I Thunder cedono all'overtime contro i Suns

Non basta l'ennesima tripla doppia di Westbrook a OKC per conquistare l'ottava vittoria consecutiva. La grande striscia positiva dei Thunder si interrompe all' US Airways Center, contro i Phoenix Suns. Protagonisti dell'incontro, Markieff Morris e Eric Bledsoe, autori rispettivamente di ventotto e ventinove punti.

I Thunder cedono all'overtime contro i Suns
Phoenix Suns
117 113
Oklahoma City Thunder

Si interrompe a sette, la serie di vittorie consecutive degli Oklahoma City Thunder. Nonostante i trentanove punti undici assist e quattordici rimbalzi di Russell Westbrook, la squadra di coach Brooks non è riuscita a vincere sull'insidioso campo dei Phoenix Suns. Partita che si è decisa, solo dopo un overtime, dove i Thunder avevano avuto anche la palla del pareggio, ma il terzo tempo di Westbrook si spegne sul ferro. Inoltre durante la penetrazione, il play da UCLA si è infortunato alla caviglia sinistra, cadendo sul pede di Markieff Morris. Nonostante il back to back dei Phoenix Suns, non c'è stato nessun segnale di mancanza di energia per i ragazzi di Hornacek. A trascinare la franchigia dell'Arizona, sono stati Markieff Morris e Eric Bledsoe. Per l'ala da Kansas, partita da ventinove punti e undici rimbalzi. Mentre il playmaker ex Los Angeles Clippers, sfiora la tripla doppia, mettendo a referto ventotto punti, tredici rimbalzi e nove assist.

A fine gara, a riassumere perfettamente la gara è stato PJ Tucker, infatti l'ala dei Suns ha affermato: "É stata una battaglia epica, entrambe le squadre hanno giocato bene, ma alla fine siamo riusciti a vincerla."

Per gli Oklahoma City Thunder a parlare a fine partita, è stato Russell Westbrook. L'esplosivo play di OKC ha dichiarato: " Onestamente penso che sto tirando troppo. Devo fidarmi di più dei miei compagni."

GAME STATS - La chiave della gara per la vittoria dei Phoenix Suns, è stata certamente la percentuale al tiro. Infatti mentre i Suns hanno tirato con il 49,5% dal campo, segnando quarantotto dei novantasette tiri provati, gli Oklahoma City Thunder hanno tirato solo con il 38,6% dal campo, realizzando solo trentanove dei centouno tiri provati. A tenere in corsa i Thunder, è stata la percentuale dei tiri liberi di Phoenix. Infatti i Suns hanno realizzato solo il 57,1% dei tiri dalla lunetta tentati. D'altra parte, però i Suns, sono riusciti a segnare ben cinquantaquattro punti nel pitturato, tanti rispetto ai soli quaranta punti dei Thunder.

NEXT GAME - Gli Oklahoma City Thunder cercheranno di tornare alla vittoria, nella difficile trasferta del Moda Center, contro i Portland Trail Blazers di Damian Lillard e LaMarcus Aldridge, reduci da una vittoria contro i San Antonio Spurs, campioni in carica. Mentre i Phoenix Suns proveranno ad agguantare la terza vittoria di fila, in casa, proprio contro i San Antonio Spurs di coach Gregg Popovich, settimi nella Western Conference.