Nba, altra sconfitta per Miami. New Orleans ok con Davis

Heat battuti in casa da Milwaukee, Pelicans in rimonta su Minnesota.

Nba, altra sconfitta per Miami. New Orleans ok con Davis
Nba, altra sconfitta per Miami. New Orleans ok con Davis

Reduci da un disastroso giro di trasferte ad Ovest, i Miami Heat di Erik Spoelstra sono tornati nella notte italiana a calcare il parquet amico dell'American Airlines Arena. Ma per Wade (problemi alla spalla per lui) e compagni non è cambiato granchè, con i Milwaukee Bucks a vincere senza troppe difficoltà in Florida. Delude anche Minnesota, che spreca un vantaggio considerevole a New Orleans, facendosi rimontare dai Pelicans di un Anthony Davis da 35 punti.

Miami Heat - Milwaukee Bucks 79-91

Coach Spoelstra deve rinunciare ancora a Goran Dragic e a Beno Udrih nella posizione di playmaker, con Tyler Johnson a partire in quintetto. Dwyane Wade ha una spalla in disordine e si vede, mentre i Bucks cominciano forte con due triple di Middleton e un paio di canestri di Monroe e Antetokounmpo (4-11), costringendo i padroni di casa al time-out. Una gran schiacciata del rookie Josh Richardson risveglia Miami, che si riporta sotto con Bosh, Green e Whiteside, nonostante dall'altra parte Carter-Williams e Parker rispondono per le rime (18-19). E' nel secondo quarto che Milwaukeee scava un solco importante: prima Bayless, poi Middleton accelerano per il + 8 a un minuto e mezzo dall'intervallo lungo (37-45), infine sono Parker e Monroe a chiudere il tempo sul 39-49, mostrando tutte le difficoltà degli Heat a costruire qualcosa in attacco con un Wade a mezzo servizio. Nella ripresa Chris Bosh e Hassan Whiteside provano a riportare sotto Miami, ma Middleton, Henson e Antetokounmpo non ci stanno e addirittura allungano sul 52-71. Le rotazioni di Spoelstra sono ridotte all'osso, e l'unico che dalla panchina offre canestri importanti è Gerald Green, mentre Joe Prunty si gode un Bayless particolarmente produttivo. Il solito Middleton consente agli ospiti di portarsi sul + 22 (67-89) a cinque minuti dalla fine, condannando gli Heat all'ennesima sconfitta di questa fase di regular season. 

Miami Heat (23-19). Punti: Bosh e Whiteside 23, Deng 11. Rimbalzi: Whiteside 18. Assist: Wade 4

Milwaukee Bucks (19-25). Punti: Middleton 22, Monroe 15, Antetokounmpo 14, Bayless 11. Rimbalzi: Monroe 10. Assist: Middleton 7. 

New Orleans Pelicans - Minnesota Timberwolves 114-99

I Pelicans rimontano Minnesota in Lousiana ma perdono Eric Gordon per una frattura a un dito della mano destra. Quintetti confermati per i due allenatori, con Ryan Anderson che parte dalla panchina e Asik ad affiancare Anthony Davis. Towns e Wiggins, assistiti da uno splendido Ricky Rubio, contribuiscono a un grande inizio degli ospiti, avanti 13-21 a metà del primo quarto. Muhammad, Payne e LaVine allungano dalla panchina di Mitchell, rendendo vano lo sforzo di un Davis subito protagonista con 14 punti personali nei primi dodici minuti di gioco (25-38 alla prima pausa). Jrue Holiday e Norris Cole rispondono per le riserve di Gentry, ma a quattro minuti dalla fine del secondo periodo Minnesota è ancora avanti di dieci lunghezze (43-53) dopo un canestro di Dieng. Un paio di guizzi di Tyreke Evans vengono frustrati dal solito Wiggins, che manda le squadre al riposo sul punteggio di 51-60. La gara svolta nel terzo quarto, con i Pelicans a bersaglio da tre grazie a Cunningham e Gordon per il sorpasso griffato Evans (73-70). Gli ospiti sbandano vistosamente in difesa, concedendo agli avversari un periodo da 31 punti di squadra che ribalta la partita (82-75). Sono quindi i Timberwolves a dover inseguire nel finale, ma i canestri di Muhammad sono replicati da quelli di Davis e dalle triple di Anderson e Holiday (92-79). Proprio Davis controlla l'ultimo tentativo di rimonta firmato Rubio, Wiggins e Towns segnando dieci punti negli ultimi sei minuti, compresa la tripla del 105-90 che mette in ghiaccio la partita. 

New Orleans Pelicans (14-27). Punti: Davis 35, Holiday 19, Evans 13, Cunningham e Gordon 11. Rimbalzi: Asik 8. Assist: Holiday 9

Minnesota Timberwolves (13-30). Punti: Wiggins 21, Towns 20, Rubio 15, Muhammad 13. Rimbalzi: Towns 13. Assist: Rubio e LaVine 4.