep School nella Simi Valley, nell’area di Los Angeles. Nel 2009 ha cominciato a frequentare l’università del Wyoming (5.6 punti e 3.2 rimbalzi nel primo anno), conquistando il posto in quintetto (31 gare su 31) nel suo secondo anno in cui ha segnato 12.0 punti di media con 5.7 rimbalzi. Nell’estate del 2011 si è trasferito a Oklahoma ma con l’obbligo di stare fermo un anno per regolamento. Nella stagione 2012/13 ha segnato 10.1 punti con 5.2 rimbalzi partendo in quintetto 31 gare su 31. E’ stato incluso nel terzo quintetto della Big 12 Conference. Nel 2013 si è dichiarato per i draft NBA ma non è stato scelto. La sua carriera è cominciata in Giappone dov’è rimasto tre anni. Ha giocato a Nagoya e nel 2014/15 è stato MVP della lega nipponica. In tre stagioni ha segnato 20.2 punti di media con 7.7 rimbalzi.

Dopodichè ecco il suo sbarco a Brindisi, dove in una annata interlocutoria M'Baye ha saputo ritagliarsi uno spazio importante, divenendo anche il sesto miglior giocatore nella classifica stagionale della valutazione media a partita. Il giocatore francese ha presenziato in tutte e trenta le partite stagionali, concludendo con 17.8 punti (quinto miglior dato di tutta la lega), 5.3 rimbalzi e 2.5 assist. Nonostante la taglia sia di un giocatore che dovrebbe giocare prevalentemente sotto i due canestri, l'ex giocatore brindisino ha dimostrato di essere un elemento in grado di farsi trovare pronto sia sugli scarichi che con i piedi dietro l'arco, come dimostra il 38.8% al tiro da tre punti con oltre 4 tentativi di media. È anche un abile stoppatore e un bravo passatore, come dimostra il dato sugli assist che abbiamo annoverato. Tra l'altro è anche un certo abitudinario della NBA Summer League, nella quale ha militato con le canotte di San Antonio Spurs, Los Angeles Clippers, Utah Jazz e Indiana Pacers.