NBA, rimonta pazzesca dei Knicks ma non basta: vince Detroit 111-105

Non è sufficiente un ottimo secondo tempo per New York contro i Pistons: negli ultimi secondi Reggie Jackson decreta la vittoria dei padroni di casa, che nei primi due quarti erano stati in vantaggio per più di 25 punti.

NBA, rimonta pazzesca dei Knicks ma non basta: vince Detroit 111-105
New York Knicks
105 111
Detroit Pistons

Al "The Palace" si presentano due squadre in una condizione altalenante e poco continua. Entrambe provengono da una sconfitta subita contro i Boston Celtics (in grande forma) e, in particolare, i Knicks hanno maggior bisogno di vincere data la decima posizione nella Conference; a sole tre vittorie di distanza ci sono proprio i Pistons che al momento occupano l'ultimo posto utile per i playoff.

Esclusa la partenza lampo di Detroit con quattro tiple consecutive il primo quarto concede poche emozioni: le difese non certo aggressive favoriscono una serie di canestri facili con i padroni di casa che prendono subito un vantaggio considerevole e chiudono i primi dodici minuti in vantaggio 27-15. Inizio di secondo quarto ancora peggiore (se possibile) per gli ospiti che dopo pochi minuti si trovano in svantaggio di 20 punti; per i Pistons ottimo l'apporto del diciannovenne Stanley Johnson al primo anno in NBA e titolare per la seconda volta in stagione. Non prosegue meglio la serata dei newyorkesi che collezionano palle perse e sulla sirena si trovano in svantaggio 60-36.

Nella ripresa i ruoli delle squadre si scambiano: i Pistons passivi in difesa e poco convincenti in attacco concedono agli ospiti di rientrare definitavemente in partita. Il tiro di Afflalo è più che affidabile, Lopez mette in difficolta Baynes sotto canestro e Anthony attacca bene l'area portandosi spesso in lunetta, rimonta completata e terzo quarto che si conclude 78-71 per Detroit. Carmelo inizia in panchina l'ultimo periodo e New York prova a rimanere attaccata alla partita, nel frattempo Drummond spaventa i tifosi con una caduta di fianco molto pericolosa ma, dopo essere rimasto a terra per qualche secondo si rialza senza problemi. Galloway però è l'uomo che nessuno si aspetta per gli ospiti, otto punti consecutivi e partita riportata in parità a 2 minuti dalla fine; ma non basta perchè gli risponde prima Tolliver e poi due volte da tre punti Reggie Jackson che sancisce la vittoria dei Pistons per 111-105.

Diversi sono i problemi per entrambe le squadre, in particolare New York che in attacco è stata a lungo a secco nei primi due quarti e la difesa ha lasciato grandi spazi per l'intera partita, a livello di gioco i playoff sembrano lontani nonostante ci siano poche partite di differenza. Detroit invece pensava di aver già vinto dopo un ottimo primo tempo e si è lasciata cogliere impreparata rischiando una sconfitta che avrebbe avuto dell'incredibile, per loro fortuna però ci pensa Reggie Jackson a rimettere a posto il risultato con due giocate da vero leader; per il momento la post-season se la stanno guadagnando.

New York Knicks. Punti: Lopez 26, Afflalo 24, Anthony 19, Galloway 17, Thomas 9,Porzingis 5. Rimbalzi: Lopez 16, Anthony 11, Galloway 5. Assist: Anthony 8, Afflalo 3, Calderon 3.

Detroit Pistons. Punti: Johnson 22, Jackson 21, Drummond 17, Morris 13, Ilyasova 12, Jennings 11.  Rimbalzi: Drummond 13, Johnson 9, Ilyasova 5, Tolliver 5. Assist: Johnson 5, Jackson 5, Morris 4.