LegaBasket Serie A - Milano vince a Reggio e riaggancia il secondo posto (71-72)

Gli uomini di Pianigiani, dopo tre sconfitte consecutive tra Europa e campionato, ritrovano la vittoria al PalaBigi di Reggio Emilia. Reggio, in partita fino all'ultimo secondo, non trova il canestro decisivo per il sorpasso.

LegaBasket Serie A - Milano vince a Reggio e riaggancia il secondo posto (71-72)
Gudaitis, Milano. Fonte foto: http://web.legabasket.it
Reggio Emilia
71 72
Milano
Reggio Emilia: dellosto, reynolds 17, della valle 15, bonacini, white 8, llompart 2, mussini 3, cipolla, wright 11, markoishvili 10, candi 5, de vico. all: menetti.
Milano: theodore 10, jerrels 16, micov, gudaitis 18, pascolo 2, abass 2, cusin 1, jefferson 5, bertans 11, fontecchio, m'baye 3, cinciarini 4. all: pianigiani.
SCORE: 1Q: 14-15; 2Q: 21-26; 3Q: 15-12; 4Q: 21-19.
ARBITRO: Manuel MAZZONI, Denny BORGIONI, Christian BORGO.
NOTE: INCONTRO VALEVOLE PER LA NONA GIORNATA DI LEGABASKET SERIE A 2017/18. SI GIOCA AL PALABIGI DI REGGIO EMILIA. INIZIO ORE 17.00.

In uno dei cinque match domenicali della nona giornata di LegaBasket Serie A 2017/18, l’Olimpia Milano sbanca il PalaBigi in volata. I meneghini trovano solo nel finale la zampata decisiva contro una buona Reggio Emilia e tornano così alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive tra Europa e campionato. Tra i ragazzi di Pianigiani ottima la prova di Gudaitis, autore di diciotto punti e sei rimbalzi catturati. Nonostante le buone prove di Della Valle e White, i padroni di casa non riescono a coronare l’ennesimo rientro di fine gara e incappano nella settima sconfitta stagionale. Da sottolineare anche il buon match disputato da Jerrells, per l’americano diciotto di valutazione complessiva.

Menetti schiera Candi playmaker, Bonacini e Markoishvili esterni. Completano il quintetto titolare Wright e Reynolds. Il coach milanese Pianigiani risponde con Theodore in regia insieme a Jefferson, ala forte, e, Cusin centro. Sul perimetro agiscono Abass e Micov.

L’apparente equilibrio iniziale dura solo un paio di minuti, dopo il botta e risposta tra Abass e Reynolds e il canestro di Della Valle, gli ospiti infilano il primo parziale con Jefferson e Theodore sugli scudi. Reggio Emilia non resta a guardare, Reynolds prende per mano i compagni, segna in pochi minuti sette preziosi punti e riporta la gara in parità. Gudaitis prova a fermare il rientro casalingo ma la tripla di Mussini riporta addirittura in vantaggio i padroni di casa, a fine del primo quarto, i punti di Bertans e Jerrells tengono avanti Milano (14-15).

Dopo il primo riposo riparte fortissimo l’Olimpia: Bertans e Gudaitis regalano il più sei, replicano due volte White e Wright ma con tre triple consecutive, firmate Jerrells e Bertans, gli uomini di Pianigiani toccano il massimo vantaggio di undici punti. Il canestro di Markoishvili ferma il break ospite, Gudaitis risponde dal pitturato al cambio di campo. Sul più bello s’inceppa l’attacco di Milano, la Grissin Bon infila un maxi parziale di tredici a zero con sette punti di Wright e quattro di Della Valle e ritrova un insperato vantaggio. A fine tempo sale in cattedra Jerrells, otto punti della guardia americana, con due triple, fermano il punteggio sul 35-41.

Pochi canestri e match equilibrato al rientro in campo, Wright replica al canestro di Gudaitis, Reynolds a quello di M’Baye. Dopo il nuovo appoggio a canestro di Gudaitis, Reggio stringe le maglie in difesa e colpisce due volte con Candi, M’Baye fa solo uno su due in lunetta, la rubata e conseguente lay-up di White riporta i padroni di casa a un solo possesso di distacco. Pascolo segna e prova a scuotere i suoi ma l’inerzia è ancora tutta per Reggio e Reynolds e Della Valle trovano l’aggancio. A fine frazione di gioco Bertans colpisce ancora dall’arco, Milano rimane in vantaggio di tre punti (50-53).

Ancora ritmi bassi e continui botta e risposta tra le compagini all’inizio dell’ultimo quarto di gioco, Cinciarini e Gudaitis cercano il break decisivo, replicano Markoishvili, da tre, e White. Intorno a metà periodo Cinciarini referta ancora un canestro in drive, Della Valle e Markoishvili infilano quattro punti e riportano Reggio in parità. Il rientro in campo di Theodore porta nuova linfa nell’attacco di Milano, in due minuti gli ospiti segnano a ripetizione e salgono sul più sei, Menetti è costretto al time-out. A meno di due minuti dal termine gli ospiti hanno otto punti di vantaggio ma Reggio non è ancora vinta, l’otto a zero degli uomini di Menetti con due bombe dall’arco riporta per l’ennesima volta la gara in parità. Jerrells, mandato in lunetta a sedici secondi dal termine, fa solo uno su due, Reggio non riesce però a finalizzare il seguente attacco, Milano vince 71-72.