Lega Basket - Varese conquista la sua prima vittoria disintegrando nel derby Cantù (95-64)

Una partita mai in discussione con i padroni di casa che dominano il match fin dall'inizio non lasciando scampo al roster canturino. La Openjobmetis grazie alle doppie doppie fenomenali di Okoye (22 punti più 18 rimbalzi) e Cain (10 punti più 11 rimbalzi). Oltre a loro ci sono i 18 punti di Waller ed i 17 di Ferrero. A Cantù non bastano i 16 punti e 10 rimbalzi di Chappell ed i 16 punti di Culpepper

Varese
95 64
Cantù
Varese: Ivanaj Okoye 22 (2/7;4/8;6/8) Cain 10 (4/6;2/2 TL) Hollis 5 (2/6;1/1 TL) Avramovic 5 (2/3;0/3;1/2) Tambone 9 (2/2;1/6;2/2) Waller 18 (3/6;4/8) Natali (0/1 3P) Bergamaschi Pelle 4 (1/2;2/2 TL) Wells 5 (1/5;1/1) Ferrero 17 (4/5;2/5;3/3)
Cantù: Chappell 16 (3/6;3/6;1/1) Burns 9 (4/9;0/3;1/4) Cournooh 9 (3/3;1/2) Culpepper 16 (2/8;2/6;6/10) Qualls (0/2) Crosariol 2 (1/3) Raucci Maspero Tassone Parrillo 3 (1/2 3P) Smith 7 (3/5;0/4;1/4) Thomas 2 (1/7;0/2)
SCORE: 20-16; 48-35; 70-45. Tiro da 2p: Varese (21/42) Cantù (17/43). Tiro da 3p: Varese (12/32) Cantù (7/25). Tiri liberi: Varese (17/20) Cantù (9/19). Rimbalzi: Varese 51 Cantù 40

L'Openjobmetis Varese conquista la sua prima vittoria in campionato nel derby lombardo contro Cantù. Dopo le prime due sconfitte consecutive maturate con Venezia e Milano, il roster di Caja da una decisa svolta alla propria stagione con questo successo. La squadra di casa, scesa in campo con Okoye, Cain, Waller, Wells e Ferrero, parte subito forte facendo intendere agli avversari quello che sarà il ritmo della partita. Dall'altra parte Cantù, disposto sul parquet con Chappell, Burns, Culpepper, Crosariol e Smith, si adegua per i primi 10 minuti al gioco spumeggiante dei varesotti, che però nel secondo quarto accelerano lasciandosi alle spalle il roster canturino che comincia a mostrare le prime difficoltà di tenuta. In uscita dagli spogliatoi Varese "ammazza" la partita facendosi valere sia da oltre l'arco (12/32) che soprattutto dal pitturato, dove il roster varesotto stradomina, infatti alla fine saranno ben 51 i rimbalzi catturati dai giocatori di casa. Cantù prova a salvare almeno la faccia affidandosi a Chappell e Culpepper, ma nulla possono contro la forza fisica e la tecnica di giocatori come Okoye, Waller, Ferrero e Cain. Non solo perchè nell'ultima frazione di gioco si mette in mostra anche Pelle, il quale cattura 7 rimbalzi e rifila 5 stoppate. Una sfida quindi che non è mai stata in discussione e che dovrà far riflettere parecchio Sodini, che ha visto un netto passo indietro dei suoi dopo la vittoria contro Cremona.

La partita si apre con un parziale di 4-0 firmato da Cantù grazie al canestro da dentro l'area di Crosariol ed ai liberi di Culpepper. Varese risponde con Cain che realizza 4 punti consecutivi, ma Chappell con la prima tripla della sfida riporta in vantaggio Cantù. La squadra di Sodini ne approfitta per allungare con Culpepper che prima ruba palla a Waller e successivamente va a schiacciare il +5 (6-11). Il momento positivo dei canturini prosegue con la stoppata di Crosariol su Wells, ed allora Caja si vede costretto a chiamare il primo time-out dell'incontro. Il minuto di sospensione giova al roster varesotto, che prima riaccorcia le distanze con la tripla di Waller e successivamente rifissa la parità con il canestro da oltre l'arco di Ferrero. A questo punto è Sodini a decidere di fermare il gioco per evitare che i padroni di casa si portino in vantaggio, ed infatti dopo la pausa la partita rimane in equilibrio grazie ai canestri di Okoye e Chappell. Una situazione di parità rotta dal piazzato di Smith, il quale porta in vantaggio Cantù, che prova a scappare con il layup di Burns, ma l'ala canturina viene stoppata nel momento propizio da Pelle, il quale origina poi il canestro del pareggio (16-16) realizzato da Waller. La guardia americana, nel possesso successivo, firma il sorpasso con un canestro da oltre l'arco, al quale prova a rispondere Culpepper ma il suo tiro dalla media distanza finisce solamente sul ferro, anche se la guardia canturina protesta per un presunto fallo da lui subito al momento del tiro e che non gli è stato fischiato dagli arbitri, i quali a loro volta decidono di assegnargli un tecnico. Dalla lunetta si presenta Hollis, che non sbaglia. Con il libero realizzato dall'ala ungherese si chiude questa prima frazione di gioco, con Varese avanti per 20-16.

