Batum trascina Portland, Spurs al tappeto

Una gran prova del transalpino trascina i Blazers che scongiurano il possibile 4-0 e sognano la clamorosa rimonta.

Portland Trail Blazers
103 92
San Antonio Spurs

Un passo alla volta. "Perché noi no?", parole e musica di Nicolas Batum. Francese, meno famoso di quello vestito di nero-argento, pluridecorato nella Lega più difficile del mondo, eppure decisivo. C'è la sua firma su gara-4, quella della speranza per i Portland Trail Blazers. 14 punti e 14 rimbalzi per trascinare i suoi alla prima vittoria nella serie. Il suo atletismo per limitare Parker e affidare le chiavi dell'attacco a Lillard, 25 per lui. Portland decolla nel terzo parziale per chiudere una sfida in equilibrio dopo i primi due quarti. Lì Popovich capisce che non è serata per il cappotto e manda a sedere i "vecchi" Spurs pensando al ritorno tra le mura amiche di San Antonio. 

Partita diversa rispetto alle tre precedenti viste fin qui. Diversa soprattutto per energia, quella che per una volta i Blazers riescono a riversare sul parquet, rispondendo in modo efficace alle chiamate degli Spurs. Contributo importante dalla panchina lo fornisce Will Barton (17), mentre Belinelli chiude con 8 e 3/9 dal campo. 103-92 il finale. 

Ginobili "Hanno giocato meglio di noi in ogni apsetto del gioco. Non abbiamo avuto la stessa intensità delle prime tre sfide. Hanno mostrato orgoglio."

Parker "Batum è stato grande, ha trascinato la sua squadra. Onore a Portland, hanno giocato una grande partita".