Supercoppa 2017 - L'Olimpia Milano batte Trento e vola in finale (74-65)

Gli uomini di Pianigiani si prendono una rivincita sulla Dolomiti dopo le sconfitte ai playoff dello scorso campionato. Forray e compagni inseguono per tutto il match senza mai riuscire a rientrare.

Supercoppa 2017 - L'Olimpia Milano batte Trento e vola in finale (74-65)
Goudelock, Milano. Fonte foto: http://www.olimpiamilano.com.
Milano
74 65
Trento
Milano: micov 8, theodore 10, cinciarini, gudaitis 6, goudelock 24, bertans 11, pascolo, abass, cusin 2, jefferson 3, fontecchio, m'baye 10. all: pianigiani.
Trento: czumbel, franke 4, silins 8, baldi rossi 2, shields 12, forray 4, gomes 5, lechthaler, gutierrez 5, baldi rossi, flaccadori 1, sutton 11, behanans 13. all: buscaglia.
SCORE: 1Q: 20-13; 2Q: 19-14; 3Q: 20-17; 4Q: 15-21.
ARBITRO: Carmelo Paternicò, Beniamino Manuel Attard, Denny Borgioni.
NOTE: INCONTRO VALEVOLE COME semifinale Della Prozis supercoppa 2017. SI GIOCA alla Unieuro Arena di Forlì. Inizio ore 17.30.

L’Olimpia Milano si aggiudica la prima semifinale della Prozis Supercoppa 2017, battendo Trento, e accede così alla finale, in attesa della vincente del match tra i campioni d’Italia di Venezia e Sassari. Prestazione monstre dell’americano Goudelock, autore in totale di ventiquattro punti, cinque rimbalzi catturati e un assist. I ragazzi di Buscaglia, nonostante la buona prova del nuovo arrivato Behanan, non riescono ad arginare le forti individualità meneghine, risultano imprecisi dalla lunetta e cedono il passo verso la finale agli avversari. Tra le file di Milano degna di nota anche la buona prestazione di Theodore, con valutazione complessiva di diciotto.

Pianigiani schiera Theodore playmaker, Goudelock e Micov esterni. Completano il quintetto titolare M’Baye e Cusin. Il coach trentino Buscaglia risponde con Gutierrez in regia insieme a Sutton, ala forte, e Behanan, centro. Sul perimetro agiscono Shields e Gomes.

Theodore, Milano. Fonte foto:http://www.olimpiamilano.com
Theodore, Milano. Fonte foto:http://www.olimpiamilano.com.

Match equilibrato in avvio, ai primi punti di Trento, firmati da Gomes e Gutierrez, replicano Micov e Goudelock, due volte, in transizione. Il primo break è meneghino, Theodore e Goudelock, incontenibili per la difesa trentina, segnano nove punti, gli unici a trovare una risposta sono Behanan e Sutton. Dopo il canestro di Shields ancora meglio l’Olimpia, M’Baye trova i primi punti della propria gara, Flaccadori e Silins provano a contenere lo scarto ma la bomba dall’arco di Theodore ferma il punteggio, a fine primo periodo, sul 20-13.

Riparte forte Milano dopo la prima interruzione, i neo-entrati Bertans e Gudaitis infilano cinque punti. Dopo il primo break, l’attenzione difensiva di Cinciarini e compagni si abbassa e ne approfittano subito gli uomini di Buscaglia: Sutton, Gutierrez e Behanan firmano il parzialone di 0-8 trentino. Jefferson sblocca il digiuno dell’Olimpia con una tripla, Behanan replica dal campo ma il solito Goudelock sposta nuovamente gli equilibri. La guardia americana segna nove punti e spinge forte avanti i suoi, Behanan è ancora l’unico a trovare la via del canestro per la Dolomiti, a fine primo tempo Milano è sopra di dodici punti (39-27).

Gudaitis, Milano. Fonte foto:http://www.olimpiamilano.com
Gudaitis, Milano. Fonte foto:http://www.olimpiamilano.com.

Inizio di secondo tempo energico di Trento, Shields e Sutton firmano il 6-0 degli uomini di Buscaglia, M’Baye prima fa due su due dalla lunetta, poi segna da tre. Continui botta e risposta da ambo le parti intorno a metà frazione di gioco, Forray e Sutton trovano nuovi punti per Trento, le repliche sono tutte di Bertans, Goudelock e Theodore, l’Olimpia è di nuovo avanti in doppia cifra. Nel finale ancora una fiammata meneghina, dopo il canestro di Baldi Rossi l’Olimpia scappa avanti: Bertans, chirurgico dall’arco, segna altre due triple, Cusin inchioda su assist di Theodore (59-44).

Ancora meglio Trento anche all’inizio dell’ultima frazione di gioco, con le due triple di Franke e Silins gli uomini di Buscaglia si riportano sul meno otto, Gudaitis subisce fallo e fa due su due in lunetta. Tra i due canestri di Shields, Milano infila ancora un paio di triple con Goudelock e M’Baye. I cinque punti in fila di Gudaitis e Micov a pochi minuti dal termine sembrano una sentenza sulla gara ma Behanan, Gomes e Silins infilano il contro break di 0-8 e Pianigiani è costretto al time-out per riordinare le idee. L’ultimo canestro della gara è dell’MVP Goudelock, Milano vince 74-65 e vola in finale.