Boston regge un quarto e mezzo, poi Cleveland dilaga e si prende gara-1

Irving in formato super trascina i Cavs contro degli ottimi Celtics, che si sono dimostrati una squadra di tutto rispetto: alla sirena però è 113-100 per i più forti.

Boston regge un quarto e mezzo, poi Cleveland dilaga e si prende gara-1
Cleveland Cavaliers
113 100
Boston Celtics

In una Quicken Loans Arena tutta in bianco per l'occasione, i Cleveland Cavaliers aprono la loro post-season con una vittoria: la gara-1 della serie di primo turno contro i Boston Celtics termina per 113-100, portando avanti LeBron e compagni per 1-0 nel computo totale. Sarebbe forse più corretto dire "Irving e compagni", perchè il prodotto di Duke ne segna 30, di cui 20 nel solo primo tempo, risultando al termine il miglior marcatore della serata.

Una partita che Cleveland ha dovuto però vincere con la forza, perchè i Celtics, arrivati ai playoff con una grande rincorsa negli ultimi due mesi, hanno dimostrato di essere una squadra con la S maiuscola, rimanendo a contatto per ampi tratti della partita: già non avere giocato il garbage time è un'ottimo risultato per i ragazzi di Brad Stevens, ed un gran segnale per il futuro. Il gruppo è giovane e ancora tutto da modellare, ma si sono viste cose molto importanti. 31 punti nel solo primo quarto, soprattutto grazie a un ottimo Olynyk (10 dei suoi 12 finali arrivano appunto in quella frazione) e il solito Isaiah Thomas, probabile sesto uomo dell'anno, che ha ancora una volta legittimato il suo status con una gara da 22 punti, 10 assist e 5 rimbalzi, girando spesso e voltentieri le carte in tavola al suo ingresso in campo.

Arriva anche fino al +7 il vantaggio di Boston, che arriva spesso e volentieri al ferro complice un Kevin Love che manifesta ancora una volta le sue lacune difensive e gioca una gara piuttosto mediocre, nonostante i 19 punti finali, ottenuti con un rivedibile 5/14 dal campo. La rincorsa di Cleveland la tira ancora una volta Kyrie Irving, al debutto nei playoff, che tira con percentuali altissime fino a metà terzo quarto (9/13 con un 5/5 da tre di partenza, prima di sbagliare le quattro successive), rimandando avanti i Cavs e passando poi la palla della gestione della gara a LeBron, che gioca una partita "normale" da 20 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, con il solito impatto sulla gara: la difesa del Celtics fatica a limitarlo, la single coverage che meglio riesce è quella di Crowder, ma anche quella dura poco e non sempre è efficace. Nel finale prova anche a rientrare Boston, ma i Cavs, con un ottimo impatto anche dei panchinari Thompson e Jones, gestisce il vantaggio, che si aggira sempre più o meno intorno ai 10 punti, fino ai 13 finali. Il primo episodio è dunque di Cleveland: si ritorna in campo nella notte tra martedì e mercoledì, sempre alla Q. Con i padroni di casa avanti per 1-0.