Lega Basket - Brescia inserisce la quarta, battuta Varese 73-67

La squadra di coach Diana domina il match per 30 minuti, salvo poi spegnersi clamorosamente nell'ultima frazione che quasi costa caro al roster bresciano. Tra le fila di casa spicca la prestazione di Hunt, autore di 19 punti, mentre ai varesotti non bastano i 15 punti di Waller, uniti ai 12 rimbalzi di Cain.

Brescia
73 67
Varese
Brescia: L. Vitali 14 (1/2;4/7) M. Vitali 9 (1/4;2/7;1/2) Hunt 19 (8/11;3/4 TL) Moss 12 (4/8;1/2;1/1) Landry 6 (2/8;0/3;2/3) Fall Moore 2 (1/2;0/3) Sacchetti (0/2 3P) Traini 2 (0/1;2/3 TL) Veronesi Bushati 9 (3/3;1/3)
Varese: Perravicini Tambone 5 (1/3;0/2;3/3) Cain 4 (2/3) Natali 5 (1/1;1/4) Okoye 13 (5/8;1/9) Waller 15 (2/6;3/7;2/2) Bergamaschi Hollis 12 (3/5;2/2) Pelle 3 (1/1;1/1 TL) Avramovic 2 (0/2;0/2;2/2) Wells 4 (2/5;0/1) Ferrero 4 (1/4 3P;1/2 TL)
SCORE: 17-13; 45-27; 62-44. Tiro da 2p: Brescia (20/39) Varese (17/34). Tiro da 3p: Brescia (8/27) Varese (8/31). Tiri liberi: Brescia (9/13) Varese (9/10). Rimbalzi: Brescia 35 Varese 39

La quarta giornata di Lega Basket si chiude con la vittoria della Germani Basket Brescia sull'Openjobmetis Varese. Un successo che non sembrava in discussione fino al 30', quando improvvisamente i padroni di casa si spengono lasciando campo e palla agli ospiti che possesso dopo possesso ritornano in partita, fino al frenetico finale dove accade di tutto con Brescia che riesce a difendere il vantaggio acquisito fino alla sirena.

Il roster biancoblu, sceso in campo con Hunt, Landry, Moss, Luca e Michele Vitali, parte subito su ritmi alti soprattutto nella metà campo offensiva, con Hunt, Moss ed il più grande dei Vitali che vanno a segno ripetutamente sia da dentro l'area che dal perimetro. Dall'altra parte Varese risponde con Okoye, Hollis e Waller, con l'ala nigeriana partita nel quintetto titolare insieme a Cain, Ferrero, Parravicini e Wells. Proprio quest'ultimo si rivela l'uomo in meno di Varese, dato che il play americano non riesce mai a far svoltare i suoi. L'Openjobmetis paga questo mancato apporto nei primi tre quarti, poi nell'ultima frazione di gioco sale in cattedra Waller, il quale contribuisce al parziale di 23-11 con cui Varese ha rimontato nella parte finale di match. Un recupero tardivo che non cancella la buona prestazione al tiro dei varesotti, infatti gli uomini di Caja hanno chiuso il match tirando con il 50% dal campo (17/34), così come i padroni di casa che hanno registrato un ottimo 20/39. Un dato che è servito a Brescia per ottenere la quarta vittoria consecutiva, mentre Varese non riesce a dar seguito al successo ottenuto nel derby precedente con Cantù.

Hunt ed Okoye aprono la partita con due canestri dal pitturato, poi lo stesso centro americano si rende autore di una stoppata su Wells, che restituisce il favore stoppando Vitali. I padroni di casa tornano a muovere la retina con Moss che va a segno dal mid-range, ma dall'altra parte gli risponde subito Ferrero con la prima tripla della partita. I bresciani ribaltano la situazione con Vitali che va a segno da oltre l'arco, ma Waller col piazzato rifissa immediatamente la parità a quota 7. Cain con l'appoggio a tabellone riporta avanti Varese, ma Hunt con il layup ripristina la situazione di equilibrio. L'Openjobmetis prova a riportarsi in vantaggio con Wells che però si fa stoppare da Landry, ma nel possesso successivo Ferrero riesce ad andare a segno dalla lunetta. A questo punto gli uomini di Caja abbozzano un primo tentativo di fuga con Okoye, che va a segno da oltre l'arco, ma Hunt con 4 punti consecutivi rifissa la parità a quota 13. Vitali col "jump shot" porta in vantaggio Brescia, che poi allunga con il canestro da dentro l'area di Moore, il quale chiude questa frazione di gioco sul punteggio di 17-13.

