Nba, riecco Carmelo: "E' stata una lunga estate, la dirigenza ha fatto un ottimo lavoro"

La stella dei Knicks è al rientro dopo il lungo infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori dal campo per la seconda metà della scorsa stagione. Anthony smentisce ogni attrito con Phil Jackson e si dichiara pronto per il training camp.

Nba, riecco Carmelo: "E' stata una lunga estate, la dirigenza ha fatto un ottimo lavoro"
Nba, riecco Carmelo: "E' stata una lunga estate, la dirigenza ha fatto un ottimo lavoro"

Oggetto di rumors e speculazioni di mercato, Carmelo Anthony è stato dichiarato pronto pochi giorni fa dallo staff medico dei New York Knicks per riprendere l'attività agonistica e partecipare all'imminente training camp agli ordini di coach Derek Fisher. E' stata una lunga estate quella del numero sette in maglia Knickerbocker, tra indiscrezioni che lo volevano insoddisfatto delle scelte operate in sede di rafforzamento della squadra da parte di Phil Jackson (una su tutte, la pesca di Kristaps Porzingis alla numero quattro dell'ultimo Nba Draft) e una difficile riabilitazione del ginocchio sinistro, operato lo scorso febbraio per un problema al tendine rotuleo.

Assente ormai dall'All Star Game 2015 tenutosi proprio al Madison Square Garden, Anthony ha parlato ai giornalisti presenti al Baruch College, in occasione di un camp per giovanissimi. Le sue parole sono state prontamente riportate da Marc Berman del New York Post: "Se sono al 100%? Non lo so, di certo mi sento pronto, sono tornato, mi sento nuovamente me stesso, sia fisicamente che mentalmente - le dichiarazioni d'esordio di Melo - finalmente sono nelle condizioni in cui ero prima dell'infortunio. Aspettavo questo momento da febbraio, per me è stata un'estate lunghissima, cominciata praticamente al termine dell'All Star Game. E' stato difficile aspettare tutto questo tempo, ma ora sono contento di poter essere di nuovo a disposizione per giocare. Ho atteso questo momento per mesi, e adesso non vedo l'ora di ricominciare".

Per quanto riguarda i rumors che lo vorrebbero sempre più ai ferri corti con Phil Jackson, Anthony non ha intenzione di sbottonarsi. Anzi, usa parole al miele per descrivere l'estate di mercato dei Knicks: "Sono entusiasta per quanto fatto durante questa offseason, mi sono piaciute le operazioni che la dirigenza ha condotto. Quest'estate non c'erano superstar Nba che potessimo ingaggiare, ma i nostri innesti mi stimolano particolarmente. Sono eccitato all'idea di giocare con i miei nuovi compagni e di vedere cosa accadrà la prossima stagione". I Knicks si ritroveranno oggi per il Media Day a Tarrytown, prima di riunirsi domani a West Point con tutto lo staff tecnico. Inizialmente Carmelo seguirà un programma di lavoro specifico, per poi mettersi al passo con il resto del gruppo: "La stagione è lunga, non c'è alcun bisogno di forzare nei primi quattro-cinque giorni del training camp. Sia io che lo staff medico vogliamo tenere sotto controllo il ginocchio per capire come risponde alle sollecitazioni degli allenamenti".