Udrih fa faville nel dominio di Memphis contro Portland

Poche storie in gara 1 tra Memphis e Portland. I Grizzlies approfittano delle assenze e surclassano i Trail Blazers, conducendo dal primo all'ultimo minuto e toccando i 29 punti di vantaggio. Beno Udrih mvp dell'incontro.

Memphis Grizzlies
100 86
Portlan Trail Blazers
Memphis Grizzlies: Gasol 15 (7/16, 1/3 ai liberi), 11 rimbalzi, Randolph 16 (6/18, 0/1, 4/4), 11 rimbalzi, Lee 9 (0/3, 2/2, 3/3), Jeff Green 11 (3/11, 5/6 ai liberi), Allen 4 (2/3, 0/1 ai liberi), Udrih 20 (8/13, 1/1, 1/2), Conley 16 (6/9, 0/2, 4/5), Carter 2 (1/2, 0/3), Koufos 5 (2/3, 1/2 ai liberi), Calathes 2 (1/1), Adams, Leuer, JaMychal Green
Portlan Trail Blazers: Aldridge 32 (11/29, 2/5, 4/5), 14 rimbalzi, Lillard 14 (5/15, 0/6, 4/7), Batum 15 (2/6, 3/6, 2/2), McCollum 2 (1/6, 0/2), Lopez 2 (0/2, 2/2 ai liberi), Meyers 7 (0/1, 2/3, 1/2), Crabbe 7 (2/2, 1/1), Kaman 7 (3/6, 1/1 ai liberi), Blake (0/1, 0/3), Frazier (0/1), Gee, Freeland
SCORE: 25-15, 33-24, 28-23, 14-24

Dominio assoluto dei Grizzlies nella prima gara di una delle sfide che, sulla carta, è tra le più equilibrate del primo turno dei play off 2015. Memphis, che parte col fattore casa a favore per la seconda volta nella sua storia grazia al fatto di aver vinto 4 gare più dei Trail Blazers, guida la partita dal primo all'ultimo minuto, non concede alcuna possibilità a Portland e  con una gran difesa ne limita le due principali bocche di fuoco: Aldridge realizza sì 32 punti, ma con 13/34 al tiro, mentre Lillard si ferma a 5/21. Le assenze di Lopez e Matthews sono invece state determinanti per Porland, che nel terzo quarto si è ritrovata sotto anche di 29 punti.

Beno Udrih, 16 gare a Milano oltre 10 anni fa, sfodera la sua miglior prestazione in postseason inanellando 20 punti con 7 rimbalzi e altrettanti assist partendo dalla panchina. Nessun "panchinaro" ha fatto meglio ai playoff dai tempi di Nick "the quick" Van Exel in un Dallas - Sacramento dei playoff 2003. "E' stato il loro X Factor," commenta il coach di Portland, Terry Stotts. "Ha fatto un po' di tutto, del resto è un giocatore NBA, è nella Lega da tanto ed è efficace." Coach Joerger spiega invece la tattica adottata per fermare Lillard e Adridge: "Abbiamo cercato di metter davanti a lor oquanta più gente possibile, cercando di non fargli prendere coraggio."

Per Udrih, MVP dell'incontro, pochi proclami: "Ho preso i tiri che dovevo. Ne ho messi un paio, poi ho avuto buone possibilità e ne ho messi ancora. Sono soltanto stato aggressivo."

Mercoledì si giocherà gara 2, ancora a Memphis. Portland, come sottolinea Adridge, deve svegliarsi.