Il secondo quarto si apre con i canestri da dentro l'area di Landry e Pelle, ai quali fa seguito la tripla di Hollis che vale la parità a quota 21. Brescia risponde subito con Moss che riporta in vantaggio i suoi con un tiro dalla media distanza. Caja, per evitare un nuovo allungo avversario, decide di chiamare il primo time-out della partita, dal quale ne esce bene Varese, infatti Pelle si rende autore di una importante e bella stoppata su Landry, ma sul rimbalzo la palla viene catturata da Vitali che da oltre i 6.75 metri punisce la difesa varesotta. I padroni di casa continuano a fuggire nel punteggio con Moss, che va a segno dal perimetro, poi nel possesso successivo Varese prova a reagire con Cain, che si rende autore di una stoppata su Landry, ma la giocata del giocatore biancorosso si rivela estemporanea ed allora Caja decide di rifermare il gioco. Dopo la pausa Vitali va ancora a segno da oltre l'arco, poi Moss con un'azione da tre punti porta il vantaggio di Brescia sul +17 (42-25). Un distacco incrementato da Vitali, che da oltre i 6.75 metri punisce ancora la difesa avversaria, che non riesce minimamente a trovare le contromisure adatte per fermare il play di Brescia. L'Openjobmetis prova ad accorciare le distanze con i liberi di Avramovic, ma successivamente ad essi Diana decide di chiamare il suo primo time-out per organizzare l'ultima azione d'attacco dei suoi in questo secondo quarto. Il possesso non va a buon fine e così le due squadre vanno all'intervallo sul punteggio di 45-27 in favore di Brescia.

Il terzo quarto si apre con i canestri di Waller e Moss, i quali mantengono inalterate le distanze, che provano ad essere ridotte da Cain con una stoppata su Vitali, che però si riscatta realizzando la tripla del +21 (50-29). Brescia a questo punto scappa e dopo aver toccato le ventiquattro lunghezze di vantaggio (55-31), Caja decide di chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione Varese accorcia le distanze con la schiacciata di Okoye e la tripla di Natali, ai quali risponde Bushati con un canestro da oltre l'arco. L'Openjobmetis stavolta non demorde e continua la propria rimonta con Hollis, che va a segno dal perimetro, ma nel finale Brescia riesce a contenere i danni andando all'ultimo riposo in vantaggio di ben diciotto lunghezze (62-44).

Gli ultimi dieci minuti di gioco si aprono con la stoppata di Fall su Avramovic, poi sul rimbalzo Hollis segna il canestro del -16 (62-46). Un distacco immediatamente rimpinguato da Bushati, che va a segno dal mid-range, ma Caja, per evitare un nuovo calo mentale dei suoi, decide di chiamare il time-out. Il minuto di sospensione non cambia il copione del match, infatti Wells si fa stoppare da Hunt, così come Okoye che viene stoppato da Landry. Nonostante l'ampio vantaggio, Diana decide ugualmente di fermare il gioco per invitare i suoi a non mollare nulla fino alla sirena finale. Ad uscire meglio dalla pausa è Varese che torna sotto la doppia cifra di svantaggio con Waller, che va a segno da oltre l'arco, ma dall'altra parte gli risponde Hunt con una schiacciata. La guardia americana dell'Openjobmetis non si arrende e nel possesso successivo va ancora a segno dal perimetro, ma Brescia rintuzza tutti i tentativi di rimonta avversari con Vitali, che mette il sigillo virtuale sulla vittoria con un canestro da oltre l'arco. Caja però è l'ultimo ad arrendersi e prima di alzare definitivamente bandiera bianca decide di chiamare ancora time-out, ma dopo il minuto di sospensione Brescia difende il vantaggio costruito con Landry, che va a segno dalla lunetta. Varese risponde subito con Waller, che segna da oltre i 6.75 metri, ma Hunt con i liberi mantiene a distanza la squadra avversaria. I tiri dalla lunetta finali di Tambone servono solamente a certificare il risultato, che sancisce la vittoria di Brescia per 73-67.