Nba preseason, bis di Charlotte contro i Clippers. Vincono Minnesota e Boston

Altra vittoria degli Hornets contro Paul e compagni a Shanghai. I Wolves vincono a Ottawa contro i Toronto Raptors, i Celtics passano al Barclays Center di Brooklyn.

Nba preseason, bis di Charlotte contro i Clippers. Vincono Minnesota e Boston
Nba preseason, bis di Charlotte contro i Clippers. Vincono Minnesota e Boston

Nella seconda sfida in terra cinese tra Los Angeles Clippers e Charlotte Hornets, sono questi ultimi a bissare il successo di pochi giorni fa a Shenzhen, vincendo con largo scarto sul parquet della Mecedes-Benz Arena di Shanghai. Ad Ottawa i Minnesota Timberwolves vincono contro i Toronto Raptors, mentre il ritorno sul suolo americano dei Boston Celtics coincide con un'altra sconfitta dei Brooklyn Nets al Barclays Center. Ecco i risultati di tre delle cinque gare disputate ieri in preseason Nba.

Los Angeles Clippers - Charlotte Hornets 71-113

E' Jeremy Lin l'uomo del momento per Charlotte. Dopo aver contribuito al primo acuto degli Hornets a Shenzhen, l'ex giocatore di Knicks, Lakers e Rockets si ripete a Shanghai, in un incontro che i Clippers abbandonano nel terzo quarto. Interessante la scelta di coach Clifford di schierare in quintetto sia Lin che Walker, con Batum da ala piccola, e Jefferson e Zeller sotto canestro. Per i Clips starting five standard, con la sola sorpresa rappresentata da Wesley Johnson. Davanti a un caloroso pubblico cinese sono subito gli Hornets a mettere le cose in chiaro, con Lin che segna e fa segnare, Walker imprendibile per gli avversari, mentre il solo Chris Paul prova ad accendere Lob City con qualche assist spettacolare per Blake Griffin. All'intervallo lungo Charlotte è avanti di cinque punti alla Mercedes-Benz Arena. Nel terzo quarto i Clippers abbandonano prematuramente la contesa, tra palle perse, tiri forzati e difesa rivedibile. Ne approfittano dunque gli Hornets, che hanno un ottimo contributo dai panchinari Roberts, Hansbrough e Kaminsky, con Batum e Al Jefferson che sigillano il risultato nel finale. Si chiude con Charlotte vincitrice con ben quarantadue punti di scarto sui Clips, evidentemente desiderosi di tornare al più presto negli States.

L.A. Clippers. Punti: Paul 17, Griffin 14. Rimbalzi: Griffin 14. Assist: Paul 6.

Charlotte Hornets. Punti: Jefferson 17, Batum 14, Lin 13, Roberts 12, Hansbrough e Williams 10. Rimbalzi: Batum 10. Assist: Batum 5.

Minnesota Timberwolves - Toronto Raptors 89-87

Si gioca al Canadian Tire Centre di Ottawa, Ontario, l'incontro prestagionale tra Raptors e Wolves. Al termine di una partita equilibrata è Minnesota a spuntarla, resistendo al forcing finale di Toronto. Tanti i giovani in campo per coach Sam Mitchell, da Andrew Wiggins a Zach LaVine, da Tyus Jones a Karl-Anthony Towns, da Gorgui Dieng a Nemanja Bjelica. Dwyane Casey lascia invece a riposo Kyle Lowry, reduce da un quarantello nell'ultima esibizione, e lancia in quintetto Cory Joseph. L'inizio è tutto di Andrew Wiggins e di Tyus Jones, il "secondo" rookie dei Wolves che dimostra ancora una volta buona personalità. Per Toronto risponde l'ex di turno Anthony Bennett, con i panchinari molto attivi, tra tutti James Jones e Norman Powell. Dopo un terzo quarto a basso punteggio, Minnesota scappa via negli ultimi dodici minuti, quando una tripla di LaVine, e i canestri di Jones e Bjelica consegnano la gara agli uomini di Mitchell, alla prima vittoria prestagionale. Per i Raptors da segnalare le assenze di Luis Scola e Terrence Ross.

Minnesota Timberwolves. Punti: Dieng 14, Prince 13, Towns e Jones 12, Wiggins 11. Rimbalzi: Bjelica 7. Assist: LaVine 5.

Toronto Raptors. Punti: Wright e Johnson 11, Bennett, Joseph e Powell 10. Rimbalzi: Bennett 8. Assist: Joseph e Wright 3.

Brooklyn Nets - Boston Celtics 105-109

Dopo il tour europeo con fermate a Milano e Madrid, i Boston Celtics tornano negli Stati Uniti per affrontare i Brooklyn Nets al Barclays Center di New York. Coach Hollins deve rinunciare ancora ad Andrea Bargnani, e ben presto anche a Jack, espulso dopo aver commesso un flagrant di tipo due su Jonas Jerebko lanciato a canestro. Gli ospiti si dimostrano più squadra nel primo tempo, e fanno vedere una pallacanestro bilanciata, dove tutti sono protagonisti, da Thomas ad Amir Johnson, da Kelly Olynik al rookie R.J. Hunter, che si conferma eccellente tiratore. Troppo statici invece i Nets, che si affidano al duo Young-Lopez sotto canestro e a qualche isolata invenzione di Shane Larkin. All'intervallo lungo i padroni di casa sono già sotto di undici lunghezze, e il tentativo di rimonta nella ripresa viene puntualmente stoppato da una Boston anche solida che, grazie a Crowder e Turner, non risente delle assenze di David Lee, Marcus Smart e Avery Bradley. Per i Celtics terzo successo consecutivo di preseason, mentre per Brooklyn è già tempo di cambiare passo per arrivare pronti all'apertura della regular season. 

Brooklyn Nets. Punti: Young 19, Lopez 12, Bogdanovic 11, Larkin 10. Rimbalzi: Robinson 12, Young 8. Assist: Boatright 6.

Boston Celtics. Punti: Johnson 19, Thomas 17, Crowder, Olynik e Hunter 11, Turner 10. Rimbalzi: Johnson 6. Assist: Thomas 9.