Il secondo quarto si apre con una Openjobmetis vogliosa di firmare il primo allungo della partita e quasi ci riesce, infatti prima Avramovic e Tambone vanno a segno dalla lunetta poi nell'altra metà campo Pelle si rende autore di una bella stoppata su Thomas. A questo punto però Cantù reagisce con Chappell, che interrompe il break di 5-0 avversario andando a segno dal mid-range. Il roster canturino rientra definitivamente in partita qualche minuto dopo grazie a Culpepper, il quale firma la tripla del -1 (25-24). Caja, per evitare l'aggancio o addirittura il sorpasso, decide di chiamare il time-out, che sortisce gli effetti sperati in quanto prima Cain va a segno con una schiacciata poi Okoye rispedisce indietro i canturini con due canestri da oltre l'arco. Sodini, con l'intento di porre rimedio a tale situazione, decide di fermare il gioco, ma dopo la pausa Varese punisce ancora da oltre i 6.75 metri con Waller. Cantù prova a rientrare in partita con Burns che va a segno dal pitturato, ma ancora Waller punisce gli ospiti con un tiro dal perimetro. I canturini però non demordono e si rifanno sotto nel punteggio con i 4 punti consecutivi messi a segno da Smith, al quale risponde Ferrero che nel finale fissa il punteggio sul 48-35 in favore dei padroni di casa.

Okoye apre il terzo parziale con l'ennesima bomba da oltre l'arco, ma Burns risponde subito con un tiro dalla media distanza. Cantù prova a rientrare con la tripla messa a segno da Culpepper, ma dall'altra parte gli risponde Wells con un canestro da oltre l'arco. Varese a questo punto tenta l'allungo definitivo con Hollis, che prova ad andare a segno con un piazzato, ma il suo tentativo viene efficacemente stoppato da Chappell. La momentanea solidità difensiva non viene ripagata da una efficace fase offensiva e così Sodini decide di chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione il copione non cambia ed allora il coach di Cantù riferma il gioco. Stavolta i canturini escono meglio dalla pausa infatti Parrillo va a segno con una tripla, ma dall'altra parte gli risponde subito Cain con una schiacciata. Nel finale la squadra ospite prova a rendere meno pesante il passivo, ma Varese difende strenuamente il suo vantaggio andando così agli ultimi dieci minuti di gioco in una situazione assolutamente tranquilla, infatti il punteggio dice Varese 70 Cantù 45.

L'ultima frazione di gioco si apre con le realizzazioni da dentro l'area di Avramovic e Cournooh, poi Varese continua il proprio allungo con la tripla di Tambone. Nonostante l'ampio vantaggio Caja decide di chiamare il time-out per invitare i suoi a non abbassare la guardia, ma dopo il minuto di sospensione si mette in mostra Crosariol con una stoppata su Ferrero. Su ribaltamento di fronte Cournooh torna a segnare da oltre i 6.75 metri, così come Chappell, ma dall'altra parte risponde subito Okoye con un canestro da oltre l'arco. Varese non è solo spietata in attacco, ma anche in difesa, infatti Pelle prima si rende autore di una bella schiacciata e successivamente stoppa senza troppi complimenti Thomas. Ormai sono saltati tutti gli schemi e le due squadre ne approfittano per sfoggiare tutto il proprio talento, infatti prima Ferrero va a segno dal perimetro e subito dopo Chappell gli risponde con un canestro da oltre l'arco. Varese però non ci sta a sporcare la propria tenuta difensiva e con Pelle si fa ancora valere, infatti il centro varesotto si rende autore di due decise stoppate Chappell e Culpepper. Nel finale ancora Pelle va a segno dalla lunetta, poi Cournooh col piazzato e Chappell con la schiacciata chiudono la partita sul punteggio di 95-64 in favore dei padroni di casa.