NBA: Detroit sorprende Miami, i Lakers passano a Denver

I Pistons espugnano la Triple A grazie a Caldwell-Pope, mentre al Pepsi Center l'immortale Kobe vince in casa del Gallo, grande assente della sfida.

NBA: Detroit sorprende Miami, i Lakers passano a Denver
NBA: Detroit sorprende Miami, i Lakers passano a Denver

Notte propizia per i Detroit Pistons e per i Los Angeles Lakers. La formazione di Motor City espugna l'American Airlines Arena e con la vittoria contro i Miami Heat rafforza la propria candidatura per i playoff a Est, mentre i lacustri gialloviola vincono sul parquet dei Denver Nuggets, orfani del nostro Danilo Gallinari.

MIAMI HEAT-DETROIT PISTONS 92-93

Partita tiratissima all'American Airlines Arena, con i Detroit Pistons che alla fine riescono ad avere la meglio sui Miami Heat e ad avere ancora un'ottima percentuale in questa stagione. Gran parte del merito è, ancora una volta, di un Reggie Jackson che si è calato alla grande in questa nuova avventura, e che dopo il secondo titolo consecutivo di Player of the Week nella Eastern Conference ha disputato un'altra gara molto solida: 18 punti per l'ex giocatore dei Thunder, in una gara in cui i Pistons sfoderano una grande prestazione al tiro dalla lunga distanza, con 15 canestri da fuori su 29 tentativi (forse un po' troppi), e con una migliore prova ai liberi. Dall'altra parte, Chris Bosh e Dwyane Wade provano a tirare fuori gli attributi ma non riescono a trascinare una squadra 'tradita' dalla prestazione dei panchinari: solo 14 i punti provenienti da chi è uscito dalla panca di Miami, contro i 36 di Detroit.

Miami Heat - Punti: Bosh 20, Wade 19, Whiteside 16. Rimbalzi: Whiteside 16, Wade 5. Assist: Udrih 6.

Detroit Pistons - Punti: Jackson 18, Caldwell-Pope e Johnson 14. Rimbalzi: Drummond 12, Ilyasova 8. Assist: quattro giocatori con 3.

DENVER NUGGETS-LOS ANGELES LAKERS 107-111

I Los Angeles Lakers piazzano la sorpresa, e ottengono una bella vittoria sul parquet dei Denver Nuggets, costretti a frenare ancora una volta e a vedersi allontanare le principali pretendenti per le ultime posizioni valide per i playoff. E a rendere ancor più straordinaria la vittoria dei 'lacustri' losangelini ci pensa, ancora una volta, Kobe Bryant, il quale sembra essersi sbloccato mentalmente dopo aver dato l'annuncio del ritiro: 31 punti e 5 assist per KB24, il quale sta viaggiando ben oltre i venti punti di media dal giorno dell'annuncio. Ottima prova da parte di Jordan Clarkson, con 19 punti e 8 rimbalzi, mentre continua a far fatica Roy Hibbert. Dall'altra parte, i Nuggets patiscono più del dovuto l'assenza di Danilo Gallinari, con Will Barton che continua a regalare grandi prestazioni uscendo dalla panchina: 25 i suoi punti conditi da 8 rimbalzi, mentre questa volta Kenneth Faried stecca, ma sfiora comunque la doppia-doppia (14 punti e 9 rimbalzi).

Denver Nuggets - Punti: Barton 25, Harris 21, Jokic 15. Rimbalzi: Jokic 10, Faried 9, Barton 8. Assist: Nelson 8, Jokic 5.

Los Angeles Lakers - Punti: Bryant 31, Clarkson 19, Williams 17. Rimbalzi: Randle 10, Clarkson 8. Assist: Bryant e Williams 5.