La sentenza della Lottery: prima scelta assoluta ai Cavs

Per la terza volta in quattro anni le palline nell'urna sorridono a Cleveland, che dopo le prime scelte nel 2011 e nel 2013, anche quest'anno avrà il privilegio di poter selezionare prima di tutti gli altri al draft del 26 giugno.

La sentenza della Lottery: prima scelta assoluta ai Cavs
La sentenza della Lottery: prima scelta assoluta ai Cavs

La notte scorsa si è tenuta la lottery per decretare l'ordine di scelta al prossimo draft, che si terrà il 26 giugno prossimo al Barclays Center di Brooklyn. L'urna ha ancora una volta favorito i Cavs, per il secondo anno consecutivo e per la terza volta in quattro anni infatti la franchigia di Dan Gilbert ha ottenuto la prima scelta assoluta, a scapito dei più favoriti Bucks, che avevano il 25% di probabilità di aggiudicarsi la first pick, mentre Cleveland era una delle meno favorite, con una percentuale dell'1,7%.

Questo l'ordine completo delle prime 14 sorteggiate:

  1. Cleveland Cavaliers
  2. Milwaukee Bucks
  3. Philadelphia 76ers
  4. Orlando Magic
  5. Utah Jazz
  6. Boston Celtics
  7. Los Angeles Lakers
  8. Sacramento Kings
  9. Charlotte Hornets (dai Detroit Pistons)
  10. Philadelphia 76ers (dai New Orleans Pelicans)
  11. Denver Nuggets
  12. Orlando Magic (dai New York Knicks, via Denver Nuggets)
  13. Minnesota Timberwolves
  14. Phoenix Suns

Una gran fortuna per i Cavs avere questa scelta, visto che il prossimo draft si preannuncia tra i più ricchi degli ultimi anni, con tantissimi talenti pronti ad esplodere. Pare che comunque la prima scelta assoluta sarà spesa per Andrew Wiggins, il più interessante tra i vari prospetti, ma attenzione ai vari Jabari Parker e Joel Embiid. Inoltre sappiamo che Cleveland ama sorprendere: ne è una dimostrazione la prima scelta dello scorso anno, Anthony Bennett, che ha battuto tutti i record negativi possibili per una first pick.

I delusi del draft sono sicuramente i Los Angeles Lakers, che speravano di recuperare delle posizioni, ma si sono dovuti accontentare della settima scelta. Per questo draft però anche una posizione relativamente bassa come la 7 può essere ottima: Dante Exum, Julius Randle, Marcus Smart e Doug McDermott sono ottimi prospetti da cui ripartire.
Attenzione a Philadelphia e Orlando, che si trovano due scelte a testa tra le prime 14, e per due squadre in fase di ricostruzione potrebbe essere molto vantaggioso. Attenzione però alle trades: l'estate del 2014 potrebbe essere molto calda dal punto di vista del mercato, e le sorprese potrebbero non mancare.