NBA, le gare della notte

Quattro partite in programma, occhi puntati sull'Oregon.

NBA, le gare della notte
NBA, le gare della notte

Sarà un giovedì notte piuttosto povero quello che si prospetta in NBA: sono solamente quattro infatti le gare in programma, dopo l'abbuffata di ieri con undici partite e le dieci che si giocheranno nelle prossime due sere. Si comincia dall'est, come sempre: al Palace of Auburn Hills arrivano i New York Knicks per sfidare i Detroit Pistons. Due squadre umorali, decisamente discontinue e in due momenti simili, non positivi per gli standard che la Eastern Conference richiede per accedere ai playoff, decisamente bassi per giunta. La sfida sotto le plance tra Lopez e Drummond potrebbe esser l'ago della bilancia. Peserà la probabile assenza di Caldwell-Pope per la franchigia di Motown.

Scendiamo verso il deserto del sud per andare a incrociare un'altra sfida interessante, quella che vede in campo i Phoenix Suns, o meglio, i derelitti Phoenix Suns, e gli Houston Rockets (a proposito di squadre umorali...). I Suns hanno sciupato un inizio non del tutto malvagio e ora cadono a picco, ormai il tanking sembra l'unica strada per risollevarsi, soprattutto dopo la cacciata di coach Hornacek. Non dovrebbe scendere in campo Howard, mentre gli occhi sono puntati su Markieff Morris, il cui futuro è in bilico.

Spostiamoci in Louisiana, per la precisione a New Orleans: i Pelicans attendono i Los Angeles Lakers per ri-rimettersi in carreggiata. Con il recupero (lento) degli infortunati, i miglioramenti sono stati evidenti, eppure manca ancora qualcosa alla squadra di Gentry. Senza dubbio i buoni segnali lanciati da Anthony Davis lasciano ben sperare in vista di un eventuale piazzamento playoffs. Attenzione a Kobe, reduce dai 38 con Minnesota. Out Tyreke Evans, la maledizione continua.

La gara più interessante di tutte è quella che chiude il programma della notte. Streak - Streak, o quasi. I Toronto Raptors hanno visto interrompere il momento magico, passato ora a Portland: cinque vittorie consecutive (9 nelle ultime 11) che hanno rilanciato i Blazers all'ottavo posto a Ovest, l'ultimo utile per qualificarsi ai playoffs. Unico assente di serata dovrebbe essere Vonleh, attenzione al duello bollente tra le guardie: DeRozan-Lowry da una parte, Lillard-McCollum dall'altra. Scintille quasi assicurate.

IL PROGRAMMA
1.00 Detroit - New York
3.00 Phoenix - Houston
3.30 New Orleans - LA Lakers
4.00 Portland - Toronto