LegaBasket Serie A - Milano rialza la testa e sbanca Trento (55-74)

Theodore e compagni, giocando un buon secondo tempo, allungano sui padroni di casa e tornano alla vittoria dopo la pesante caduta europea. Seconda sconfitta casalinga per gli uomini di Buscaglia, apparsi molto stanchi dopo un primo tempo dispendioso.

LegaBasket Serie A - Milano rialza la testa e sbanca Trento (55-74)
Goudelock, Milano. Fonte foto: http://web.legabasket.it
Trento
55 74
Milano
Trento: franke, behanan 17, gomes 5, silins 9, flaccadori 5, sutton 6, czumbel, baldi rossi 3, forray 10, lechtaler. all: buscaglia.
Milano: abass 6, gudaitis 9, m'baye 4, cinciarini 6, theodore 18, bertans, micov 9, goudelock 16, cusin 6, fontecchio, pascolo, jefferson. all: pianigiani.
SCORE: 1Q: 24-21; 2Q: 10-15; 3Q: 10-20; 4Q: 11-18.
ARBITRO: Roberto BEGNIS, Luca WEIDMANN, Christian BORGO.
NOTE: INCONTRO VALEVOLE PER LA settima GIORNATA DI LEGABASKET SERIE A 2017/18. SI GIOCA AL palatrento DI trento. INIZIO ORE 20.45.

In uno dei tre anticipi del sabato sera di LegaBasket Serie A 2017/18, Milano sbanca il PalaTrento, trovando ad inizio secondo tempo l’allungo decisivo contro un’ottima Trento, riconquistando così la vittoria dopo la pesante debacle europea subita dai lituani dello Zalgiris Kaunas. Per i meneghini ottima la prova di Theodore, autore di diciotto punti e due rimbalzi. Nonostante le buone prove di Behanan e Forray, secondo tempo da dimenticare per gli uomini di Buscaglia, con soli ventuno punti segnati in due quarti. Da sottolineare anche il buon match disputato dal solito Goudelock, per l’americano sedici punti segnati e cinque rimbalzi catturati complessivamente.

Buscaglia schiera Forray playmaker, Gomes e Flaccadoti esterni. Completano il quintetto titolare Sutton e Silins. Il coach milanese Pianigiani risponde con Theodore in regia insieme a M’Baye, ala forte, e, Cusin centro. Sul perimetro agiscono Goudelock e Micov.

Dopo la pioggia di triple iniziale messe a segno da Goudelock, Micov e Flaccadori, il primo allungo è degli ospiti, con l’inchiodata di Cusin, Milano è sul più cinque. Il vantaggio dei meneghini dura pochissimo, le due bombe dall’arco di Gomes e Forray riportano in testa Trento, dall’altra parte Goudelock lotta e segna ancora dal campo. L’ingresso di Behanan si rivela l’arma in più per l’attacco di casa, con sei punti dell’americano, gli uomini di Buscaglia ottengono tre possessi di vantaggio. A fine quarto Gudaitis e M’Baye accorciano due volte, il canestro di Behanan inchioda il punteggio sul 24-21.

Dopo la prima pausa riparte meglio Milano, Goudelock e Cinciarini firmano i cinque punti consecutivi degli ospiti ma l’inerzia ripassa presto nelle mani di Trento, con un parziale di sei punti Sutton e compagni ritrovano subito il vantaggio. Intorno a metà periodo si riaccende l’attacco meneghino, il neoentrato Cinciarini guida le azioni, Micov e Goudelock trasformano. Le rotazioni corte di Trento si fanno sentire con il passare dei minuti e nel finale del primo tempo gli unici due punti dei padroni di casa arrivano dai tiri liberi, con i canestri di Theodore e Cusin, Milano va al riposo lungo in vantaggio di due punti (34-36).

Gara combattutissima al rientro in campo, Sutton e Silins segnano due volte dal pitturato, le repliche milanesi arrivano da Cusin e M’Baye. Per lunghi minuti le due squadre avanzano ancora a braccetto, Theodore segna due canestri in layup, Silins e Gomes mantengono il contatto nel punteggio. Dopo metà frazione di gioco si inceppa l’attacco di Trento e le guardie meneghine scavano un primo importante vantaggio, undici punti consecutivi di Milano tagliano le gambe dei padroni di casa. Behanan prova a scuotere i compagni ma la bomba dall’arco allo scadere di Abass consegna il più dodici agli ospiti (44-56).

Nervi tesi e pochissime marcature nei primi minuti dell’ultimo quarto, Forray, da tre, e Behanan muovono il punteggio per Trento, rispondono dall’altra parte Micov e Abass, ancora con una bomba pesante dall’arco. Buscaglia richiama i suoi in panchina per provare a dare un’ultima scossa, dopo l’uno su due in lunetta di Forray, Trento stacca la spina e Milano dilaga, di Theodore tre dei quattro canestri consecutivi ospiti. Forray e compagni non riescono più a reagire, gli uomini di Pianigiani gestiscono facilmente nel finale e vincono la gara con il risultato di 55-74.