NBA, Clippers in overtime sui Pistons. Gallinari e Barton affondano Houston, passa Memphis

Nella gara più equilibrata ed emozionante della notte i Clippers la spuntano a Motor City grazie alle triple di Redick ed al solito Blake Griffin. Jackson e compagni si arrendono, seppur a testa altissima. Memphis ripropone lo schieramento con quattro esterni e batte facilmente Washington, priva di Beal. Gallinari, Harris e Barton consentono a cavallo tra terzo e quarto periodo ai Denver Nuggets di avere la meglio su Harden ed i Rockets.

NBA, Clippers in overtime sui Pistons. Gallinari e Barton affondano Houston, passa Memphis
NBA, Clippers in overtime sui Pistons. Gallinari e Barton affondano Houston, passa Memphis

Detroit Pistons - Los Angeles Clippers 103-105

Partita ricca di emozioni a Motor City: a spuntarla sono i Los Angeles Clippers, che nell'overtime sfrutta le triple di Redick e Crawford per portare a casa una bellissima quanto sofferta vittoria. Griffin e compagni che hanno provato più volte, nel corso dei 48 regolamentari, di piazzare il break decisivo scappando anche sul +12 a fine terzo quarto, senza però mai azzannare definitivamente la gara. Caldwell-Pope e Baynes hanno riportato in linea di galleggiamento i padroni di casa, sfruttando il blackout offensivo della second unit di Los Angeles. Il ritorno in campo di uno scatenato Jackson (che chiuderà così come Griffin a quote 34 realizzati) permette anche ai Pistons di andare sopra di 6, ma sono Jordan e Paul prima, Redick poi con la tripla del pareggio a 20" dal termine a mandare la gara al supplementare. Drummond, Jackson e Caldwell-Pope rispondono al gioco da tre punti di Griffin e alla tripla, la quarta, di Redick. E' Crawford, però, a chiudere i giochi con la tripla del 105-102 che chiude la gara a 10" dalla fine. 

Memphis Grizzlies - Washington Wizards 112-95

Tutto abbastanza agevole per i Grizzlies di Joerger, che anche stanotte ha insistito con il quintetto piccolo fin dai primi minuti di gara. Barnes da quattro, che lo ripagherà con una prestazione da venti punti, quattro su cinque dall'arco ed anche sei rimbalzi. L'ex Clippers e Lakers si appoggia perfettamente a Gasol, aprendogli il campo e lasciandogli maggiore raggio d'azione: 24+12 per l'iberico. Memphis piazza il break decisivo a cavallo delle due frazioni centrali, quando Lee, Conley e soci bombardano a ripetizione dall'arco la retina dei Wizards, che trovano risposta solo con Neal, dalla panchina. I Grizzlies troveranno anche una prestazione balistica che entra negli annali (10/15, con il 66% dal campo), ma la resistenza di Wall e compagni, decimati dall'assenza di Beal e Nene è davvero troppo lieve.  

Denver Nuggets - Houston Rockets 114-108

Si ferma a 4' dalla fine del terzo quarto la corsa verso il successo a Denver degli Houston Rockets: Harden firma il +7 con la tripla del 80-73, prima della rimonta e dell'allungo dei Nuggets decisivo. 15-0 il parziale degli ultimi tre minuti di frazione, con Harris, Gallinari e Barton che smantellano tutte certezze dei texani, riportandosi in testa di 8 (88-80). Il blackout di Houston continua, dopo un solido primo tempo, anche nel quarto periodo, quando gli ospiti vanno a segno solo con 4 punti di fila di Motiejunas. Troppo poco per resistere alla second unit di Denver che lancia il break decisivo: 15-5 firmato da Papanikolaou, Jokic, Foye e dalla tripla di Barton che scava il solco definitivo. Harden cuce lo strappo con Ariza fino al -2 a 1' dal termine, ma non è sufficiente per rialzare la gara e contestare la vittoria ai padroni di casa che la chiudono dalla lunetta. Sempre positivo Gallinari con 15 punti, 7 assist e 5 rimbalzi.