Nba, Cleveland in scioltezza sui Pelicans. I Mavs passano a Memphis dopo un overtime

56 punti in due di LeBron James e Kyrie Irving consentono ai Cavs di sbarazzarsi di New Orleans. Parsons e Nowitzki decisivi nella vittoria al supplementare di Dallas sul campo dei Grizzlies.

Nba, Cleveland in scioltezza sui Pelicans. I Mavs passano a Memphis dopo un overtime
Nba, Cleveland in scioltezza sui Pelicans. I Mavs passano a Memphis dopo un overtime

Dopo due sconfitte consecutive, i Cleveland Cavaliers di Tyronn Lue superano senza troppe difficoltà i New Orleans Pelicans alla Quicken Loans Arena. Buone le prestazioni individuali di LeBron James (27 punti) e Kyrie Irving (29), assente per infortunio Kevin Love. Riscatto anche per i Dallas Mavericks di Rick Carsisle, che vincono una gara tiratissima al supplementare sul campo dei Memphis Grizzlies e si mantengono sesti nel ranking della Western Conference.

Cleveland Cavaliers - New Orleans Pelicans 99-84

Con Love out per unaa botta rimediata nella sfida persa contro i Celtics, Lue ripresenta in quintetto il duo Mozgov-Thompson, mentre dall'altra parte Gentry deve fare ancora a meno di Gordon ed Evans. L'inizio premia le buone percenutali dall'arco di J.R. Smith e Kyrie Irving, che fanno volare i Cavs sul 20-13. Holiday e Anderson provano a scuotere New Orleans dalla panchina, ma è LeBron James a chiudere il primo quarto con otto punti personali (28-20). Tra le riserve di Cleveland spazio anche a Mo Williams, che ha un ottimo impatto offensivo (37-29), prima che Irving riprenda il suo posto in campo segnando sette punti consecutivi (44-31). Norris Cole e Anthony Davis riavvicinano per un momento i Pelicans, ma ancora Irving chiude il suo primo tempo a quota 19 punti personali, con i padroni di casa in controllo all'intervallo lungo (54-43). Alla ripresa delle operazioni LeBron e Smith riprendono da dove avevano lasciato, anche se Cole e Davis riportano sotto d'orgoglio gli ospiti (71-65). Una tripla di Shumpert tranquillizza la Quicken Loans Arena, ma a inizio quarto quarto New Orleans è ancora lì, a quattro lunghezze di distanza dopo un canestro di Holiday (78-74). LeBron e Irving decidono quindi di evitare ogni rischio di un finale punto a punto e piazzano il parziale decisivo (91-81), nonostante un indomito Davis. Una tripla di Cunningham rianima per un attimo i Pelicans, ma Smith e James trovano otto punti consecutivi per chiudere la partita e respingere l'assalto dei Toronto Raptors in vetta al ranking della Eastern Conference.

Cleveland Cavaliers (35-14). Punti: Irving 29, James 27, Smith 20. Rimbalzi: Thompson 15, Varejao 10. Assist: James 8.

New Orleans Pelicans (18-32). Punti: Cole 26, Davis 20, Holiday 12. Rimbalzi: Asik 12, Davis 11. Assist: Cole 5.

Memphis Grizzlies - Dallas Mavericks 110-114 (OT)

Due squadre che stanno vivendo un momento opposto, con Memphis in grande spolvero (nove vittorie nelle ultime dieci gare) e Dallas in calo, si affrontano al FedEx Forum. L'avvio è scoppiettante, con Gasol e Randolph a segno da una parte e Williams e Matthews dall'altra. Il primo quarto si chiude con un tripla di Barnes e una schiacciata di Hollins, che valgono il 30-25 per gli uomini di Jorger. Dalla panchina dei Mavs è Felton a dare la scossa agli ospiti, anche se uno scatenato Barnes e il sempre atletico Jeff Green mantengono il vantaggio per i Grizzlies (44-35). Chandler Parsons e Dwight Powell capovolgono però la situazione in un lampo, mandando avanti Dallas sul 46-47, in un finale di primo tempo che vede ancora protagonisti Randolph e Nowitzki (52-54 all'intervallo lungo). Dopo la pausa si sveglia Conley, imitato da Deron Williams, che allunga sul 64-71. La gara diventa frenetica, con sorpassi e controsorpassi. Barnes, Lee e Chalmers trovano il nuovo vantaggio Memphis (80-79) alla fine del terzo quarto, ma ancora Felton, Nowitzki e Barea costruiscono un divario importante a metà dell'ultimo periodo (89-97). I Grizzlies non si arrendono e si rifanno sotto con Gasol e Randolph (99-100) a un minuto dalla fine. Williams segna per il + 3 ed è poi Mike Conley a trovare la tripla che manda tutti all'overtime sul 102 pari. Nel supplementare Parsons guida gli ospiti in un tentativo di fuga stoppato da Gasol (109-110), ma ci pensa poi il solito Nowitzki a segnare alla sua maniera per il 109-112. Sull'ultimo possesso Conley si butta dentro ma non trova nè fallo nè canestro, lasciando la vittoria a dei valorosi Mavs.

Memphis Grizzlies (30-21). Punti: Gasol 22, Randolph 20, Barnes 17, Conley 16, Chalmers 12, Lee 10. Rimbalzi: Randolph 14, Barnes 11. Assist: Conley 7.

Dallas Mavericks (29-25). Punti: Parsons 26, Williams 22, Nowitzki 18, Felton 16, Powell 10. Rimbalzi: Parsons 8. Assist: Williams 11.