Nba, Memphis ok contro i Kings. Wizards vincora vincenti

Buona prova di Marco Belinelli al FedEx Forum, dove però è Memphis a vincere grazie ai canestri di Conley. 26 punti di Bradley Beal consentono a Washington di passare anche a Minneapolis contro i Timberwolves.

Nba, Memphis ok contro i Kings. Wizards vincora vincenti
Nba, Memphis ok contro i Kings. Wizards vincora vincenti

Non bastano sedici punti dalla panchina di Marco Belinelli ai Sacramento Kings, sconfitti in Tennessee dai Memphis Grizzlies di Mike Conley, che anche senza Marc Gasol continuano a tenere un buon ritmo e a consolidare il quinto posto ad Ovest. Lottano ancora per un posto ai playoffs i Washington Wizards, che tornano al 50% tra vittorie e sconfitte superando in trasferta i Minnesota Timberwolves dei giovani Wiggins, Towns e LaVine.

Memphis Grizzlies - Sacramento Kings 104-98

C'è l'israeliano Casspi in quintetto al posto dell'infortunato Gay per i Kings, che si presentano al FedEx Forum per interrompere la loro striscia di sconfitte. Dopo otto minuti i padroni di casa sono già avanti 19-11 con una tripla di Conley, ma una gran schiacciata di Cauley-Stein risveglia Sacramento, che trova ben undici punti dalla panchina con Collison e chiude il primo quarto sul 31-28, nonostante dall'altra parte si accendano Stephenson e Chalmers. In apertura di secondo periodo i Grizzlies piazzano un parziale di 13-0 che spacca la partita e si ritrovano poi sul + 20 (54-34) con i canestri di Green e Randolph. Con Cousins fuori giri, sono ancora Casspi e Cauley-Stein a trovare punti per gli ospiti, che ritornano negli spogliatoi sul punteggio di 59-43. DeMarcus Cousins si risveglia dopo l'intervallo lungo, segnando nove punti in un lampo e riportando i Kings a tiro insieme al solito Collison (66-61). Dall'altra parte Conley e Randolph impediscono il sorpasso agli avversari, con Chalmers che manda a bersaglio la tripla del 76-69, prima che Belinelli e McLemore chiudano un quarto offensivo notevole per George Karl (83-78). E' proprio l'azzurro a mettere a referto sette punti consecutivi all'alba del periodo conclusivo, per la parità a quota 85. Sacramento sorpassa poi con Cousins, ma è immediata la replica di Randolph e Conley per i Grizzlies (98-91 a tre minuti e mezzo dalla fine). Acy e Belinelli riportano ancora sotto gli ospiti, ma Memphis si affida al solito Mike Conley per portare a casa un match che vale la vittoria numero 36 in regular season.

Memphis Grizzlies (36-24). Punti: Conley 24, Randolph 19, Green e Chalmers 15, Andersen 10. Rimbalzi: Randolph e Martin 8. Assist: Conley 5.

Sacramento Kings (24-35). Punti: Cousins 18, Collison 17, Belinelli 16, Casspi 12, Acy 11. Rimbalzi: Cousins 16. Assist: Rondo 17.

Minnesota Timberwolves - Washington Wizards 98-104

Markieff Morris parte in quintetto vicino a Gortat per coach Wittman, nella trasferta del Target Center di Minneapolis, mentre dall'altra parte LaVine affianca Rubio nel bakcourt di Mitchell. Proprio Ricky Rubio parte con le marce alte, alimentando il 14-7 che costringe lo staff tecnico avversario a inserire subito Bradley Beal, anche sè è inizialmente Anderson a fare la differenza nella second unti di Washington, che replica ai canestri di LaVine per chiudere il primo quarto sul 32-29. Beal e Nenè confezionano il sorpasso in apertura di secondo quarto, con Wall che comincia a carburare, dando agli ospiti il primo vantaggio significativo dopo una schiacciate volante di Morris (46-54). Wiggins e Towns provano a scuotersi per Minnesota, che va negli spogliatoi sotto 54-60. Alla ripresa delle operazioni Wall e Beal accelerano per i Wizards, ma Rubio e LaVine non vogliono saperne di mollare, pareggiando a quota 71 e poi trovando il sorpasso con Wiggins. Dieng e Gortat lottano sotto canestro e dalla panchina di Wittman sono Dudley e Sessions a strappare ancora per Washington, che giunge all'ultima pausa sul 77-85. Uno scatenato Anderson lancia definitivamente gli ospiti nel quarto quarto (83-97) ed è ancora Beal a fissare il puntegio sul 90-100 a quattro minuti dalla fine. Qui i Wizards si inceppano, consentono a Minnesota di rientrare, ma alla fine un jumper di John Wall sigilla la quarta vittoria consecutiva dei capitolini.

Minnesota Timberwolves (19-42). Punti: Rubio 22, LaVine 21, Wiggins 17, Towns 14, Muhammad 11. Rimbalzi: Towns 15. Assist: Dieng e Towns 5.

Washington Wizards (30-30). Punti: Beal 26, Anderson 18, Wall 14, Gortat 12. Rimbalzi: Morris 6. Assist: Wall 12.