NBA, George ne fa 48 ma non basta. I Clippers battono i Magic

Gran prova di Paul George ma non basta ad Indiana per battere Utah. Los Angeles vince contro Orlando grazie alla gran prova di Crawford

NBA, George ne fa 48 ma non basta. I Clippers battono i Magic
NBA, George ne fa 48 ma non basta. I Clippers battono i Magic

11 partite giocate nella notte tra sabato e domenica: gli Indiana Pacers perdono all'overtime in casa dei Jazz, malgrado uno straordinario Paul George. I Clippers continuano il loro momento positivo vincendo allo Staples contro Orlando.

Indiana Pacers – Utah Jazz 119 – 122

48 punti, con 15 su 27 dal campo, 8 triple su 11 segnate, 10 liberi su 13, 8 rimbalzi, 3 assists e 3 rubate: no, non stiamo dando i numeri, questi SONO i numeri di un incredibile Paul George che gioca una partita pazzesca nello Utah ma che, purtroppo, non bastano ai suoi Pacers per vincere la partita. Contro i Jazz, oltre ai suoi 48, ci sono i 23 Stuckey, 10 a testa per i due Hill, George e Jordan, e 12 di CJ Miles.

I padroni di casa, invece, ne hanno 35 da Derrick Favors, con 13 rimbalzi, 22 dal solito Hayward e 19 da Burke. Ma più in generale, Utah riesce ad avere una rotazione decisamente più lunga e, alla fine, la possibilità di avere più ricambi ha fatto la differenza.

Indiana Pacers (12-7) punti: George 48, Stuckey 23, Miles 12, G. Hill 10, J. Hill 10; rimbalzi: J. Hill 8, George 8, Allen 8, Budinger 6; assists: G. Hill 5, Ellis 4, George 3, Stuckey 3

Utah Jazz (9-9) punti: Favors 35, Hayward 22, Burke 19, Neto 13, Booker 10; rimbalzi: Booker 14, Favors 13, Hayward 5, Lyles 5, Burks 5; assists: Burke 7, Hayward 5, Hood 2, Burks 2

Orlando Magic – Los Angeles Clippers 101 – 103

Bella vittoria per i Clippers che, in casa, riescono ad avere la meglio sui sempre tosti Orlando Magic. Per la squadra di Doc Rivers, ottima prova di Jamal Crawford, che ne segna 32 partendo in quintetto, del solito Blake Griffin, che ne mette 28 conditi con 13 rimbalzi, e infine di Jordan e Johnson, autori di 15 e 21 punti. Per il resto, poca roba da Pierce, Smith e Stephenson, che insieme raggiungo appena quota 2 punti. È comunque una vittoria importante, vista le assenze sia di Paul che di Reddick.

Orlando non riesce a sfruttare quindi queste assenze, anche perché gli unici a far la voce grossa sono Oladipo, con 24 punti, 7 rimbalzi e 5 assists, e Payton, 21 punti e 7 assists. Sì, ci sono le doppie doppie di Vucevic e Harris, entrambe da 10 e 10, ma è troppo poco per vincere.

Orlando Magic (11-9) punti: Oladipo 24, Payton 21, Harris 10, Vucevic 10, Gordon 10; rimbalzi: Harris 10, Vucevic 10, Oladipo 7, Nicholson 7, Gordon 7; assists: Payton 8, Oladipo 5, Vucevic 3

LA Clippers (11-9) punti: Crawford 32, Griffin 28, Johnson 21, Jordan 15; rimbalzi: Jordan 14, Griffin 13, Johnson 7, Rivers 4; assists: Griffin 7, Crawford 5, Rivers 4, Prigioni 4