Legabasket: primo successo per Brindisi, Avellino non è ancora grande

Al sesto tentativo, Brindisi festeggia il primo successo in campionato. La vittoria, per la Happy Casa, arriva al termine di un overtime e di 45 minuti densi di capovolgimenti di fronte, fughe e rimonte. La squadra di Dell'Agnello ha più fame di vittoria e raggiunge lo scopo con una grande prova di insieme. Per Avellino, che pure può recriminare per il fortunoso canestro di Tepic che manda le squadre all'overtime, c'è tanto da lavorare: in una grande squadra non giocano solo in 2.

Legabasket: primo successo per Brindisi, Avellino non è ancora grande
24 punti per Lalanne - Foto: twitter HappycasaNBB
Brindisi
92 88
Avellino
Brindisi: Suggs 19 (4/7, 3/4, 2/2), Barber 13 (5/11, 1/1), 8 assist, Tepic 10 (2/5, 2/4), Oleka 6 (2/3, 2/2 ai liberi), Mesicek 3 (0/3, 1/5), Cardillo (0/1 da 3), Giuri 10 (2/3, 2/4), Lalanne 24 (5/8, 3/6, 5/8), 9 rimbalzi, Randle 7 (3/8, 0/1, 1/4), 10 rimbalzi
Avellino: Zerini, Wells 9 (4/6, 1/1 ai liberi), Ortner (0/1), Fitipaldo 2 (1/2, 0/1), Leunen 7 (2/2, 1/3), 9 rimbalzi, Scrubb 8 (1/3, 2/3), Filloy 23 (1/4, 5/8, 6/9), D'Ercole 5 (0/3, 1/1, 2/2), Rich 28 (10/15, 2/7, 2/2), Ndiaye 6 (3/4, 0/4 ai liberi)
SCORE: 27-22, 20-21, 17-11, 15-25, 13-9

La prima vittoria in campionato di Brindisi arriva al termine di una gara durata 45 minuti e che i padroni di casa hanno a lungo condotto, richiato di perdere, riagguantato con una giocata più di fortuna che di abilità, e infine vinto all'overtime. Sotto di 10 punti a metà secondo quarto, la Happy Casa rimonta e nel terzo quarto tocca le 12 lunghezze di vantaggio. Il braccino corto dei padroni di casa e le invenzioni di Filloy ribaltano nuovamente la gara. Con poco più di 20 secondi da giocare, Avellino sembra portarla a casa con la tripla del +3 di Leunen, ma prima un errore dalla lunetta di Filloy, poi un canestro fortunoso di Tepic rimandano l'esito all'overtime, dove Brindisi ne ha di più. Difficile assegnare la palma del migliore tra i brindisini: Lalanne, Barber, Tepic, Suggs e Randle hanno tutti contribuito al successo. Per Avellino, male Fitipaldo, i soli Rich e Filloy non bastano.

Primo quarto Brindisi si poggia su Lalanne che realizza i primi 4 punti dell'incontro. Con 6 punti di Barber e una tripla di Mesicek, i padroni di casa firmano il primo allungo; il divario con un rimbalzo offensivo di Suggs diviene di 9 punti a metà primo quarto (15-6), costringendo Sacripanti al time out. Lalanne realizza anche da oltre l'arco, mentre i primi 11 punti di Avellino sono tutti di Rich (18-11). Con primi punti di Wells e il sesto canestro di Rich, Avellino torna a contatto (20-17), e uesta volta tocca a Dell'Agnello chiamare il time out. L'ingresso di Filloy porta Avellino a -1, poi però Brindisi piazza un parziale di 4-0 chiudendo il quarto sul 27-22. 13 punti con 6/7 ai tipo per Jason Rich.

Secondo quarto Senza Barber e Lalanne, in panca a respirare, l'attacco brindisino si inceppa, e Avellino infila 3 triple consecutive (Filloy, Scrubb, Fitipaldo) per un parziale  di 16-2 che ribalta il punteggio (29-38).  Ci pensa Barber a interrompere il blackout di Brindisi, ma le triple di Avellino continuano ad andare a segno, e Scrubb sigla il +10 esterno (31-41). Avellino crede forsi di avere la gara in pugno, ma si sbaglia. Brindisi recupera qualche punto con un pressing alto che mette in difficoltà D'Ercole, e col decimo punto di Lalanne, che inchioda un assist di Giuri, torna a -4 (39-43). Le percentuali di Avellino calano, si alzano quelle di Brindisi, che ribalta il punteggio con le triple di Suggs e Giuri, e chiude il primo tempo con l'ennesimo canestro di Lalanne (47-43). 

Terzo quarto Lalanne non smette di sorprendere, e va a segno nuovamente da oltre l'arco (52-45). Avellino ha però in Rich un giocatore immarcabile (8/8 da 2), l'ex Cremona riprende a far canestro con i suoi jump dalla media (52-49).  In questa fase Brindisi ha però più uomini che fanno canestro: i primi errori di Rich di canestri di Giuri e Tepic rimandano in fuga Brindisi (59-51). 
Avellino non riesce a riorganizzarsi, condizionata dagli errori di Ndiaye (0/4 dalla lunetta) e sprofonda a -11 dopo una tripla di Suggs (64-53), chiudendo il quarto con soli 11 punti realizzati. 

Ultimo quarto Sotto canestro Avellino subisce anche Oleka, ma Brindisi spreca un paio di possessi con Barber e Tepic e viene punita da D'Ercole (68-63).  Dopo un gioco da 3 punti di Wells, Avellino ha per 3 volte l'occasione per tornare a un solo possesso di distacco, ma fallisce due tiri e al terzo tentativo commette fallo in attacco con Filloy. Ma Brindisi non fa di meglio, e al quarto tentativo Filloy subisce fallo su un tiro da 3, con  conseguente 2/3 dalla lunetta (70-68). Barber, l'autore del fallo, si rifà con l'assist per la tripla di Tepic (73-68). Filloy però è nato per far canestro in questi frangenti, e dopo un libero di Lalanne dimezza lo svantaggio con un assist e poi serve a Rich l'assist del -1 (74-73) con 95 secondi da giocare. Dopo un 1/2 di Randle dalla lunetta, Avellino pareggia con la schiacciata di Ndiaye su assist di Rich. Tepic sbaglia la tripla, Avellino sorpassa con  un tiro da oltre l'arco  di Leunen a 21 secondi dal fine. Dal time out di Dell'Agnello, Brindisi viene fuori con una schiacciata di Suggs e poi commette fallo. A 16 secondi dal termine, Filloy dalla lunetta fa 1/2 (77-79). Leunen è perfetto nella difesa su Suggs, in qualche modo la palla arriva a Tepic, che allo scadere riesce a pareggiare.

Overtime Suggs realizza il primo canestro, gli risponde Rich, poi botta e risposta tra Lalenne (2/2 ai liberi), e Ndiaye (schiacciata su assist di Rich). Brindisi conquista una serie di rimbalzi in attacco che portano alla fine Randle in lunetta (0/2). Sbaglia anche Wells, non Barber da 3, e nemmeno Rich sempre da oltre l'arco (86-86). A 1 minuto dal termine, terza tripla di Lalanne, Avellino va a segno con Wells (89-88), poi canestro rocambolesco di Randle ed errore da 3 di Filloy.  Avellino scelleratamente non commette fallo provando a recuperare palla, e alla fine soltanto a 5 secondi dal termine ferma il cronometro mandando in lunetta Lalanne, che fa 1/2 (92-88).