I Grizzlies volano mentre i Rockets rimangono senza benzina

Vittoria schiacciante per Memphis che si conferma con il miglior record battendo Houston,Harden e compagni appaiono stanchi e poco attivi sopratutto in fase difensiva.

I Grizzlies volano mentre i Rockets rimangono senza benzina
Mike Conley entra in palleggio
Memphis Grizzlies
119 93
Houston Rockets
Memphis Grizzlies: Conley 19 punti,Lee 15 punti,Randolph 14 punti e 7 rimbalzi, Gasol 9 punti e 6 rimbalzi,Allen 6 punti , Pondexter 13 punti e 4 assist.
Houston Rockets: Ariza 16 punti e 4 assist, Howard 15 punti e 9 rimbalzi, Beverley 10 punti e 3 assist, Harden 6 punti e 5 rimbalzi, Canaan 8 punti e 3 assist.

I Memphis Grizzlies dominano lo scontro tra i due migliori record NBA attuali,la difesa di Houston collassa completamente per una sera. Mentre i Rockets hanno faticato molto ad entrare in partita, i Grizzlies hanno disputato senza dubbio la miglior prestazione fino ad ora. “Questa squadra poteva facilmente venire qui e batterci di 30 punti ma siamo venuti fuori rimanendo concentrati,” dice la PG Mike Conley che con 19 punti e 6 assist ha portato i suoi alla decima vittoria su undici partite. Lo spettacolo di questo scontro era prevedibile, ciò che non ci si aspettava era il blackout difensivo da parte dei Rockets che subiscono un vantaggio di 16 punti nel primo quarto aumentando fino ad arrivare a 36 punti nel quarto periodo. Per Memphis è significativo il fatto che ben 7 giocatori siano andati in doppia cifra: Conley (19),Courtney Lee (15), Zach Randolph(14), Pondexter,Udrih e Leuer (13) Koufos (10).

Trevor Ariza è il migliore per Houston con 16 punti , subito dopo troviamo Dwight Howard con 15 punti e 9 rimbalzi. Patrick Beverley 10 punti mentre James Harden vede una serata nerissima con solo 6 punti e 1 su 8 dal campo. I Rockets che non avevano mai preso più di 89 punti di media ne concedono altrettanti  già alla fine del terzo quarto. Harden fatica tutta sera a trovare il canestro complice l’ottima difesa di Tony Allen, “il barba” appare frustrato e come il resto dei suoi è facile ipotizzare ad un calo fisico dovuto al poco turnover in un periodo con parecchie gare da disputare.

Prossimi impegni: entrambe le squadre torneranno in campo domani notte, i Rockets ospiteranno i Lakers mentre Memphis sarà a Toronto contro i Raptors.