Smart guida i Celtics alla vittoria contro i Cavaliers

Terza vittoria consecuttiva per i Boston Celtics, stavolta le vittime sono LeBron James e i suoi Cleveland Cavaliers. A guidare Boston alla vittoria, ci sono stati i diciannove punti di Marcus Smart.

Smart guida i Celtics alla vittoria contro i Cavaliers
Cleveland Cavaliers
90 99
Boston Celtics

Alla Quicken Loans Arena, arriva un'altra vittoria pesantissima, in chiave playoffs, per i Boston Celtics di coach Brad Stevens. Contro LeBron James ed i Cleveland Cavaliers, Boston ha trovato un Marcus Smart in gran spolvero. Infatti, il rookie da Oklahoma State, nella notte ha messo a segno diciannove punti, tirando con un ottimo 7-10 dal campo. I Celtics sono riusciti a tenere il controllo della gara fin dal primo quarto, riuscendo a raggiungere anche un massimo vantaggio di sedici punti. Una reazione dei Cavaliers era avvenuta nel terzo quarto, chiuso con il punteggio di 37 - 25, per la franchigia dell'Ohio, guidata dalle triple del cecchino Mike Miller. Curiosamente, però, il coach di Cleveland David Blatt, ha lasciato nell'ultimo quarto fuori James e Kevin Love, dando spazio per tutto il quarto periodo alla second unit, che non è riuscita a limitare le triple di Smart e gli assist di Evan Turner, che ha chiuso la gara con tredici assistenze, career - high. Inoltre, nella notte, i Cleveland Cavaliers, erano privi di Kyrie Irving, fermo per un dolore all'anca destra.

GAME STATS - A condannare i Cleveland Cavaliers alla sconfitta, sono state le troppe palle perse. Infatti James e compagni, nella gara, hanno commesso ben venti turnovers, da cui i Boston Celtics hanno generato nove punti, proprio come i punti di scarto che ci sono stati a fine gara, tra le due squadre. Altra chiave della gara, è stata la percentuale dal campo. Infatti i Celtics hanno tirato con il 45,2% dal campo, realizzando trentotto degli ottantaquattro tiri tentati, mentre i Cavaliers sono riusciti a realizzare solo trentadue dei settantasette tiri provati, tirando con il 41,6% dal campo. Inoltre, Boston è riuscita a distribuire meglio il pallone, compiendo trenta assist complessivi, tredici dei quali realizzati da Evan Turner, mentre i padroni di casa, sono riusciti  a concretizzare solo venticinque assistenze, cinque in meno dei Celtics.

NEXT GAME - Entrambe le squadre si riaffronteranno, domenica alle ore tre locali, nove in Italia. Boston dovrà fare il possibile per conquistare la quarta vittoria consecutiva, ed avvicinare ulteriormente il sogno playoffs. Le due franchhgie si sfideranno, stavolta, al TD Garden di Boston, dove i Celtics proveranno a pareggiare i conti con gli stessi Cavaliers, visto che la franchigia dell'Ohio ha vinto due dei tre incontri disputati in questa regular season.